LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Moderatore: Ref

VecchiaMutanda
Messaggi: 331
Iscritto il: 16 dic 2006, 10:07

LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Messaggioda VecchiaMutanda » 29 set 2013, 17:48

La giornata di sole dalla temperatura primaverile è la cornice ideale per l'invitta compagine pezzata.
Le pacche sulle spalle, i sorrisi e le espressioni cordiali all'arrivo delle squadre ricordano ai presenti lo spirito di amicizia e fratellanza del memorial Buso/D'Angelo che si apprestano a giocare.
In realtà è solo la quiete prima della tempesta: le squadre sono delle vere e proprie corazzate e le sfide sono battaglie senza tregua.

I Muccati aprono le ostilità contro i forti Triarii, i cui giocatori appaiono atletici e vigorosi oltre che ben allenati.
Con le due mischie che si equivalgono prevale il maggiore tasso di esperienza dei trequarti pezzati, e le azioni si svolgono prevalentemente nella metà campo dei Triarii. Due belle occasioni nel primo tempo non trovano il loro naturale culmine, perciò si cambia campo a mete inviolate. Nel secondo tempo la prima segnatura è per la squadra romana, anche se con un'azione pesantemente viziata da un in-avanti non rilevato.I Muccati si riversano nella metà campo avversaria e con una finta di scarico all'interno il Capitano trova l'anfratto giusto per bucare la difesa avversaria e schiacciare in meta. E' però troppo tardi per cercare altre segnature perchè l'arbitro fischia la fine dell'incontro.

Il secondo match vede opposti ai nostri beniamini la formazione più forte del torneo, ovvero la Capitolina. La formazione schierata dal Capitano è audace, ma la mossa si rivela vincente. I Muccati alzano una barricata sulle incursioni degli avversari, il cui tasso tecnico probabilmente è complessivamente superiore. La mischia muccata non si lascia intimidire, la cavalleria avanza a togliere aria agli attacanti, così la difesa opposta ai Capitolini risulta insormontabile. La partita finisce zero a zero tra i complimenti reciproci.

La terza partita vede tra gli spettatori l'amata Nina con la sua famiglia. Suo è il calcio di inizio delle ostilità.
I muccati hanni voglia di ripetere la prestazione precedente, ma complice un'attesa di due ore e la crescente stanchezza le cose non vanno come previsto. Al passare dei minuti il risultato non si sblocca, così cominciano le iniziative individuali per risolvere la partita. Questo atteggiamento diventa un boomerang che affossa il gioco muccato, e fa registrare il terzo pareggio della giornata.
Quando l'arbitro decreta la fine del torneo c'è tempo solo per la cerimonia della consegna del cap prima della meritata doccia.

Dopo la premiazione è il solito magnifico terzo tempo di Civitavecchia: il cibo è ottimo e mai scarso e dopo le libagioni parte la consueta serata danzante che coinvolge grandi e piccini nelle danze più scatenate.


Le pagelle

Yoghi il suo stato di forma dura da un paio d'anni. Avanzamento costante e possesso di palla sono le sue caratteristiche e le mette a frutto con abilità. Granitico

Miro aveva deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Dopo la prestazione offerta sarà costretto a ripensarci. non si tira indietro e fa il suo dovere, facendosi sentire quando serve. E' sempre un piacere averlo della partita. Autorevole

Ale Bollati chili a suffragio della causa. Si fa trovare sempre pronto e non si defila mai dal vivo dell'azione. Apprezzabile

Fiammy ogni volta che entra i Muccati innestano una marcia in più. Forse temono le feroci ritorsioni per chi non fa le cose come vuole lei. E' in campo nella vittoria per zero a zero contro la Capitolina. Innervante

FraFra gioca anche con il suo Viterbo, perciò è costretto a rinunciare alla prima partita. Le sue prestazioni sono sempre di livello e quando è in campo si fa sentire. Il suo cuore è grande quanto il suo carattere e quando c'è da fare qualcosa per gli altri non si tira mai indietro. Lodevole

OrsoRM qualche errore di troppo, probabilmente per la tanta voglia di giocare con i suoi compagni. Si fa perdonare in più occasioni con buone entrate e sostegno al portatore di palla. Sostanzioso

Pennabianca da giocatore è un po indisciplinato ma non è colpa sua: in fondo è pur sempre un venexiano. Si fa rispettare e lotta fino in fondo. Il lavoro fuori dal campo è monumentale e la carica di Presidente è del tutto meritata. Impagabile

Presidentessa la first lady dei Muccati svolge il lavoro più difficile: mentre tutti giocano, bevono, ridono e si divertono lei gestisce la postazione delle magliette e del libro per Nina. Alla fine della giornata il ruolo più importante si rivelerà il suo, non il nostro.
I Muccati ringraziano di cuore. Applauso

McPippus il suo è un lavoro sporco che non offre la ribalta dei riflettori ma svolge il suo compito senza intoppi. Determinato

m.map un passaggio "baea e omo" potrebbe squalificarlo agli occhi dei più, ma lui resiste e tira dritto. Alla fine la prestazione è positiva. E' nel quindici che si oppone alla Capitolina e non sfigura. Rilevante

Daddy il suo compito è difficile, ma lui insieme ai compagni di reparto forma una cerniera insormontabile. Recupera buoni palloni che danno il via ad alcune delle migliori azioni muccate. Vitale

Radagast solita prestazione di spessore, addirittura più concentrato del solito. E' costretto a lasciare il campo per una botta alle costole che gli farà saltare l'ultima partita, ma la quantità di lavoro svolto è già sufficiente a ripagare la trasferta. Notevole

Max_am la caratteristica di questo giocatore è la costanza del livello alto che offre durante tutta la manifestazione, ivi compreso il terzo e quarto tempo. In campo è un leone, lotta su ogni pallone, placca, riparte, e si sacrifica a coprire la linea dei trequarti permettondole di velocizzare il gioco. Contro la Capitolina accetta di buon grado di essere schierato estremo e questa risulterà una mossa vincente. Al terzo tempo il consueto repertorio di ottimo livello. Peccato che il dj non avesse Kiss di Prince nella playlist. Indomabile

Tre di coppe salta la prima partita per giocare con i suoi compagni ma quando entra il suo contributo è di qualità. Gioca con quel giusto tasso di ignoranza che serve a dare la sveglia alla mischia muccata. Influente

Roberto mediano in prestito dalla Capitolina. Piccolo di statura, si rileva in realtà insuperabile. Abbatte tori da 100 kg da solo e i suoi passaggi sono sempre precisi. Prezioso

Vittorio gioca da pochi anni. Molti si domandano come possa giocare mediano di mischia con così poca esperienza, ma lui zittisce tutti dispensando qualità e precisione. Fondamentale

VecchiaMutanda il carico è notevole: oltre a gestire il gioco in campo non dispone del fido scudiero per le formazioni ed i cambi. Riesce e completare il torneo quasi senza litigare con nessuno. Crescente

Dsartori importantissimo il suo contributo: gioca ala per la maggior parte del torneo e quando serve si adatta a giocare apertura. Riesce in entrambi i ruoli mascherando perfettamente i picocli acciacchi che invece lo colpiscono. Operoso

Achia come sempre pirata a sostegno (oh-issaaa) la sua prestazione è maiuscola. Da estremo copre perfettamente gli spazi e si propone negli inserimenti, da centro sale in difesa e guadagna metri in attacco. Non perde un pallone. Monumentale

AleGarofano il centro è il suo ruolo naturale. I suoi cambi di passo e la disciplina tattica sono armi ormai affinate dal tempo e dall'esperienza. Con qualche pallone giocabile in più sicuramente avrebbe anche segnato qualche meta. Fondamentale

MarckyMax non gli arrivano molti palloni ma quelli che arrivano vengono giocati bene. Non commette errori e in difesa è efficace. Tiene bene la posizione in campo. Pregievole

Titty su richiesta del Capitano si adatta a giocare all'ala e, ovviamente, in un paio di occasioni non resiste e si tuffa di testa nel mischione. Però mantiene sempre la posizione e dalla sua parte non si passa. Inossidabile

Valerio gioca l'ultima partita con i Muccati. Nella sua Capitolina di solito viene schierato estremo, ma la sua altezza ed il suo fisico sono troppo ghiotti e il Capitano gli chiede un sacrificio e lo spedisce in seconda linea per puntellare una non brillantissima touche. Trova lo stesso il modo si divertirsi e si guadagna a pieno titolo il primo cap. Temprato

Diabolik gioca all'ala ma non riceve sufficienti palloni per esprimere il suo potenziale. Ciononostante si cerca sempre del lavoro e non si tira mai indietro. Essenziale

Homo un Regio Decreto gli impedisce di scendere in campo. In attesa dell'esito del ricorso gli viene assegnato comnunque il cap per lo sforzo profuso e per la presenza al terzo tempo. E' sempre un piacere averlo tra noi. Centumcaellensis


Boccio & Ciccia una menzione speciale per questi due ragazzi. Non perchè siano il cognato e la sorella del Capitano, ma sono coloro che hanno fatto conoscere Nina alla Cupola permettendo che iniziasse tutto. Da sottolineare il gesto di Boccio che pur avendo vinto il primo premio della lotteria lo rimette in palio per una fruttuosa asta. Due di noi

Ella la mamma di Nina è una bellissima giovane donna. Incantevole con quell'accento nordico e con quel mix di grazia ed eleganza. Ma non lasciatevi ingannare perchè quando serve tira fuori gli artigli e viene fuori la leonessa (non a caso è di Brescia)

Andrea il papà di Nina è più in forma di tutti i partecipanti al torneo. Maya e Nina si attaccano a lui come il velcro e lui dispensa sorrisi e coccole a profusione. In tarda serata diventa anche cavaliere danzante e si lascia coinvolgere dai ritmi anni '80. La sua carriera lavorativa è in rapida ascesa ora che dispone della mitologica cravatta Muccata...

Nina è la star della serata. Saluta tutti con la manina e manda baci a ripetizione. Durante la premiazione si lancia in una camminata tra le braccia del papà tra la commozione generale. Ed il sottoscritto giurerebbe di aver visto un omone di 130 kg tra il pubblico che si asciugava una lacrima. Strappa applausi a scena aperta e ci regala emozioni vere. La cosa più difficile è convincerla a smettere di ballare per andare a casa. E' la nostra stella.

VecchiaMutanda
Messaggi: 331
Iscritto il: 16 dic 2006, 10:07

Re: LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Messaggioda VecchiaMutanda » 29 set 2013, 17:51

Permettetemi di ringraziare la mia famiglia, che mi ha permesso di venire a giocare nonostante mancassi da casa da giorni e nonostante fosse il ns anniversario di matrimonio. Grazie Marta, ti amo

yoghi
Messaggi: 3
Iscritto il: 23 mag 2005, 0:00

Re: LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Messaggioda yoghi » 29 set 2013, 18:45

È stato un vero piacere battagliare con voi

Avatar utente
Daddy
Messaggi: 1656
Iscritto il: 8 gen 2007, 17:39
Località: Roma

Re: LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Messaggioda Daddy » 29 set 2013, 21:55

Bravissimi e grazie a tutti, le cause giuste danno un sapore anche migliore, se possibile, al piacere di giocare e divertirsi insieme!

achiardones71
Messaggi: 10
Iscritto il: 16 gen 2013, 10:22

Re: LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Messaggioda achiardones71 » 30 set 2013, 8:44

Ciao Mandria, da parte mia e di AleGarofano grazie a Tutti per la bellissima giornata passata insieme a Civitavecchia. E' sempre un onore giocare con Voi.
Alla prossima.....MMMUUUUUUUUUUUU!!!

dsartori
Messaggi: 237
Iscritto il: 18 ott 2004, 0:00
Località: milano

Re: LE PAGELLE DI CIVITAVECCHIA 2013 by ELLIS

Messaggioda dsartori » 30 set 2013, 11:32

Un grazie e un abbraccio a tutti. Alla prossima.
Nostradamus 2018: 30°
Nostradamus 2017: 27° (1° ENG)
Nostradamus 2016: 34°
RWC 2015: 24°
Nostradamus 2015: 11° (2° SCO)
Nostradamus 2014: 35°
Nostradamus 2013: 2° (1°WAL)
Nostradamus 2012: 28°
Nostradamus 2011: 24° (2° WAL)
Nostradamus 2010: 14° (2° ITA)
Nostradamus 2009: 52°
Nostradamus 2008: 31°
Nostradamus 2007: 31°


Torna a “I Muccati di rugby.it”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite