SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Risultati, Classifiche e Commenti sui massimi tornei nazionali.
Discussioni sulle società e sui singoli giocatori.

Moderatori: Ref, ale.com

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda rivel1 » 29 mag 2010, 16:33

Sanatoria per giocatori eletti nella Nazionale “A”/Nazionale 7s

Il Consiglio Federale, confermando la correttezza e la legittimità di quanto sinora deliberato in materia di formazione italiana, ha preso in esame il caso dei giocatori considerati per le norme vigenti di formazione non italiana che, godendo della doppia eleggibilità, abbiano optato in passato per l’eleggibilità italiana secondo le regole IRB.

Il Consiglio ha stabilito in via di sanatoria irripetibile di equiparare ai giocatori di formazione italiana quegli atleti che al 30 giugno 2009 ( (a partire da tale data il numero minimo di caps internazionali necessari per ottenere l’equiparazione, per i giocatori della Nazionale Maggiore, ai fini della regola ordinaria è passata da uno a dieci caps)
abbiano vestito la maglia dell’Italia “A” o dell’Italia Seven in occasioni di incontri ufficiali IRB.


in casa rovigo, pizarro ha giocato con la "A", pablo sicuramente con la seven forse anche con la a.
juan pablo sanchez del badia credo con la seven? a questo punto potrebbe tornare in ottica s12
bustos e legora invece sono fuori, il primo credo ex jaguars e il secondo già pumas non sono quindi eleggibili
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

Avatar utente
Laporte
Messaggi: 8594
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda Laporte » 29 mag 2010, 22:58

rivel1 WroteColonSanatoria per giocatori eletti nella Nazionale “A”/Nazionale 7s

Il Consiglio Federale, confermando la correttezza e la legittimità di quanto sinora deliberato in materia di formazione italiana, ha preso in esame il caso dei giocatori considerati per le norme vigenti di formazione non italiana che, godendo della doppia eleggibilità, abbiano optato in passato per l’eleggibilità italiana secondo le regole IRB.

Il Consiglio ha stabilito in via di sanatoria irripetibile di equiparare ai giocatori di formazione italiana quegli atleti che al 30 giugno 2009 ( (a partire da tale data il numero minimo di caps internazionali necessari per ottenere l’equiparazione, per i giocatori della Nazionale Maggiore, ai fini della regola ordinaria è passata da uno a dieci caps)
abbiano vestito la maglia dell’Italia “A” o dell’Italia Seven in occasioni di incontri ufficiali IRB.


in casa rovigo, pizarro ha giocato con la "A", pablo sicuramente con la seven forse anche con la a.
juan pablo sanchez del badia credo con la seven? a questo punto potrebbe tornare in ottica s12
bustos e legora invece sono fuori, il primo credo ex jaguars e il secondo già pumas non sono quindi eleggibili


una soluzione intermedia di buon senso.

Zeu
Messaggi: 903
Iscritto il: 22 apr 2005, 0:00

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda Zeu » 29 mag 2010, 23:17

Quindi gli argentini o stranieri ingenere che sono in Italia magari con passaporto italino o gienitori italiani vengono considerati stranieri? (è solo una domanda pratica poichè non ho capito bene come funziona la cosa che non ha secondo fine)

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda mauott » 30 mag 2010, 0:07

Zeu WroteColonQuindi gli argentini o stranieri ingenere che sono in Italia magari con passaporto italino o gienitori italiani vengono considerati stranieri? (è solo una domanda pratica poichè non ho capito bene come funziona la cosa che non ha secondo fine)


Una persona con passaporto italiano è italiano a tutti gli effetti (altrimenti per quale motivo avrebbe diritto al passaporto ?) essendoci in italia il principio dello "jus sanguinis" il discendente diretto di un cittadino italiano viene considerato italiano a meno che non rinunci alla cittadinanza ...

nel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Zeu
Messaggi: 903
Iscritto il: 22 apr 2005, 0:00

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda Zeu » 30 mag 2010, 0:29

mauott WroteColon
Zeu WroteColonQuindi gli argentini o stranieri ingenere che sono in Italia magari con passaporto italino o gienitori italiani vengono considerati stranieri? (è solo una domanda pratica poichè non ho capito bene come funziona la cosa che non ha secondo fine)


Una persona con passaporto italiano è italiano a tutti gli effetti (altrimenti per quale motivo avrebbe diritto al passaporto ?) essendoci in italia il principio dello "jus sanguinis" il discendente diretto di un cittadino italiano viene considerato italiano a meno che non rinunci alla cittadinanza ...

nel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb


Era proprio quello che non mi quadrava grazie per l'informazione

stalker
Messaggi: 589
Iscritto il: 9 mag 2007, 21:47

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda stalker » 30 mag 2010, 12:41

mauott WroteColonnel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Per leggi IRB o per le leggi FIR? Mi sfugge questo dettaglio... E' la FIR che decide chi equiparare facendo delle proprie normative, certo in ottemperanza a quelle IRB. Ma non credo che le norme IRB impediscano di equiparare Fraser o altri giocatori, con passaporto italiano o che giocano in italia da molti anni... O sbaglio?

Avatar utente
Laporte
Messaggi: 8594
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda Laporte » 30 mag 2010, 15:36

stalker WroteColon
mauott WroteColonnel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Per leggi IRB o per le leggi FIR? Mi sfugge questo dettaglio... E' la FIR che decide chi equiparare facendo delle proprie normative, certo in ottemperanza a quelle IRB. Ma non credo che le norme IRB impediscano di equiparare Fraser o altri giocatori, con passaporto italiano o che giocano in italia da molti anni... O sbaglio?


Se non ricordo male Fraser ha giocato con la "A" del suo paese.

stalker
Messaggi: 589
Iscritto il: 9 mag 2007, 21:47

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda stalker » 30 mag 2010, 16:13

Laporte WroteColon
stalker WroteColon
mauott WroteColonnel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Per leggi IRB o per le leggi FIR? Mi sfugge questo dettaglio... E' la FIR che decide chi equiparare facendo delle proprie normative, certo in ottemperanza a quelle IRB. Ma non credo che le norme IRB impediscano di equiparare Fraser o altri giocatori, con passaporto italiano o che giocano in italia da molti anni... O sbaglio?

Se non ricordo male Fraser ha giocato con la "A" del suo paese.


Ok, in questo caso interverrebbe la norma IRB (non conoscevo il caso specifico di Fraser, citato in precedenza da mauott). Peraltro un conto è l'eliggibilità per vestire la maglia della nazionale, un conto quella per giocare in quota italiani anziché stranieri in una formazione di club o CL. La mia domanda era in generale: cioè non spacciamo le norme FIR per delle limitazioni imposte dall'IRB.

Westend
Messaggi: 56
Iscritto il: 6 ago 2009, 12:24

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda Westend » 30 mag 2010, 17:41

stalker WroteColon
Laporte WroteColon
stalker WroteColon
mauott WroteColonnel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Per leggi IRB o per le leggi FIR? Mi sfugge questo dettaglio... E' la FIR che decide chi equiparare facendo delle proprie normative, certo in ottemperanza a quelle IRB. Ma non credo che le norme IRB impediscano di equiparare Fraser o altri giocatori, con passaporto italiano o che giocano in italia da molti anni... O sbaglio?

Se non ricordo male Fraser ha giocato con la "A" del suo paese.


Ok, in questo caso interverrebbe la norma IRB (non conoscevo il caso specifico di Fraser, citato in precedenza da mauott). Peraltro un conto è l'eliggibilità per vestire la maglia della nazionale, un conto quella per giocare in quota italiani anziché stranieri in una formazione di club o CL. La mia domanda era in generale: cioè non spacciamo le norme FIR per delle limitazioni imposte dall'IRB.


Fraser è italiano per matrimonio e questa è una cosa. per le norme IRB, diventa eleggibile per l'Italia se da tre o più stagioni consecutive gioca nel nostro paese. Vuol dire che se ha fatto due anni a Calvisano, è andato via un anno in Francia ed è tornato da due stagioni, adesso non è eleggibile.

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda mauott » 30 mag 2010, 17:43

Laporte WroteColon
stalker WroteColon
mauott WroteColonnel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Per leggi IRB o per le leggi FIR? Mi sfugge questo dettaglio... E' la FIR che decide chi equiparare facendo delle proprie normative, certo in ottemperanza a quelle IRB. Ma non credo che le norme IRB impediscano di equiparare Fraser o altri giocatori, con passaporto italiano o che giocano in italia da molti anni... O sbaglio?


Se non ricordo male Fraser ha giocato con la "A" del suo paese.


Ged è andato a giocare a Bayonne un paio di mesi prima di avere fatto i 3 anni in italia e quindi ha perso la possibilità di essere equiparato per le leggi Irb . Adesso a Settembre / ottobre, se restasse a giocare in italia, potrebbe tornare ad essere eleggibile per la nazionale italiana (visto che sarebbero più di 3 anni che gioca in Italia consecutivamente) ma se non fa i 10 cap con una nazionale italiana resta straniero di formazione straniera (secondo le leggi FIR) .. non mi risulta abbia mai giocato per una selezione nazionale non junior cosa che lo taglierebbe fuori automaticamente ...

Per togliere il dubbio agli anti-esterofili credo che non diventerà eleggibile neppure quest'anno visto che la pro2 francese inizia ad agosto ....

Avatar utente
TUCKER
Messaggi: 1624
Iscritto il: 7 dic 2006, 1:09
Località: Brixiashire
Contatta:

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda TUCKER » 30 mag 2010, 20:12

In ogni caso x diventare equiparato all'italiano di formazione gli servirebbero 10 caps il che vorrebbe dire giocare a novembre, fare tutto il sei nazioni ed entrare nella squadra x il mondiale... A questo punto giocherebbe da italiano ma nel 2012

Avatar utente
Laporte
Messaggi: 8594
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: SANATORIA PER GLI ORIUNDI

Messaggioda Laporte » 30 mag 2010, 20:13

mauott WroteColon
Laporte WroteColon
stalker WroteColon
mauott WroteColonnel rugby le leggi Irb sono diverse e l'eleggibilità funziona in maniera diversa, per esempio Fraser è italiano di passaporto (per matrimonio) ma non per le leggi Irb

Per leggi IRB o per le leggi FIR? Mi sfugge questo dettaglio... E' la FIR che decide chi equiparare facendo delle proprie normative, certo in ottemperanza a quelle IRB. Ma non credo che le norme IRB impediscano di equiparare Fraser o altri giocatori, con passaporto italiano o che giocano in italia da molti anni... O sbaglio?


Se non ricordo male Fraser ha giocato con la "A" del suo paese.


Ged è andato a giocare a Bayonne un paio di mesi prima di avere fatto i 3 anni in italia e quindi ha perso la possibilità di essere equiparato per le leggi Irb . Adesso a Settembre / ottobre, se restasse a giocare in italia, potrebbe tornare ad essere eleggibile per la nazionale italiana (visto che sarebbero più di 3 anni che gioca in Italia consecutivamente) ma se non fa i 10 cap con una nazionale italiana resta straniero di formazione straniera (secondo le leggi FIR) .. non mi risulta abbia mai giocato per una selezione nazionale non junior cosa che lo taglierebbe fuori automaticamente ...

Per togliere il dubbio agli anti-esterofili credo che non diventerà eleggibile neppure quest'anno visto che la pro2 francese inizia ad agosto ....


Avete ragione. Mi ero confuso con un altro.


Torna a “Top 12 e Coppa Italia (già Eccellenza e Trofeo Eccellenza)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti