Pichot:la fine del rugby con il mondiale a 16 squadre.

Per discutere di tutto quanto riguarda la Coppa del Mondo di Francia 2007.
Avatar utente
inollum
Messaggi: 293
Iscritto il: 29 giu 2007, 15:41
Località: Udine

Messaggioda inollum » 30 nov 2007, 17:47

Tutto è bene quel che finisce bene, a quanto pare!

http://www.federugby.it/news.asp?i=51244&s=2
La velocità di un pilone, il piede di una 2° linea, il fisico di un'ala... per fortuna che ho scoperto il rugby da "vecchio"!

Avatar utente
zuffy
Messaggi: 2350
Iscritto il: 2 lug 2003, 0:00
Località: la spezia

Messaggioda zuffy » 30 nov 2007, 18:30

ok bene...anzi..benino per ora!
prossimo obiettivo: 24...e ottavi di finale
facendo così nella prima fase si giocano tre partite..mentre ora 4 ma con un turno di riposo in mezzo
in questo modo si riducono i tempi morti e già agli ottavi di finale le cose si fanno interessanti..e all'out-out abbiamo visto che anche squadre sulla carta strafavorite vanno sottopressione!

metabolik
Messaggi: 5331
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Messaggioda metabolik » 30 nov 2007, 22:31

bene
questa è una buona notizia
e due brutte notizie sarebbero state deprimenti ( la prima è stata il boicottaggio babaas)

Per me gli ultimi mondiali sono stati perfetti.
Se escludiamo la sola Namibia, tutte le squadre, anche le ultime Portogallo, Canada, Usa e Japan hanno fatto vedere buone cose.
Un allargamento a 24 mi sembra per il momento improponibile, sia per il gap e sia perchè una partita di rugby non è una partita di ping pong.
Bravo Pichot che ha comunque alzato la mano per votare contro.
(A me era venuto in mente di mobilitare il popolo di www.rugby.it per manifestare contro l'opzione 16).

DVD
Messaggi: 942
Iscritto il: 9 mag 2006, 14:31
Località: Melbourne/Battipaglia
Contatta:

Messaggioda DVD » 1 dic 2007, 0:26

io il mondiale lo avrei visto benone in Giappone...qui si parla di allargare il rugby..ma se non lo si pubblicizza in altre nazioni come possiamo pretendere di vedere aumentare il numero dei praticanti in tutto il mondo !?...la NFL Americana è andata in GB a giocare un paio di partite se nn sbaglio...squadre di NBA vengono regolarmente in Europa a riempire palazzetti dello sport....
in questa ottica un mondiale in Giappone o Canada o USA sarebbe perfetto, a parte magari far giocare una partita tipo NZ-Australia in Giappone, ma sapete quanti spettatori farebbe!?...forse piu di quanti ne potrebbe fare in NZ o Oz....

Già....bisogna capire cosa vuole l'IRB..ma ora il povero Pichot esponente delrugby povero verrà fucilato dai servizi segreti dell'IRB!?..ehehhe ;) :)

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Messaggioda Lollorugger » 7 dic 2007, 14:28

Io vado controcorrente.

Sinceramente penso che 20 sqaudre siano troppe.

Purtroppo il male del rugby è che le squadre competitive che possono ambire alla finale sono sempre le solite.

Non a caso in sei edizioni dei mondiali, solo 5 squadre sono riuscite a raggiungere la finale(inghilterra, sud africa, francia, australia e nuova zelanda).
Questo fa capire che cìè troppa differenza fra certi top team e quelli sotto.

Già squadre come l' Italia riescono a fare delle figuracce (vedi con gli All blacks), non parliamo di eventuali nuovi arrivi con un allargamento!!!

La formula attuale non mi piace per niente.
I gironi da cinque portano ad avere degli scompensi nei calendari delle pool e a sfavorire certe squadre (vedi italia nel 2003 con 3 partite in 8 giorni).

Un mondiale a 16 squadre sarebbe più equilibrato e dal livello tecnico medio più elevato, e soprattutto un po' più corto.
Ritengo che un mondiale dovrebbe durare al massimo un mese visti i calendari affollati della stagione rugbistica.

Avatar utente
milesgersen
Messaggi: 114
Iscritto il: 9 ott 2007, 9:04

Messaggioda milesgersen » 7 dic 2007, 14:48

vogliamo provare a vedere quali nazionali di calcio hanno vinto il mondiale?
se pensi che stiamo solo per iniziare col
brasile 5
italia 4
argentina 2
germania 3
francia 1
inghilterra 1
e mi fermo qui...
tenendo conto poi dell'enorme diffusione del calcio rispetto al rugby.....
e la situazione peggiora se contiamo anche le finaliste..perchè sempre delle stesse squadre si parla.

praticamente l'unica new entry in 60 anni è la francia..e l'olanda non cè mai riuscita!!

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Messaggioda Lollorugger » 12 dic 2007, 21:22

Vinceranno anche l' più o meno sempre gli stessi.

Ma anche le squadre medie sono in grado di potersela giocare con le big e tener testa.

Se top team come italia, brasile o germania giocano contro squadre di valore più basso come svezia o norvegia, su 10 partite ne vincerà 7 la forte e 3 la debole.

Nel rugby se l'italia o la romania giocano contro gli all blacks o il sudafrica ne perdono 100 su 100 e anche di brutto.

E' questo il problema del rugby, non esistono squadre di fascia media, o squadroni o squadrette

Avatar utente
Kirilla
Messaggi: 41
Iscritto il: 5 dic 2007, 19:53

Messaggioda Kirilla » 12 dic 2007, 23:19

Il livello globale fra quattro anni tenderà a livellarsi
Saranno sempre più numerosi i giocatori di ogni Nazione che vanno a giocare all'estro e così miglioreranno.
Non di co che la Romania batterà il Sudafrica, ma credo che le partite saranno più equilibrate. Ricordo che quest'anno l'Irlanda, che ha perso il Sei Nazioni per una meta che non c'era, ha rischiato di perdere con la Georgia..

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Messaggioda Lollorugger » 12 dic 2007, 23:57

Purtroppo io invece non ne sono così convinto.

Si diceva così anche dell'Italia cinque o sei anni fa, quando i nostri migliori cominciavano a migrare all'estero.

Allora si credeva che nell'arco di qualche anno i nostri sarebbero migliorati esponenzialmente in maniera da arrivare quasi allo stesso livello dei top team.
Invece ci ritroviamo a giocarcela solo con qualche squara celtica sgangherata, mentre con gli all blacks prendiamo sempre umiliazioni da oltre 80 punti come tanti anni fa.

Per avere un vero mondiale competitivo allargato bisognerebbe che ci fossero almeno venti squadre potenzialmente in grado di battere la squadra più forte.
Nel rugby attuale in grado di tenere testa alla migliore ce ne sono al massimo 4/5.

Avatar utente
milesgersen
Messaggi: 114
Iscritto il: 9 ott 2007, 9:04

Messaggioda milesgersen » 13 dic 2007, 9:52

ma questo rimane un discorso di evoluzione...se il mondiale se lo giocano solo in 6 (portando agli estremi il tuo ragionamento) ancor più impossibile sarà il raggiungimento di un livello medio soddisfacente.
in realtà quello che vetrine come il mondiale allargato permettono non è che la romania batta gli AB ma che la georgia possa battere l'irlanda o il galles...e probabilmete questo accadrà tra 4 anni..forse...

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Messaggioda Lollorugger » 13 dic 2007, 11:27

Non sono d'accordo, il termine di paragone sono le squadre più forti.

Il livello medio si alza quando si riduce il gap dal primo a tutti quelli sotto.

Si deve alzare il livello medio di tutti, non è concepibile che la prima nel ranking sia una squadra mostruosa, mentre anche solo la 30° sia poco più di una squadra amatoriale (vedi chessò la Germania o il Belgio).

Discorsi di allargamento si potranno fare quando la Germania perderà col saudfrica di 15 punti.
Se dobbiamo mandare squadre al mondiale a prendere 200 punti, facciamo solo male al movimento.

Io ho apprezzato in Francia squadre come il Portogallo, per l'impegno espresso, ma obiettivamente partite che finiscono 110 a 0 non si dovrebbero vedere in una manifestazione così importante, tolgono credibilità(come pure l'italia con la nuova zelanda).

L'irb dovrebbe investire i soldi lì per aumentare lo spettacolo, non nei campionati già sviluppati.
Se si facesse una politica seria per rafforzare queste squadre forse fra 20 anni potremo arrivare a vedere una Germania o una Spagna che riescono a battere l'Irlanda o la Francia.
Sarebbe un grande risultato

Avatar utente
milesgersen
Messaggi: 114
Iscritto il: 9 ott 2007, 9:04

Messaggioda milesgersen » 13 dic 2007, 11:43

ma per battere l'irlanda la germania deve aumentare il livello del rugby nazionale ..e di nuovo rientriamo nella capacità sia dei dirigenti locali che degli interessi mediatici/economici...perchè tanto per dire, in germani il livello del football am.no è enormemente superiore al rugby
quindi in teoria un pubblico adatto esiste, esiste un semiprofessionismo di pari livello...verrebbe da dire che quello che servirebbe sarebbe una dirigente pari (il commissioner tedesco è anche il commissioner europeo, una potenza a questo livello)....e in una nazione di 80 milioni di abitanti di oprigine ariana (?!?!?) non dovrebbe essere difficile trovare un adeguato parco giocatori

Patro
Messaggi: 266
Iscritto il: 13 nov 2006, 16:13
Località: Lucca...o meglio lucchese vagante!!

Messaggioda Patro » 26 apr 2008, 21:42

milesgersen WroteColonvogliamo provare a vedere quali nazionali di calcio hanno vinto il mondiale?
se pensi che stiamo solo per iniziare col
brasile 5
italia 4
argentina 2
germania 3
francia 1
inghilterra 1
e mi fermo qui...
tenendo conto poi dell'enorme diffusione del calcio rispetto al rugby.....
e la situazione peggiora se contiamo anche le finaliste..perchè sempre delle stesse squadre si parla.

praticamente l'unica new entry in 60 anni è la francia..e l'olanda non cè mai riuscita!!

Rileggo ora...e purtroppo devo dare ragione a quelli che ritengono il ns sport "elitario" almeno a livello di vertice...
hai mancato l'uruguay con2 titoli, piu olanda, cecoslovacchia,ungheria,svezia finaliste piu un monte di squadre semifinaliste...belgio,cile,polonia,turchia,bulgaria,stati uniti, jugoslavia,corea del sud, portogallo e probabilmente ne dimentico un po...fanno 19 squadre che se la sono giocata almeno una volta per i primi 4 posti...a rugby quante?non piu di 6-7 se la memoria non mi inganna...

tonione
Messaggi: 3964
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Messaggioda tonione » 27 apr 2008, 0:17

senti Patro, noi del rugby abbiamo molto da imparare dal calcio. sia in termini di diffusione che di comunicazione. siamo indietro da molti punti di vista. quindi si può ammettere che la competitiva diffusione del calcio possa fungere da punto di riferimento. ma non scherziamo certamente se pensiamo che non è l'obbiettivo primario.

ci interesserebbe invece sapere se la fine del rugby sia un mondiale a 16 squadre o se la fine del rugby sia l'esigenza di continue modifiche regolamentari.


Torna a “RWC Francia 2007”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti