Cartoline inverno 2017-2018

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 12959
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda jpr williams » 2 gen 2018, 9:13

RigolettoMSC WroteColon
jpr williams WroteColonBeccatevi l'ultima sventagliata: le incredibili gole dell'Isonzo a Tolmin. Una faticaccia, ma ne valeva davvero la pena.

............


Da quelle parti, e Tolmino fu proprio uno dei punti focali, un centinaio di anni fa si sono scannati a decine di migliaia. Speriamo che la Storia, questa Storia, possa insegnare qualcosa agli apprendisti stregoni che in questi ultimi anni si divertono a mestare nella m...a!


Già. Il programma di quel giorno prevedeva anche una visita a Kobarid, ma non c'è stato il tempo.
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
JosephK.
Messaggi: 8985
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda JosephK. » 3 gen 2018, 7:58

Ieri mi sono fatto una bella sparata alla sommità del mio Campo dei fiori, che fu anche avamposto della Linea Cadorna, e che come ben sapete è stato attaccato dal terribile incendio due mesi fa.

Il Sacro Monte visto dal Campo dei Fiori. Sacro Monte posto bellissimo, se venite da queste parti.

Immagine

Prealpi e Alpi dalla vetta della montagna,

Immagine
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 12959
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda jpr williams » 3 gen 2018, 9:07

Belle JK.
E mi fai ricordare anche che è una vita che non faccio una capatina da quelle parti così belle. :roll:
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
JosephK.
Messaggi: 8985
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda JosephK. » 3 gen 2018, 10:51

jpr williams WroteColonBelle JK.
E mi fai ricordare anche che è una vita che non faccio una capatina da quelle parti così belle. :roll:


Dai vieni, c'è anche un posto dove hanno 10 spine di birre artigianali...
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Avatar utente
sandrobandito
Messaggi: 2593
Iscritto il: 4 dic 2011, 12:10
Località: PD-BL

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda sandrobandito » 3 gen 2018, 10:57

Come ho già detto non faccio foto se non inevitabili, però se guardate le webcam di Cima Grappa http://www.cimagrappa.it/ (scorrete la pagina fino in fondo) vi fate un'idea dello spettacolo che c'è lassù in questi giorni. Per dire, ieri si intravedeva il profilo del Gran Sasso... :shock:
"MANI DI MINCHIA!"
(A. Catarinicchia)
Il rugby è un gioco e giochi per divertirti.
Pensa a divertirti.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 12959
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda jpr williams » 3 gen 2018, 18:36

JosephK. WroteColon
jpr williams WroteColonBelle JK.
E mi fai ricordare anche che è una vita che non faccio una capatina da quelle parti così belle. :roll:


Dai vieni, c'è anche un posto dove hanno 10 spine di birre artigianali...


Mi tenti così...
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
ForrestGump
Messaggi: 2433
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda ForrestGump » 3 gen 2018, 21:52

metabolik WroteColonNon ho parole, molto, molto belle per diversi motivi.
Peccato per l'ultima che non ha il fuoco giusto, ... almeno sul mio video ... io avrei stretto l'apertura.
A proposito, decidi tu in manuale o decide la macchina ?


Himiko ha fatto una foto in cui prendere il fuoco giusto era quasi impossibile. C'è pochissimo contrasto, quindi l'autofocus va un po' dove gli pare. Nè meglio farebbe l'occhio umano, costretto in un mirino di forse 2 centimetri quadri. Per quanto riguarda l'apertura, poteva si essere una scappatoia - a meno di non perdere nitidezza per diffrazione - ma ne dubito. Non conosco l'attrezzatura di Himiko nel dettaglio, ma se ha spinto al massimo lo zoom avrà avuto bisogno di un tempo corto per evitare il mosso, per cui chiudere il diaframma diventava difficile senza alzare gli ISO, cosa che diminuisce la nitidezza e quindi porta "fuori fuoco" il soggetto.
Chiudo qui la parentesi tecnica da rompi*oglioni fanatico della nitidezza e vado oltre. jpr vi ha già raccontato molto della nostra gita in Slovenia, io però vorrei aggiungere qualcosina.

Le cascate Skakalce, sulla Tolminka
Immagine

Ljubljana, l'inizio della salita che porta al castello dalla parte più vecchia della città
Immagine

Ljubljana dall'alto
Immagine

Scorcio della Ljubljanka ben dopo il tramonto
Immagine

Dedicata ad Himiko: albero di Natale e passanti, probabilmente la cosa più street che possa aspirare a fare.
Immagine

Però devo ammettere che le cartoline più belle della Slovenia le porto nel cuore, e non potrò mai fotografarle

...quando, per reagire alla depressione del licenziamento, caricai l'auto di nascosto e portai Grazia a Bled senza dirle nulla se non quando arrivammo davanti al cancello del campeggio. Lei ovviamente si preoccupò che gli indumenti che avevo scelto per lei avessero colori abbinati, che per me è come segnare un drop controvento dai miei 22, ma poi sorrise e nel giro di 4 ore avevo cambiato idea sulla mia vita e sul mio lavoro.

...quando portai i suoceri, ancora sul lago di Bled, a fare l'unica vacanza che si siano mai permessi in vita loro al di fuori di del Veneto. Mia suocera ne fece un caso di stato e non mi disse mai nemmeno grazie, ma il sorriso che fece mentre "circumcamminavamo" il lago ammirando le ninfee rosa sotto l'acquerugiola estiva, è sempre valso molto di più.

...quando mio padre mi portò a Maribor, avevo 8 anni, e dormii per la prima volta in albergo, e da un suo amico imparai in pratica che delle sardine non si butta nulla, nè le lische nè la testa. Quando le mangio le mangio ancora così, dalla brace direttamente alla bocca, con la mente a quel pomeriggio passato con mio padre e il Sig. Cappellari.

...quando tornai a Maribor 35 anni dopo, con Grazia e miei genitori, e stavolta fui io ad accudire mio padre stravolto dalla labirintite nel pronto soccorso di Ptuj. Vederlo inerme sul lettino e sentirmi chiedere di guidare per il resto della nostra gita, mi ha fatto sentire anche troppo chiaramente il peso inevitabile del tempo che passa, e anche se è ancora qui a rompere i c******* come solo lui (o forse tutti i papà) sa fare rimpiango ogni giorno in cui non me lo sono goduto.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Garryowen
Messaggi: 16142
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda Garryowen » 3 gen 2018, 22:09

Qui due foto delle mie vacanze. Foto personali.

Gabbiano

Immagine





Stesso gabbiano, girato

Immagine
http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria
"Il rugby è sempre lo stesso. dei tizi che giocano a scacchi dentro, mentre si tirano due papine fuori" (tonione)
https://www.youtube.com/watch?v=Um5ZlLh9Vw8

metabolik
Messaggi: 3857
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda metabolik » 4 gen 2018, 0:25

Ustia, Forrest, hai scritto un libro in 10 righe, o meglio, 4 flashback che potrebbero reggere la sceneggiatura di un film.
Veramente efficaci, per non dire commoventi, ci tengo a dirtelo.
Già che ci sono, però, sul confronto occhio - macchina dissento : l'occhio è insuperabile se hai fotografato 'molto' sempre con la stessa macchina.
Con la mia vecchia e purtroppo defunta Voiglander VITO B e con la ZENIT che sta tirando le cuoia, ho fatto foto mai uguagliate da nessuna macchina automatizzata.

Avatar utente
JosephK.
Messaggi: 8985
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda JosephK. » 4 gen 2018, 8:08

metabolik WroteColonUstia, Forrest, hai scritto un libro in 10 righe, o meglio, 4 flashback che potrebbero reggere la sceneggiatura di un film.
Veramente efficaci, per non dire commoventi, ci tengo a dirtelo.


E' vero, commoventi e belle.
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Himiko
Messaggi: 846
Iscritto il: 7 mag 2015, 11:19
Località: Crema

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda Himiko » 4 gen 2018, 8:27

@Forrest + Metabolik: ultimissimo dettaglio tecnico sulla foto del filo spinato in mezzo al nulla poi chiudo.
Ho fatto almeno una decina di tentativi, sia in modalità manuale che in automatico e quello che avete visto è il tentativo riuscito meglio; c'è anche da dire che quel giorno faceva molto caldo (35° alle 11 del mattino) e il tempo a nostra disposizione per la visita del sito non era tantissimo, essendo un'area archeologica sotto il controllo militare, in cui gli scavi sono tuttora in corso. Per potervi accedere abbiamo chiesto un permesso specifico un mese prima, tramite l'agenzia locale: insomma, ci si può andare ed è sicuro ma ci si deve organizzare.
Quella foto, come spesso mi capita, è stata scattata solo per documentare il fatto di essere arrivata fin lì, dove il "lì" è un non-luogo che ha un certo peso nell'immaginario collettivo.
PS: da quando mi è venuta la fissa del bagaglio leggero, uso una piccola Nikon compatta ma abbastanza performante.

metabolik
Messaggi: 3857
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda metabolik » 4 gen 2018, 17:32

Visto che sei una globe-trotter, ne avrai visti molti, ma ...
qual è il massimo dei non-luoghi che hai incontrato ?

Avatar utente
ForrestGump
Messaggi: 2433
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda ForrestGump » 4 gen 2018, 21:40

metabolik WroteColonUstia, Forrest, hai scritto un libro in 10 righe, o meglio, 4 flashback che potrebbero reggere la sceneggiatura di un film.
Veramente efficaci, per non dire commoventi, ci tengo a dirtelo.
Già che ci sono, però, sul confronto occhio - macchina dissento : l'occhio è insuperabile se hai fotografato 'molto' sempre con la stessa macchina.
Con la mia vecchia e purtroppo defunta Voiglander VITO B e con la ZENIT che sta tirando le cuoia, ho fatto foto mai uguagliate da nessuna macchina automatizzata.


Parliamo di cose diverse. Non discuto sul fatto che una macchina analogica, specie un monumento come la Voigtlander in mano ad una persona che la usa da molto, possa fare delle foto ottime. Anche in quest'epoca di foto digitali c'è chi scatta ancora su pellicola, semplicemente perchè non ama il sapore un po' "standardizzato" del sensore digitale, e fa foto grandiose.
Però non ho mai visto in una foto analogica tutta la nitidezza che vedo in una digitale, o per lo meno non con continuità, e per questo sostengo che ai fini della nitidezza l'autofocus digitale (specie quello della Nikon) sia mediamente superiore al sistema mirino - occhio.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Himiko
Messaggi: 846
Iscritto il: 7 mag 2015, 11:19
Località: Crema

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda Himiko » 4 gen 2018, 22:25

metabolik WroteColonVisto che sei una globe-trotter, ne avrai visti molti, ma ...
qual è il massimo dei non-luoghi che hai incontrato ?

Direi questo, almeno per ora.

Garryowen
Messaggi: 16142
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Cartoline inverno 2017-2018

Messaggioda Garryowen » 4 gen 2018, 22:51

Mi sono concesso due momenti di malinconico pseudo-romanticismo, alla ricerca dell'"effettone" sul lago d'Iseo

Immagine


Immagine
http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria
"Il rugby è sempre lo stesso. dei tizi che giocano a scacchi dentro, mentre si tirano due papine fuori" (tonione)
https://www.youtube.com/watch?v=Um5ZlLh9Vw8


Torna a “Chiamate la Neuro....”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti