Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Moderatore: user234483

Avatar utente
totorugby
Messaggi: 1065
Iscritto il: 3 apr 2003, 0:00
Località: Pavia

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda totorugby » 6 mag 2010, 18:43

Io non sono nemmeno così tanto sicuro che la federazione stia investendo nella Magners League.

I soldi veri ce li mettono Benetton e Melegari.
I giocatori soggetti al contributo sono esclusivamente i nazionali e nemmeno tutti.
Addirittura hanno bloccato i prestiti temporanei da altre società nelle finestre della nazionale.

Il vero problema è che dei trenta e passa milioni di euro di bilancio, a parte alcuni stipendi sostanziosi di tecnici e dirigenti, se ne vedono proprio pochi in giro....
Love & Peace & Play Rugby

Avatar utente
totorugby
Messaggi: 1065
Iscritto il: 3 apr 2003, 0:00
Località: Pavia

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda totorugby » 6 mag 2010, 18:47

martinez WroteColonCome non condividere quanto scritto, con un riferimento particolare ai punti 7,8, 9.
Non mi meraviglio al contrario di te che ci si scaldi tanto facilmente.
Se tu nel rugby ci sei da 30 io vado per il mezzo secolo e di chiacchere di cooperazione, coalizzazione, di salvaguardare la crescita delle giovanili, ne ho sentite tante ma ogni volta celavano l reali interessi finalizzati alla promozione della propria società o personali. Vedi il problema di noi rugbysti e che insegniamo ai nostri ragazzi che il nostro sport si fonda su un pricinpio " il sostegno " ma poi fuori dal campo siamo i primi a non metterlo in pratica.


Scaldarsi e non fare nulla serve solo ad indurire le coronarie e fa felici quelli che la pensano diversamente....
Love & Peace & Play Rugby

martinez
Messaggi: 90
Iscritto il: 26 apr 2006, 17:39

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda martinez » 6 mag 2010, 19:59

Non ho mai detto che bisogna sedersi e non fare nulla ......ma mi aspetterie ogni tanto solo ogni tanto che qualcuno pensi quello che dice e se anche non lo condividi almeno l'onesta intellettuale.
Anch'io come molti su questo forum mi scaldo, ma come tanti agisco o almeno ci provo , purtroppo questi tanti sono un po distanti l'uno dall'altro e quindi é difficile sostenersi.
Migliorare questo movimento si può solo se si inizia dalla base ( C,C1,C2, D, ecc) altrimenti molto presto cominceremo a contarci e basterà una sola mano per il totale.

Avatar utente
totorugby
Messaggi: 1065
Iscritto il: 3 apr 2003, 0:00
Località: Pavia

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda totorugby » 7 mag 2010, 11:02

Posto quanto scritto in altro forum, interessante anche se con caratteristiche diverse:

Siamo genitori delle giovanili del Rivoli rugby (TO) che a fine stagione vogliono invertire la realtà delle nostre domeniche organizzando una partita dei genitori con i figli a fare da pubblico e a ridersela.
Per arrivare preparati all'evento abbiamo iniziato ad allenarci e visto l'entusiasmo proseguiremo l'iniziativa anche durante l'anno.
Non abbiamo intenzione di creare una old ma semplicemente di conoscere meglio questo meraviglioso gioco, di divertirci e di avere una scusa per fare un pò di attività fisica.
Visto la nostra realtà semi comica è chiaro che giocatori o ex giocatori che si sentono fenomeni si annoierebbero da noi ma tutti coloro che più volte hanno avuto rammarico nel pensare: "che peccato aver conosciuto questo sport solo in età adulta" potrebbero divertirsi e non avete idea che emozione la mia prima meta a 41 anni.
Ci segue un tecnico competente, la spesa è modica e ci vuole la visita medica.


Come si vede (il fatto è più frequente di quanto sembri) non è detto che sempre dalla seniores si arriva alla juniores ma anche il contrario.
Secondo me un fatto come quello sopra avrà ben più successo nel tempo di altri.
Love & Peace & Play Rugby

Avatar utente
PISTO
Messaggi: 374
Iscritto il: 24 ago 2006, 15:39

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda PISTO » 7 mag 2010, 11:28

totorugby WroteColonPosto quanto scritto in altro forum, interessante anche se con caratteristiche diverse:

Siamo genitori delle giovanili del Rivoli rugby (TO) che a fine stagione vogliono invertire la realtà delle nostre domeniche organizzando una partita dei genitori con i figli a fare da pubblico e a ridersela.
Per arrivare preparati all'evento abbiamo iniziato ad allenarci e visto l'entusiasmo proseguiremo l'iniziativa anche durante l'anno.
Non abbiamo intenzione di creare una old ma semplicemente di conoscere meglio questo meraviglioso gioco, di divertirci e di avere una scusa per fare un pò di attività fisica.
Visto la nostra realtà semi comica è chiaro che giocatori o ex giocatori che si sentono fenomeni si annoierebbero da noi ma tutti coloro che più volte hanno avuto rammarico nel pensare: "che peccato aver conosciuto questo sport solo in età adulta" potrebbero divertirsi e non avete idea che emozione la mia prima meta a 41 anni.
Ci segue un tecnico competente, la spesa è modica e ci vuole la visita medica.


Come si vede (il fatto è più frequente di quanto sembri) non è detto che sempre dalla seniores si arriva alla juniores ma anche il contrario.
Secondo me un fatto come quello sopra avrà ben più successo nel tempo di altri.


L'esempio non aiuta: il Rivoli esiste da una vita ed è sicuramente nato solo come seniores; poi è cresciuto come società ha fatto giovanili, ecc.ecc. ecc. come tante società. E quindi esattamente il contrario di quanto sostieni. Bada bene io concordo in linea di principio con la tua linea, però al tempo stesso riconosco che non c'è un unico modello virtoso, che possa funzionare. Capita infatti che proprio quello in apparenza più virtuoso alla fine non funziona nella pratica e quindi cerchiamo pure di attuarlo come obiettivo, ma nel frattempo viviamo la realtà e proviamo a non perdere quanto c'è.

Avatar utente
Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda Radagast » 7 mag 2010, 11:33

Chi ha un minimo di frequentazione e pratica dei campi OLD si è reso conto del quantitativo di diversamente giovani che si avvicinano al nostro sport ATTRAVERSO i figli..non saranno mai campioni ma si divertono e tanto..e nel frattempo capiscono concetti ed interiorizzano valori che solo sul campo puoi comprendere. Tale pratica, ormai diffusa in tantissimo club, ti assicura inoltre ossigeno per quote, sponsor, risorse umane e futuri dirigenti. Più che focalizzarsi sulla Seniores tali RISORSE probabilmente si dedicheranno alla crescita del corpus operativo del club (buttali via!)
Personalmente ritengo non si possa stare a metà della porta con un piede là ed uno quà (touch, flag, rugby ma senza placcaggio..) e che si debba fare una scelta chiara ma questi sono dettagli

Resto veramente poi stupito della difesa qui .. proprio in tema di sostegno alla crescita .. della tradizione goliardica. Per carità ci sta tutto ma statisticamente la formattazione che dai ad un socio "vergine" è quella dei primissimi anni di impegno. Raramente in un gruppo di goliardi utenti del rugby "birra e salsiccia" riesci a coltivare la cultura dell'impegno e della preparazione dirigenziale e tecnica che il momento richiede ANCHE alle società di C...poi ogni esempio fa statistica ed ognuno vede quello che ha intorno
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

Avatar utente
Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda Radagast » 7 mag 2010, 11:46

ma nessuno ha ancora risposto alla domanda del topic...Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

secca; NO...dò una riforma vera e radicale a 1:20, un maquillage che non cambi sostanzialmente nulla 1:2.5 (in pinte)
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

pilonefrustato
Messaggi: 482
Iscritto il: 22 ott 2007, 8:34

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda pilonefrustato » 7 mag 2010, 12:08

Radagast WroteColonma nessuno ha ancora risposto alla domanda del topic...Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

secca; NO...dò una riforma vera e radicale a 1:20, un maquillage che non cambi sostanzialmente nulla 1:2.5 (in pinte)



il SI (che indovinano forma e qualità) a quanto lo dai :lol: :lol:

vorrei giocarmelo
da pilonefrustato a piloneottimista :rotfl:

pisadog
Messaggi: 237
Iscritto il: 15 mag 2006, 12:36

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda pisadog » 7 mag 2010, 12:10

PISTO WroteColon
totorugby WroteColonPosto quanto scritto in altro forum, interessante anche se con caratteristiche diverse:

Siamo genitori delle giovanili del Rivoli rugby (TO) che a fine stagione vogliono invertire la realtà delle nostre domeniche organizzando una partita dei genitori con i figli a fare da pubblico e a ridersela.
Per arrivare preparati all'evento abbiamo iniziato ad allenarci e visto l'entusiasmo proseguiremo l'iniziativa anche durante l'anno.
Non abbiamo intenzione di creare una old ma semplicemente di conoscere meglio questo meraviglioso gioco, di divertirci e di avere una scusa per fare un pò di attività fisica.
Visto la nostra realtà semi comica è chiaro che giocatori o ex giocatori che si sentono fenomeni si annoierebbero da noi ma tutti coloro che più volte hanno avuto rammarico nel pensare: "che peccato aver conosciuto questo sport solo in età adulta" potrebbero divertirsi e non avete idea che emozione la mia prima meta a 41 anni.
Ci segue un tecnico competente, la spesa è modica e ci vuole la visita medica.


Come si vede (il fatto è più frequente di quanto sembri) non è detto che sempre dalla seniores si arriva alla juniores ma anche il contrario.
Secondo me un fatto come quello sopra avrà ben più successo nel tempo di altri.


L'esempio non aiuta: il Rivoli esiste da una vita ed è sicuramente nato solo come seniores; poi è cresciuto come società ha fatto giovanili, ecc.ecc. ecc. come tante società. E quindi esattamente il contrario di quanto sostieni. Bada bene io concordo in linea di principio con la tua linea, però al tempo stesso riconosco che non c'è un unico modello virtoso, che possa funzionare. Capita infatti che proprio quello in apparenza più virtuoso alla fine non funziona nella pratica e quindi cerchiamo pure di attuarlo come obiettivo, ma nel frattempo viviamo la realtà e proviamo a non perdere quanto c'è.


.. ti correggerei solo un attimo.
Io c'ero nel Rivoli quando era stato fondato ed era stato fondato non come seniores, ma come giovanili. Infatti, 10 anni fa, avevamo una giovanile under 15 completa e poi, a contorno, una seniores per tutti quegli elementi che, come me, avevano più di 15 anni (nel mio caso 17) e la chiamavamo seniores. A memoria ricordo che la giovanile aveva più elementi effettivi della seniores

Per un paio d'anni infatti l'under 15 ha fatto un campionato, mentre noi ci barcamenavamo in qualche partita spot qua e la, quando riuscivamo ad arrivare a 15

Avatar utente
Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda Radagast » 7 mag 2010, 12:24

pilonefrustato WroteColon
Radagast WroteColonma nessuno ha ancora risposto alla domanda del topic...Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

secca; NO...dò una riforma vera e radicale a 1:20, un maquillage che non cambi sostanzialmente nulla 1:2.5 (in pinte)



il SI (che indovinano forma e qualità) a quanto lo dai :lol: :lol:

vorrei giocarmelo
da pilonefrustato a piloneottimista :rotfl:


1 media a 20...vedi tu
R
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

LUPPOLOMANIA
Messaggi: 576
Iscritto il: 16 mag 2008, 12:19

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda LUPPOLOMANIA » 7 mag 2010, 13:19

Radagast WroteColonChi ha un minimo di frequentazione e pratica dei campi OLD si è reso conto del quantitativo di diversamente giovani che si avvicinano al nostro sport ATTRAVERSO i figli..non saranno mai campioni ma si divertono e tanto..e nel frattempo capiscono concetti ed interiorizzano valori che solo sul campo puoi comprendere. Tale pratica, ormai diffusa in tantissimo club, ti assicura inoltre ossigeno per quote, sponsor, risorse umane e futuri dirigenti. Più che focalizzarsi sulla Seniores tali RISORSE probabilmente si dedicheranno alla crescita del corpus operativo del club (buttali via!)
Personalmente ritengo non si possa stare a metà della porta con un piede là ed uno quà (touch, flag, rugby ma senza placcaggio..) e che si debba fare una scelta chiara ma questi sono dettagli

Resto veramente poi stupito della difesa qui .. proprio in tema di sostegno alla crescita .. della tradizione goliardica. Per carità ci sta tutto ma statisticamente la formattazione che dai ad un socio "vergine" è quella dei primissimi anni di impegno. Raramente in un gruppo di goliardi utenti del rugby "birra e salsiccia" riesci a coltivare la cultura dell'impegno e della preparazione dirigenziale e tecnica che il momento richiede ANCHE alle società di C...poi ogni esempio fa statistica ed ognuno vede quello che ha intorno


Non posso che condividere, io ne sono un esempio. Avvicinato causa figlio, inizio a muovere i primi passi come accompagnatore-improvvisato, l'entusiasmo si trasforma, con il tempo, in passione....inizio a collaborare nel consiglio direttivo....mio figlio smette due anni fà.....io no !!
Adesso sono parte integrante del propulsore della società, calato perfettamente nel ruolo, magari faticando. Posso dire con tranquillità che in giro ci sono moltissimi rugbysti che neanche sanno di esserlo, perchè sono altruisti, umili, impegnati per gli altri, capaci di portare il "fardello" faticando duramente, fino ad un passo dalla meta e gioire nel porlo nelle mani dell'amico, perchè tagli il traguardo. Concordo nel fatto che i dirigenti debbano fare il salto di qualità, con la formazione a stretto contatto con tutor esperti, altrimenti la qualità va a farsi benedire, ma per questo.... dateci tempo !! nicola.
Sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perchè più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere. Jim Morrison

maxs
Messaggi: 873
Iscritto il: 26 ago 2008, 18:09

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda maxs » 7 mag 2010, 13:57

e quale vorreste che fosse al riforma della c?
per me dovrebbe differenziarsi tra D senza obbligatorietà (chiamatela birra e salsiccia o come preferite)
una c (attuale c elite o giù di li) con obbligatoria solo 1 categoria (u16? u14?)
e la b come adesso obbligatorie u16 e u14

sul fatto che la D si debba auto gestire non sono d'accordo, ma sicuramente va fatto qualcosa per aumentare gli arbitri, (un arbitro per società?)

Di fatto non è uno stravolgimento di quello che avviene adesso ma è un semplificare ciò che avviene di già, per non stroncare sul nascere le nuove società che oggi sono piccole ma che potrebbero avere un futuro.

Avatar utente
Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda Radagast » 7 mag 2010, 14:15

per me è troppo poco

D senza obbligatorietà e blocco alla promozione (possibile torneo a concentramenti per ridurre costi). Arbitri gestiti da Cnar con ragazzi u18
una C1/C2 (attuale c elite o poco più) con obbligatorie 2 categorie a scelta nell'intervallo 12 / 18 NELL'ANNO PRECEDENTE L'ISCRIZIONE (non valide dichiarazioni di intenti come ora) e conferma di minimo di attività ratificata per accedere a Play-off...in subordine tassa di 5000€ da distribuire alle società contigue che sulle giovanili lavorano effettivamente
B zonale come adesso obbligatorie u16 e u14

e finalmente vorrei vedere i giudici di gara dei concentramenti controllare l'effettivo numero dei ragazzi portati
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

Avatar utente
totorugby
Messaggi: 1065
Iscritto il: 3 apr 2003, 0:00
Località: Pavia

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda totorugby » 7 mag 2010, 16:47

Radagast WroteColonper me è troppo poco

D senza obbligatorietà e blocco alla promozione (possibile torneo a concentramenti per ridurre costi). Arbitri gestiti da Cnar con ragazzi u18
una C1/C2 (attuale c elite o poco più) con obbligatorie 2 categorie a scelta nell'intervallo 12 / 18 NELL'ANNO PRECEDENTE L'ISCRIZIONE (non valide dichiarazioni di intenti come ora) e conferma di minimo di attività ratificata per accedere a Play-off...in subordine tassa di 5000€ da distribuire alle società contigue che sulle giovanili lavorano effettivamente
B zonale come adesso obbligatorie u16 e u14

e finalmente vorrei vedere i giudici di gara dei concentramenti controllare l'effettivo numero dei ragazzi portati


Per la B chiederei anche la prosecuzione delle categorie fatte: se in C hai fatto U12 e U16, se sali in B a U14 e U16 devi riproporre l'U12 (altrimenti si rischia di veder abbandonate la categoria). Mi sembra che la B 3 categorie possa anche permettersele!

Se i giudici di gara dei concentramenti facessero i controlli effettivi ne vedremmo veramente delle belle anche in serie A.....
Love & Peace & Play Rugby

Avatar utente
Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Ci sarà la sospirata riforma della Serie C?

Messaggioda Radagast » 7 mag 2010, 18:41

dimenticavo uno scandalo italiano: le deleghe!
BASTA, BASTA, BASTA...se vuoi andare in A devi investire sulla base.
niente outsourcing del know-how..o il lavoro sporco lo sai fare o eviti di presentarti in campionato

R
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..


Torna a “Stagione 2010/2011”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite