Rugby League in Italia

Tutto sul Rugby a 13, in Italia e nel Mondo

Moderatore: porcorosso

Avatar utente
Willimoski
Messaggi: 2444
Iscritto il: 9 lug 2003, 0:00
Località: Provincia di Torino

Messaggioda Willimoski » 17 set 2004, 9:39

Per la storia: oltre al tentativo negli anni \'50-60 ve ne fu un\'altro nel primo dopoguerra a Torino e Dintorni. <BR> <BR>Favorita dal ritiro della Ginnastica Torino, campione d\'Italia per dissidi con la federazione e dal desiderio di alcuni ex internati di guerra che avevano giocato a XIII in prigionia. <BR> <BR>Mio padre, che all\'epoca aveva 18-20 mi racconta di aver assistito a partite ed allenamenti di Rugby XIII nella Piazza d\'armi si Pinerolo(TO) prima del 1950.
Advance Australian Fair !

Avatar utente
hank
Messaggi: 2280
Iscritto il: 10 ago 2003, 0:00
Località: Milanese a Silea TV
Contatta:

Messaggioda hank » 17 set 2004, 13:26

In Francia lo chiamano \"jeu du rentre dedans\" che tradotto suona più o meno come \"gioco dell\'autoscontro\" <BR>Il nome dice tutto.
tessera FIR n.73689

Se te se moevet mai spetta minga che te rusen
(Se non ti muovi mai non aspettarti che qualcuno ti spinga)
proverbio Milanese

koufax75
Messaggi: 130
Iscritto il: 12 ott 2003, 0:00
Contatta:

Messaggioda koufax75 » 17 set 2004, 14:41

Conoscete dei siti da cui sia possibile scaricare dei video sul Rugby a 13?

sbnmiky
Messaggi: 1666
Iscritto il: 13 ott 2003, 0:00

Messaggioda sbnmiky » 18 set 2004, 8:27

Il mio sito preferito e\' ovviamente quello della mia squadra di League, www.warriors.co.nz in cui e\' pure possibile scaricare video etc...ed altro. <BR> <BR>Ma per neofiti, consiglio il sito ufficiale del National Rugby League, e da qui si possono ugualmente scaricare video,forum, notizie , comunita\' , chat, sondaggi etc etc <BR>il sito e\' www.nrl.com ed ovviamente e\' il migliore a proposito del rugby league, con regolamenti spiegati etc <BR> <BR> <BR>ci sono pure i links alle migliori squadre di league, insomma tanto materiale da scaricare e da vedere, come pure la programmazione tv. <BR> <BR>miky <BR> <BR>PS: in foto, la coreografia degli australiani durante il pre-partita contro i Warriors NeoZelandesi! <BR>l\'aborigeno kangaroo! <BR> <BR><!-- BBCode Start --><IMG SRC="http://www.nrl.com/img/gallery/8/Dancer%204052331.jpg"><!-- BBCode End -->

Avatar utente
aladestra
Messaggi: 909
Iscritto il: 7 feb 2004, 0:00

Messaggioda aladestra » 16 dic 2004, 12:07

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE> <BR> 15-09-2004 alle ore 11:51, waenedhelion wrote: <BR>Be\', innanzitutto complimenti a Joba e agli altri ragazzi. In effetti anch\'io preferisco di gran lunga lo union, ma bisogna ammettere che alcune soluzioni tecnico-tattiche del league non sono poi mica male! Volevo espandere un po\' il mio discorso e chiedervi: secondo voi il futuro del rugby è la maggiore apertura verso il league, come sostengono in molti, portando come esempio il fatto che le maggiori nazionali attuali sono di quei paesi dove l\'altro codice è molto praticato (Australia, NZ, Inghilterra), mentre le altre (britanniche, Argentina, Sud Africa) sarebbero più di un passo indietro? E poi, se il league italico avesse modo di crescere, lo riterreste più un pericolo (come nel resto del mondo) o un altro valido mezzo di crescita per il rugby in generale? <BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End --> <BR> <BR>Secondo me il rugby union del futuro sarà influenzato dalle regole del rugby league. <BR>La scelta dell\'allenatore degli ALL BLACKS di volere applicare lo schema dell\'allineamento piatto va in quella direzione. <BR>Se il league italico avesse modo di crescere, non sarebbe un pericolo. Avremmo solo due scuole rugbyistiche dove l\'una copia dall\'altra quello che c\'è di buono. Anche se ultimamente, da quello che leggo, è il rugby union a copiare dal rugby league. <BR>Saluti.
Alla nascita siamo nudi, bagnati e affamati. Con il tempo le cose peggiorano.
L'Ottimista.

Avatar utente
Johann
Messaggi: 125
Iscritto il: 20 feb 2004, 0:00
Località: L'Aquila

Messaggioda Johann » 16 dic 2004, 12:55

Nel 1994 con la mia squadra under 19 il lunedì, post partita, come allenamento giocavamo a rugby XIII. Spettacolare e bellissimo per chi fa della forza fisica e del placcaggio le sue armi migliori. Io mi divertivo, e prendevo tante mazzate. <BR>Ciao

Avatar utente
Petolo
Messaggi: 2512
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

Messaggioda Petolo » 2 apr 2006, 12:00

Il "rugby" league (o a 13) e' stato pensato e inventato per atleti professionisti, pagati anche per rischiare l'infortunio. Per certi versi e' piu' intenso del rugby, ma anche povero di soluzioni tattiche.

Chi viene placcato non perde palla, ma riparte immediatamente con un calcetto. Dopo 6 fasi si perde possesso. Il gioco di piede praticamente esiste solo in sesta fase. Anche se sulla carta esistono avanti e trequarti, dal punto di vista pratico e' una battaglia di 13 terze linee che cercano di battere l'avversario diretto. Mischia spontanea, raggruppamenti e rimesse sono proibiti. La mischia chiusa consiste solo nel posizionare i giocatori e ripartire, senza muovere la mischia e senza spingere. Gli spostamenti sul campo avvengono quasi del tutto tramite la rottura del placcaggio.

E' un bello sport da vedere, soprattutto dalle mie parti dove e' piu' diffuso del rugby, ma il rugby e' un'altra cosa. Come ho detto, e' nato per chi non poteva permettersi di giocare a rugby senza essere pagato. Come risultato, ha pregi e difetti dello sport professionistico piu' esagerati rispetto al rugby: atleti piu' aggressivi e potenti, corridori e placcatori da paura, meno disciplina comportamentale in campo, e sospetto anche un uso ben stabilito (un po' auto-limitato dall'esperienza, un po' tollerato) di anabolizzanti.

Non che queste cose nel rugby non esistano, ma esistono da pochi anni. Cioe' da quando ci hanno messo i soldi di mezzo (tanto sempre li' torniamo). Vogliamo "di piu'?" un rugby piu' perfetto, piu' veloce, piu' atletico? E allora prendiamocene le conseguenze.

Quanto al fatto di questo o quello che cambia tra i due sport perche' dice che gli piaccia di piu' uno o l'altro, ma fatemi il piacere. A livello professionistico i giocatori vanno dove hanno piu' possibilita' di successo (non necessariamente solo un fatto di soldi). Forse e' proprio il successo personale che gli fa piacere di piu' uno o l'altro, ma non certo le differenze tra i due regolamenti.

Ulix
Messaggi: 33
Iscritto il: 1 dic 2011, 11:46

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ulix » 2 giu 2014, 18:23

Ciao Willimoski, ho trovato molto interessante il tuo post datato 2003, in questo momento sto raccogliendo più informazioni possibili sul Torino XIII e la sua storia. Se leggi ancora questo mio post, mi piacerebbe tanto scambiare qualche opinione.

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda andrea12 » 17 giu 2014, 11:52

Io penso che il league potrebbe essere un ottimo propedeutico all'Union. Cioè, nell'ambito di una programmazione di Club, partendo dalle giovanili, potrebbe essere, insieme al 7's, un ottimo esercizio specifico: sia per la continuità del gioco e la conseguente necessità di una prestazione cardiocircolatoria più interessante, sia per la necessità di lettura (in attacco), sia per gli aspetti tecnici (necessità di skill elaborate e continuamente affinate).
Avere solo 6 fasi a disposizione, non lo ritengo affatto male e neppure la ricostruzione della linea di difesa mi sembra una cosa che diventa molto utile per i giovani di qualità

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ilgorgo » 30 giu 2014, 8:36

Sabato in Friuli c'è Italia-Ucraina, prima partita degli Europei B di questa stagione
Immagine

In Italia il movimento continua a essere spezzato in due federazioni, con nove squadre nel campionato Firl (nord) e nove nel campionato Firfl (centro-sud). Diciotto squadre sono un bel gruppo, se si mettessero insieme forse riuscirebbero a produrre una nazionale in grado di reggere il confronto con Galles, Scozia e Irlanda.
In pratica adesso esistono tre nazionali azzurre: quella che ha partecipato ai Mondiali e che è composta quasi esclusivamente da italo-australiani, quella della Firl che partecipa agli Europei e quella della Firfl che può fare solo qualche stage ogni tanto (uno anche nel weekend appena passato) e nessun test match perché non è riconosciuta internazionalmente.

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ilgorgo » 12 lug 2014, 13:55

Oggi e domani si assegna lo scudetto Firfl, nelle finali di Rieti. In campo quattro squadre dai nickname ispirati alle più diverse epoche dell'antichità:
Rex Albinea (Rex nel senso di Tyrannosaurus)
Spartans Catania
Gladatiors Roma
Arieti Rieti (come gli arieti con i quali si sfondavano i portoni nel medioevo, facciamo)

Semifinali: Rieti-Albinea, Roma-Catania
Domani dalle 16.30 finalina e finale
Dovrebbe essere la quinta edizione del campionato e credo che lo scudetto sia sempre stato vinto da Roma

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ilgorgo » 13 lug 2014, 11:00

Ecco come sono andate le semifinali, ieri
I Gladiators Roma hanno battuto 50-26 gli Spartans Catania
I Rex Albinea hanno sconfitto 26-24 Rieti
Oggi pomeriggio le finali, alle 16.30 e 18.15

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ilgorgo » 4 mag 2015, 11:07

Sembra che le parti si siano invertite, l'IRFL (o FIRFL) è stata riconosciuta dalla FIR e forse si trova ora in una posizione di forza rispetto alla FIRL, che è invece riconosciuta dalla federazione mondiale di league.
Con signorile distacco il presidente dell'IRFL ha fatto notare questo mutamento di situazione: "…Mi auguro infine che, chi gestisce i pochi club dell'altra pseudo associazione, non impedisca ai loro ragazzi di giocare finalmente in un campionato riconosciuto".
http://www.federleague.it/293-rugby-lea ... e-alla-fir

Per la capacità di avvoltolarsi in beghe da cortile secondo me meriterebbero entrambe di non avere successo

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ilgorgo » 6 ago 2015, 20:19

I Campioni d'Italia 2015 sono…
Lions Brescia (Firl, battuto in finale il XIII del Ducato di Piacenza) e
Gran Sasso L'Aquila (Lirfl, battuti in finale i Magnifici Firenze)

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Rugby League in Italia

Messaggioda Ilgorgo » 9 set 2015, 6:37

un paio di notizie internazionali di rugby league, a metà tra sport e cronaca nera

Il match di Belgrado tra Serbia e Irlanda, organizzato per celebrare il 120° anniversario della sventurata nascita del rugby league è stato interrotto e abbandonato a metà ripresa per una rissa tra le due squadre alla quale sembra abbia partecipato anche l'allenatore balcanico. In rete ci sono le immagini della baruffa ma si vede poco, a parte un giocatore serbo che dà un calcio, non troppo violento, a un irlandese a terra. L'allenatore serbo è stato sospeso sine die e anche il giocatore reo del calcio riceverà una pesante squalifica

Un appassionato libanese ha lamentato di essere stato sbattuto per quattordici giorni in una cella lurida di Abu Dhabi dopo aver provato a diffondere il rugby league negli Emirati Arabi, perché non aveva chiesto il permesso alla locale federazione di Union. E' stato scarcerato solo dopo aver accettato di fare pubblica ammenda. Abbiamo solo la sua versione dei fatti ma appare una vicenda inquietante
http://www.newstatesman.com/politics/sp ... -parochial


Torna a “Rugby League”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite