6 Nazioni Femminile 2010

Risultati, Classifiche e Commenti sul campionato di Serie A Femminile e delle Giovanili Nazionali

Moderatore: Emy77

Avatar utente
Argos_73
Messaggi: 311
Iscritto il: 3 ott 2005, 0:00
Località: Prato
Contatta:

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda Argos_73 » 26 feb 2010, 19:27

L’Italdonne ha effettuato questa mattina sul sintetico di Genazzano l’allenamento che ha sciolto l’ultima riserva dei tecnici azzurri, Andrea Di Giandomenico e Luca Bot, sulla formazione anti Scozia.
Rientrano nelle fila azzurre la seconda linea Flavia Severin ed il tallonatore Licia Stefan indisponibili per infortunio lo scorso 13 febbraio contro l’Inghilterra.
L’Italia recupera due pedine fondamentali, “due pezzi da novanta”, per la Manager Azzurra, Maria Cristina Tonna, che ha ufficializzato il XV titolare per il terzo turno del 6 Nazioni femminile contro il XV del Cardo di domenica prossima al Maurizio Natali di Colleferro (calcio d’inizio ore 14.30).
Rientra nella formazione fin dal primo minuto anche il centro Silvia Pizzati, 33 anni del Riviera del Brenta, che domenica raggiunge il traguardo delle 50 presenze con l’Italia e che guiderà l’ingresso in campo delle Azzurre.
Silvia che ha esordito nel 1996 contro l’Inghilterra, ha giocato contro la Scozia quattro volte ed era in campo anche nel 2008 a Mira (Venezia) nella storica vittoria sulla Scozia, la prima nel 6 Nazioni, proprio di fronte al suo pubblico.
“Non me ne ero neanche resa conto!” – ha esordito sorpresa Silvia – “E’ una notizia che mi riempie di gioia e mi emoziona moltissimo. Spero che gli impegni di lavoro e familiari sempre crescenti mi permettano di poter continuare a dare ancora ai colori azzurri.”
L’Italia ritrova in campo fin dal primo minuto anche il mediano di mischia Valentina Schiavon che torna a far coppia alla mediana con la sorella, Veronica.
Ci saranno anche gli Azzurri, protagonisti domani al Flaminio di Roma, a Colleferro per Italia – Scozia Femminile, terzo turno del 6 Nazioni in rosa.
Mauro e Mirco Bergamasco, Fabio Ongaro e Salvatore Perugini saranno al Natali domenica 28 febbraio per l’ultimo match casalingo dell’Italia femminile nell’edizione 2010. L’Italdonne chiuderà il torneo in Francia e quindi in Galles. A Mirco Bergamasco sarà affidato il calcio d’inizio.
Ad accompagnare l’ingresso in campo delle squadre la Fanfara dei Bersaglieri e la City of Rome Pipe Band, le cornamuse scossesi che suoneranno gli Inni Nazionali. Con loro i bambini delle scuole del territorio ed i piccoli rugbisti di Colleferro.
L’organizzazione ha messo in campo 200 chili di pasta, accompagnata dalla Birra offerta da Peroni, per tutti gli spettatori presenti domenica al Natali.
Questa mattina, intanto, è stata inaugurata a Colleferro la mostra di maglie storiche, unica per genere e livello, che attraverso i 200 pezzi esposti ripercorre la storia ovale degli ultimi 50 anni. L’esposizione, allestita presso il club delle bocce di Colleferro - struttura adiacente lo stadio Natali di Viale degli Atleti - rimarrà aperta fino a domenica (ingresso libero).


Di seguito la formazione dell'Italia:
15 –Manuela FURLAN (Benetton Treviso, 7 caps)
14 –Sara BARATTIN (Rugby Casale, 24 caps)
13 - Silvia PIZZATI (Sitam Riviera del Brenta, 49 caps)
12 – Paola ZANGIROLAMI (Sitam Riviera del Brenta, 35 caps) - CAPITANO
11 – Maria Diletta VERONESE (Valsugana Padova, 6 caps)
10 – Veronica SCHIAVON (Sitam Riviera del Brenta, 40 caps)
9 - Valentina SCHIAVON (Sitam Riviera del Brenta, 33 caps)
8 – Silvia GAUDINO (Rugby Monza, 35 caps)
7 – Michela ESTE (Rugby Monza, 10 caps)
6 – Giuliana CAMPANELLA (Red&Blu Rugby, 45 caps)
5 – Flavia SEVERIN (Benetton Treviso, 17 caps)
4 – Sara PETTINELLI (Red&Blu Rugby, 21 caps)
3 – Lucia GAI (Sitam Riviera del Brenta, 5 caps)
2 – Licia STEFAN (Benetton Treviso, 56 caps)
1 – Elisa CUCCHIELLA (Red&Blu Rugby, 30 caps)

A disposizione:
16 – Silvia PERON (Sitam Riviera del Brenta,20 caps)
17 –Maria Beatrice Denza (Red&Blu Rugby, 4 caps)
18 – Daniela GINI (Red&Blu Rugby, 48 caps)
19 – Cecilia ZUBLENA (Sassenage Isere, 6 caps)
20 – Elisa FACCHINI (Benetton Treviso, 29 caps)
21 - Michela TONDINELLI (Benetton Treviso, 65 caps)
22 – Maria Grazia CIOFFI (Rugby Benevento, 6 caps)

Immagine
Immagine

Giocherò finchè avrò voglia di superare me stesso su un terreno di gioco, finchè la vittoria conterà molto per me...

Avatar utente
nambereit
Messaggi: 1039
Iscritto il: 6 mag 2003, 0:00
Località: la valle dei capannoni

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda nambereit » 26 feb 2010, 20:43

Ciao Argos,

tornando agli "integratori" sarebbe interessante sentire a microfoni spenti cosa ne pensano le ragazze che hanno avuto la possibilità di sperimentare la realtà femminile inglese da vicino....

...anche perchè conosco almeno una ragazza che vive in palestra, ma nemmeno lontanamente assume quell'aspetto vagamente androgino delle figlie della perfida Albione...

A mio parere prima o poi il bubbone scoppia, e ne vedremo delle belle.
And the scrum conductor says
make a break number 8, number 8 make a break
We’ve been on this shift too long.
And the scrum conductor says
make a break number 8, number 8 make a break
We can reach our destination, but were still a ways away

Avatar utente
Argos_73
Messaggi: 311
Iscritto il: 3 ott 2005, 0:00
Località: Prato
Contatta:

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda Argos_73 » 28 feb 2010, 21:53

6 NAZIONI FEMMINILE

ITALIA - SCOZIA = 6 - 6

DI GIANDOMENICO: "MANCATO IL CINISMO MA SIAMO IN CRESCITA"

Colleferro (Roma) – Un tempo a testa a costruire gioco, ed alla fine il 6-6 tra Italia e Scozia nella terza giornata del 6 Nazioni femminile è il risultato più giusto, anche se le Azzurre di Andrea Di Giandomenico, dopo aver condotto per tutta la prima frazione di gioco ed essersi fatte recuperare nella ripresa, vedono scivolare via la vittoria all’ultimo secondo, quando un drop dalla distanza di Michela Tondinelli, entrata ad inizio ripresa per l’estremo Furlan, si spegne di un soffio a lato del palo.
L’Italia, capitanata da Paola Zangirolami, ha giocato un primo tempo tutto all’attacco, costruendo molto e muovendo con rapidità ed efficacia i palloni messi a disposizione dei trequarti dal pacchetto di mischia, ma le Azzurre hanno faticato in fase di finalizzazione, limitandosi a centrare i pali in due occasioni con il numero dieci Veronica Schiavon.
Nella ripresa sono state invece le ospiti ad imporre il proprio ritmo, mettendo in difficoltà le Azzurre intorno ai punti d’incontro, accelerando palla in mano ma vedendo a loro volta vanificate dalla linea difensiva italiane le folate offensive dei propri trequarti: come l’Italia nel primo tempo, la Scozia ha messo a segno due calci di punizione, fallendone un terzo quando già il risultato era di 6-6 e le highlanders erano riuscite ad uscire indenni dai dieci minuti di inferiorità numerica per il cartellino giallo dell’apertura Griffith, autrice di un placcaggio alto.
Tutti di marca italiana i minuti finali, quando Zangirolami e compagne hanno tentato in tutti i modi di portare a casa il secondo successo di sempre nel Torneo: prima Schiavon ha fallito da posizione defilata il calcio piazzato della possibile vittoria, poi Tondinelli ha caricato sulle proprie spalle la responsabilità del drop decisivo. Giusta la potenza, lievemente imprecisa la mira: pochi centimetri che si sono frapposti tra le Azzurre e il successo.

“Sicuramente rimane un po’ di amaro in bocca per il piazzato di Schiavon e il drop di Tondinelli che non hanno centrato i pali nel finale – ha detto il CT dell’Italdonne, Di Giandomenico - e che ci hanno impedito di portare a casa il risultato. Le scozzesi però hanno disputato un ottimo secondo tempo, mettendoci in difficoltà con le loro verticalizzazioni. Oggi ci è mancato un po’ di cinismo, ma abbiamo fiducia nel lavoro che stiamo portando avanti, vogliamo continuare a crescere e sono sicuro che i risultati arriveranno”

Le Azzurre torneranno in campo affrontando sabato 13 marzo la Francia a Montpellier nella quarta giornata del 6 Nazioni.

Colleferro, Stadio “M. Natali” – domenica 28 febbraio 2010
RBS 6 Nazioni femminile, III turno
ITALIA v SCOZIA 6-6 (6-0)
Marcatori: p.t. 11’ cp. Schiavon Ve. (3-0); 41’ cp. Schiavon Ve. (6-0); s.t. 14’ cp. Gill (6-3); 33’ cp. Gill (6-6)
Italia: Furlan (1’ st. Tondinelli); Barattin, Pizzati, Zangirolami (cap), Veronese; Schiavon Ve., Schiavon Va.; Gaudino, Este (13’ st. Gini), Campanella; Severin (40’ st. Zublena), Pettinelli; Gai, Stefan (35’ st. Peron), Cucchiella
all. Di Giandomenico
Scozia: Hawthorn; Douglas (36’ pt. Steven), Millard, Fitzpatrick, Blakebrough (35’ pt. Johnston); Griffith, Dalgliesh (1’ st. Gill); Brown, Kennedy, Reid (cap, 35’ st. Slaven); Wheeler, Moffat; McCord (38’-41 pt., 34’ st. Dickens), Walker (30’ pt. Quick), Lockhart
all. Parker
Arbitro: Williams (Galles)
Note: 23’ st. giallo Griffith

X Nambereit
Se deve scoppiare speriamo che succeda presto, da soldo di cacio quale sono spero proprio che il rugby femminile non diventi mai una copia di quel rugby autoscontro che va sempre più di moda (per farsi un'idea basta leggere la lista infortunati del 6 Nazioni maschile...)
Immagine

Giocherò finchè avrò voglia di superare me stesso su un terreno di gioco, finchè la vittoria conterà molto per me...

Avatar utente
Argos_73
Messaggi: 311
Iscritto il: 3 ott 2005, 0:00
Località: Prato
Contatta:

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda Argos_73 » 28 feb 2010, 22:50

Scusate il doppio post l'intervista mi è arrivata solo ora:

Colleferro, “M. Natali” – Sunday 28 Feb. 2010
RBS Women 6 Nations
ITALY v SCOTLAND = 6 - 6 (6 - 0)


Alla fine della partita Gary Parker head coach della Scozia, ha dichiarato: "Abbiamo dovuto fronteggiare un sacco di problemi durante la partita - abbiamo perso il nostro tallonatore all'inizio del primo tempo, ed entrambe le ali sono dovute uscire nel primo tempo per infortunio, ma siamo riusciti a riorganizzare il gioco e ribaltare il passivo di 6 - 0 del primo tempo.
"Dopo tre partite del 6 Nazioni abbiamo subito una sola sconfitta, ma questa è una occasione perduta e siamo delusi dal pareggio.
"I primi quaranta minuti sono stati molto brutti e non abbiamo avuto praticamente gioco. Comunque abbiamo risposto e probabilmente i migliori con 20 minuti che abbiamo avuto, sono quelli all'inizio del secondo tempo, quando siamo riusciti a muovere bene la palla e ad eseguire buone manovre in attacco".
Durante il weeknd, la Scozia "A" femminile ha battuto le British Army per 48 - 0 e la Women Scotland's Academy ha perso contro le England Colleges, 10 - 5, a Halhill,( Dunbar).

* Ho sottilineato le ultime due righe perchè secondo me sono un dato importante sul tipo di lavoro che sta cercando di fare la Scozia per il rugby femminile, in una realtà che non ha poi troppe tesserate più di noi.
Immagine

Giocherò finchè avrò voglia di superare me stesso su un terreno di gioco, finchè la vittoria conterà molto per me...

serafino
Messaggi: 255
Iscritto il: 22 nov 2003, 0:00
Località: Roma-L'Aquila

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda serafino » 1 mar 2010, 2:43

oggi ero a Colleferro,è stata una piacevolissima scoperta poter vedere l'alto livello di gioco espresso dalla nostra squadra,complimenti vivissimi alle nostre ragazze per come giocano,è mancata solo un pò di fortuna sull'ultimo calcio e sul drop alla fine.
Comunque una bellissima giornata di rugby,partita entusiasmante,tornerò a vedervi quando ci sarà la possibilità,una mostra di magliette originali spettacolare,erano presenti i fratelli Bergamasco sempre gentilissimi e disponibilissimi e inoltre terzo tempo con piatti di penne all'arrabiata e birra gratuiti...grazie di tutto

Avatar utente
Argos_73
Messaggi: 311
Iscritto il: 3 ott 2005, 0:00
Località: Prato
Contatta:

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda Argos_73 » 4 mar 2010, 14:40

Dopo il 6 a 6 di Colleferro contro la Scozia, terzo turno del Torneo Femminile delle 6 Nazioni, le Azzurre sono attese in Francia sabato 13 marzo (ore 20.30), allo Stade du Manoir di Montpellier, per il confronto con le cugine d’oltralpe, attualmente al secondo posto nel Torneo. La comitiva azzurra si ritroverà a Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica del CONI, Giulio Onesti, mercoledì 10 marzo. Il giorno seguente partirà alla volta della città del sud della Francia, capitale della regione di Languedoc-Roussillon, sede dell’incontro.
L’Italia che sarà costretta a rinunciare al suo capitano, Paola Zangirolami, per la frattura al setto nasale rimediata contro la Scozia, al centro Silvia Pizzati e al mediano di mischia Valentina Schiavon, recupera la terza linea Cristina Molic e l’ala Elisa Rochas, in campo contro l’Inghilterra a Noceto. Debutto assoluto per la diciannovenne centro-ala della Benetton Treviso, Emma De Nicolao, alla prima convocazione con la Nazionale maggiore.
Di seguito le ventidue atlete convocate dai tecnici Andrea Di Giandomenico e Luca Bot per la partita contro la Francia:

Sara BARATTIN (RUGBY CASALE, caps 25)
Giuliana CAMPANELLA (RED&BLU RUGBY, caps 46)
Maria Grazia CIOFFI (RUGBY BENEVENTO, caps 6)
Elisa CUCCHIELLA (RED&BLU RUGBY, caps 31)
Maria Betarice DENZA (RED&BLU RUGBY, caps 4)
Emma DE NICOLAO (BENETTON TREVISO, debutto assoluto)
Michela ESTE (BENETTON TREVISO, caps 11)
Elisa FACCHINI (BENETTON TREVISO caps 29)
Manuela FURLAN (BENETTON TREVISO caps 8)
Lucia GAI (SITAM RIVIERA DEL BRENTA caps 6)
Silvia GAUDINO (RUGBY MONZA 1949, caps 36)
Daniela GINI (RED&BLU RUGBY caps 49)
Cristina MOLIC (SITAM RIVIERA DEL BRENTA, caps 4)
Silvia PERON (SITAM RIVIERA DEL BRENTA caps 21)
Sara PETTINELLI (RED&BLU RUGBY, caps 22)
Elisa ROCHAS (RUGBY MONZA, 3 caps)
Flavia SEVERIN (BENETTON TREVISO caps 18)
Veronica SCHIAVON (SITAM RIVIERA DEL BRENTA caps 41)
Licia STEFAN (BENETTON TREVISO caps 57)
Michela TONDINELLI (BENETTON TREVISO caps 66)
Diletta VERONESE (VALSUGANA RUGBY PADOVA, caps 7)
Cecilia ZUBLENA (RUGBY SASSENAGE ISERE, caps 7)
Immagine

Giocherò finchè avrò voglia di superare me stesso su un terreno di gioco, finchè la vittoria conterà molto per me...

Avatar utente
djlara
Messaggi: 886
Iscritto il: 6 apr 2007, 12:34
Località: Prignano Sulla Secchia (MO)

Re: 6 Nazioni Femminile 2010

Messaggioda djlara » 22 mar 2010, 11:44

IMMENSE!!!!

Bridgend – Un secondo tempo da incorniciare consegna alla Nazionale Italiana Femminile il primo, storico successo esterno nel Sei Nazioni: questo pomeriggio a Bridgend le Azzurre di Andrea Di Giandomenico e Luca Bot hanno superato il Galles 15-19 ribaltando nella ripresa il passivo di 12-0 rimediato nella prima frazione di gioco.

Nei primi quaranta minuti di gioco Zangirolami e compagne hanno faticato a costruire gioco, lasciandosi trafiggere in due occasioni dalle manovre delle trequarti gallesi che, già in passato, avevano creato più di un problema alla difesa italiana.

Sotto per 12-0 a fine primo tempo dopo aver giocato anche in inferiorità numerica per il giallo all’apertura Tondinelli, l’Italia ha ritrovato durante l’intervallo voglia di costruire gioco ed osare: nel primo quarto d’ora della ripresa, la seconda linea della Benetton Treviso Flavia Severin ha messo in scena il proprio spettacolo personale, andando a schiacciare due volte al di là della linea di meta e pareggiando lo score. Al diciassettesimo è stata l’ala del Valsugana, Maria Diletta Veronese, a portare al di là della linea l’ovale della vittoria.

Inutile il calcio piazzato gallese al venticinquesimo e i successivi sforzi delle padrone di casa di rovesciare ancora una volta lo score: la difesa italiana ha stretto le proprie maglie e resistito sino al fischio finale che ha sancito una delle vittorie più belle nella giovane storia del rugby italiano al femminile.

Commossa, a fine gara, la team manager Maria Cristina Tonna: “Il rientro nello spogliatoio ha rappresentato la svolta della gara. I tecnici hanno chiesto alle ragazze di tornare in campo per divertirsi, per mettere in mostra quello che sanno fare. Nei secondi quaranta minuti abbiamo dimostrato di poter giocare un ottimo rugby, questa vittoria è per tutte le ragazze che giocano a rugby nel nostro Paese”.

Bridgend – domenica 21 marzo 2010
RBS 6 Nazioni femminile, V giornata
GALLES v ITALIA 15-19 (12-0)
Marcatori: p.t. 25’ cp. Thomas N. tr., Evans N. (7-0); 34’ m. Evans N. (12-0); s.t. 4’ m. Severin (12-5); 14’ m. Severin tr. Tondinelli (12-12); 17’ m. Veronese tr. Tondinelli (12-19); 25’ cp. Thomas A. (15-19)
Galles: Evans M.; Young, Redman, Thomas N., Evans N.; Thomas A., Day; Berry (cap), Kift, Nicholas; Taylor, Hallett; Davies, Bowden, Edwards

Italia: Furlan; Barattin, Cioffi, Zangirolami (cap), Veronese; Tondinelli, Schiavon Va.; Gaudino, Este, Campanella; Pettinelli, Severin; Gai (10’ st. Gini), Peron, Cucchiella
Arbitro: Ttofa (Inghilterra)
Note: cartellino giallo a Tondinelli al 21’ pt.
Se fa ridere, vale.


Torna a “Campionati Femminile e Giovanili”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite