Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

youngblood
Messaggi: 942
Iscritto il: 29 mar 2011, 13:23

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda youngblood » 4 ott 2011, 10:34

quotissimo a pilone63...ci sono troppe primedonne e pseudo-divi in sta sta squadra...è ora che si torni a pensare solo al lavoro

Avatar utente
parabellum2
Messaggi: 880
Iscritto il: 24 mar 2009, 13:35
Località: Roma

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda parabellum2 » 4 ott 2011, 10:38

bep68 WroteColon
unmetrodallametaèmeta WroteColonNon ho richiamato l'identico forum di quattro anni fa dopo Saint Etienne, vado a memoria.
Mi sembra di ricordare un autentico plebiscito per Andrea Marcato, Paolo Buso e Gonzalo Padrò; poi, fra i nominati, Sepe, Sgarbi, Patrizio ed anche Semenzato e Bocchino.
Mi rimetto alla saggezza del tempo ed alla coscienza di Brunel e dei suoi collaboratori.

se ci fosse stata saggezza, e tempo, inteso come tempo giocato effettivamente ora avremmo 2 aperture di livello almeno migliore di quelle che abbiamo:uno è proprio Marcato e l'altro proprio Bocchino: Ci siamo dimenticati del trattamento perpetrato ai danni di Marcato esponendolo come facemmo a Twikenam alle percussioni inglesi? io purtroppo c'ero( aggiungo che la seconda vittima di quella scelleratezza fu Toniolatti che fece un più che buono secondo tempo entrando al posto di Mauro, e questo non lo dico io ma i giornali inglesi di allora).Dunque quel fenomeno che se è appena andato in un solo macth ti ha fatto fuori l'apertura che ci fece vincere con la scozia e che fino allora aveva dimostrato di essere un giocatore tattico che poteva reggere quel livello, una terza di livello internazionale ridicolizzata che se non fosse per i propri controcoglioni avrebbe subito un danno mica da ridere, e un mediano che si trovò a giocare una partita compromessa in una situazione psicologica assurda( esordio in nazionale, a twikenam , dopo il disastro del primo tempo) e giocò pure bene.ma mai più rischierato nel suo ruolo.
e Bocchino che poteva aver giocato almeno la metà dei macth da 3 anni a questa parte? umiliato a Dublino dove entra per sostituire il "fenomeno", calcia talmente alto, superando di una 15na di metri gli upandunder di o'gara tanto da "costringere gli azzurri a montare, cosa che con le scoregge del "fenomeno"era impossibile fare, placca salvando una meta dentro i 22, e tutto per vedersi sostituire al 78' dal fenomeno?
e ad ascoli dove viene fatto scaldare più volte e lasciato poi fuori da una partita già vinta?
è così che creiamo, costruiamo, proteggiamo i nostri giocatori migliori?
bah sinceramente parlare di orchera o gower lo lascio fare a voi.io non voglio avere ragione, ma il campo mi ha insegnato che i giocatori li deve crescere, amare, proteggere.NON comprare!
quel signore commovente che ci ha lasciato or ora a 10 ha fatto dei disastri perchè non ha mai cercato di costruire la continuità, cosa che puoi fare lavorando solo sui giovani.Il motivo è semplice è per capirlo basta guardare il suo curriculum con l'occhio di chi si occupa di risorse umane di una azienda:come mai ha cambiato squadra ogni 2 anni ? nel mondo del lavoro questo è un pessimo segnale.E 2 milioni di euro all'anno non è lavoro, meglio professionismo? Gui Novess o Graham Henry sono al loro posto rispettivamente da circa 20 e 10 anni...Solo noi, anzi solo dondescu contro tutto il movimento s'è tenuto sul groppone quel simpatico signore e le sue immani capellate( la più grossa è proprio quella del n°10 : marcato,masi,orchera,gover,bocchino,mc lean dimentico qualcuno? 6 aperture in 4 anni? e volevamo battere l'irlanda? humfreis o come cazz si chiama, o'gara, sexton in 10 anni!).


Pur d'accordo sul senso del discorso, Toniolatti giocò anche contro l'Australia nel tour estivo del 2009 a mediano di mischia. E palesò limiti difensivi (2 lisci frontali 2 mete) che gli fecero preferire anche un mediano meno ordinato come Tebaldi.
Il cambio di ruolo e la Celtic gli hanno fatto decisamente bene, è cresciuto sotto tutti i punti di vista e può ambire ad una maglia da titolare da ala, mentre a 9 sarebbe al momento la 3a o 4a scelta.
L'Olimpico per il rugby? Ma non si gioca con le mani???
Si gioca con le mani, coi piedi, con la testa e con il cuore

Avatar utente
tafano
Messaggi: 1994
Iscritto il: 28 set 2007, 15:24
Contatta:

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda tafano » 4 ott 2011, 10:49

1 Alb. De Marchi
2 D'Apice
3 Chistolini
4 Pavanello
5 Furno
6 Derbyshire
7 Favaro
8 Zanni
9 Semenzato
10 Morisi
11 Majstorovic
12 Sgarbi
13 Benvenuti
14 Toniolatti
15 MASI[/quote]

Panca : Santamaria, Cittadini, Biagi, Filippucci,Gori, Bocchino*, Trevisan

Con questa formazione al prossimo 6 nazioni ne prendiamo a palancate, ma se si vuol guardare al futuro...

*in attesa di veder Campagnaro come cresce, qualcosina di buono lo ha fatto vedere, qualcosina
http://illinkpiubellodelmondo.com/ : un blog da non leggere.

Luqa-bis
Messaggi: 4959
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda Luqa-bis » 4 ott 2011, 10:58

pilone 63, premesso che questa storia del codietto "averci le palle" comincia ad essere un po' stantìa, non credi che sia un po' esagerato aver definito parisse , in maniera indiretta, uno senza palle?

In generale poi, non facciamoci portare a spasso da una italica mania del cambiare tutto (che di solito è anticamera del cambiare nulla citazione )

La prima domanda da porsi è:
- ricominciamo con un progetto che ha come traguardo i mondiali2015 in Inghilterra e come meta il dover superare i quarti e cercare addirttura il colpaccio di arrivare in semifinale (non è grandeur, è pensare in senso non limitatao)?
- ricominciamo con un progetto che ha come traguardo il torneo 6Nazioni, e come meta il vincere due partite il prossimo anno, pensare al terzo-quarto posto il secondo e poi in progressione?

Perché queste due scelte condzionano il tipo di atleti da convocare.

In ogni caso, occorre:
- ragionare sul progetto "franchigie di celtica" - nei temi , tipologia di atleti, azzurrabili e non;
- ragionare sul campionato Eccellenza, non rassegnandosi a che rimanga un torneo di qualità inferiore;
- ragionare sulla partecipazione alle coppe europee
- ragionare sulle accademie e su icentri di eccellenza
- ragionare sulle partite di nazionale, nazionale A, nazionale U20, circuito rugby a 7.

Avatar utente
bep68
Messaggi: 1227
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda bep68 » 4 ott 2011, 11:02

grazie per avermelo ricordato e per avere fatto palesare un'altra cosa: quanti mediani di mischia ha provato mallete in 4 anni? toniolatti,tebaldi,canavosio,gori,semenzato,mauro bergamasco? dimentico qualcuno? anche qui mi sembra che siamo quantomeno "diversi"dalle altre nazioni..(io ho l'impressione che più ci ragioniamo sù e più l'inconsistenza del malletianesimo traspare..)
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

Avatar utente
parabellum2
Messaggi: 880
Iscritto il: 24 mar 2009, 13:35
Località: Roma

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda parabellum2 » 4 ott 2011, 11:03

Inserimento o riproposizione graduale dei seguenti giovani (ordine sparso), oltre a Gori:
De Marchi
D'Apice
Majstorovic
Benettin (ma vi sta sulle OO?) :D
Iannone
Trevisan
Zorzi
Furno
Cazzola
Filippucci
Fazzari
Quartaroli
Barbini
Minto
Rodwell (sempre che accetti)
Favaro
Tebaldi
Chillon
L'Olimpico per il rugby? Ma non si gioca con le mani???
Si gioca con le mani, coi piedi, con la testa e con il cuore

Avatar utente
parabellum2
Messaggi: 880
Iscritto il: 24 mar 2009, 13:35
Località: Roma

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda parabellum2 » 4 ott 2011, 11:08

Chiesa e Petillo non so come abbiano giocato nell'ultimo anno, chiedo lumi.
L'Olimpico per il rugby? Ma non si gioca con le mani???
Si gioca con le mani, coi piedi, con la testa e con il cuore

Avatar utente
tafano
Messaggi: 1994
Iscritto il: 28 set 2007, 15:24
Contatta:

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda tafano » 4 ott 2011, 11:09

parabellum2 WroteColonInserimento o riproposizione graduale dei seguenti giovani (ordine sparso), oltre a Gori:
1 De Marchi
2 D'Apice
3 Majstorovic
4 Benettin (ma vi sta sulle OO?) :D
5 Iannone
6 Trevisan
7 Zorzi
8 Furno
9 Cazzola
10 Filippucci
11 Fazzari
12 Quartaroli
13 Barbini
14 Minto
15 Rodwell (sempre che accetti)


No, non che non mi sta sulle palle, ma seconda linea però.... :-]
Interessante Filippucci, un'apertura da sfondamento come piace taaaanto a Mallet :rotfl:
http://illinkpiubellodelmondo.com/ : un blog da non leggere.

Avatar utente
unmetrodallametaèmeta
Messaggi: 237
Iscritto il: 9 mar 2007, 14:39
Località: Dietro un pilone e a fianco di una 2a linea

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda unmetrodallametaèmeta » 4 ott 2011, 11:12

bep68 WroteColonInfatti mi sono rimesso anche (e soprattutto) alla coscienza dello staff tecnico.
Il tempo servirà, eventualmente (e naturalmente), alla crescita.
Il nostro, da appassionati, è puro esercizio di stile.

se permetti appassionato solo perchè quel che faccio in campo lo faccio a gratis ma non per questo lo faccio male occupandomi di formazione.più che sercizio di stile lo chiamo giramento di c******* :rotfl: :rotfl: :rotfl:[/quote]
Nessuno fa male a disegnare formazioni.
E' che poi chi compila la lista e la dà all'arbitro sono altri.
E (ben) prima di compilare la lista, questi altri avranno maturato le proprie scelte, basate sulle proprie convinzioni.
Se i frutti sono quelli del secondo tempo di domenica, poi siamo (parecchio) ink***ati un po' tutti.
Pensavo di essere stato chiaro.

Avatar utente
wallace63
Messaggi: 5
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:30

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda wallace63 » 4 ott 2011, 11:18

parabellum2 WroteColon
bep68 WroteColonse ci fosse stata saggezza, e tempo, inteso come tempo giocato effettivamente ora avremmo 2 aperture di livello almeno migliore di quelle che abbiamo:uno è proprio Marcato e l'altro proprio Bocchino: Ci siamo dimenticati del trattamento perpetrato ai danni di Marcato esponendolo come facemmo a Twikenam alle percussioni inglesi? io purtroppo c'ero( aggiungo che la seconda vittima di quella scelleratezza fu Toniolatti che fece un più che buono secondo tempo entrando al posto di Mauro, e questo non lo dico io ma i giornali inglesi di allora).Dunque quel fenomeno che se è appena andato in un solo macth ti ha fatto fuori l'apertura che ci fece vincere con la scozia e che fino allora aveva dimostrato di essere un giocatore tattico che poteva reggere quel livello, una terza di livello internazionale ridicolizzata che se non fosse per i propri controcoglioni avrebbe subito un danno mica da ridere, e un mediano che si trovò a giocare una partita compromessa in una situazione psicologica assurda( esordio in nazionale, a twikenam , dopo il disastro del primo tempo) e giocò pure bene.ma mai più rischierato nel suo ruolo.
e Bocchino che poteva aver giocato almeno la metà dei macth da 3 anni a questa parte? umiliato a Dublino dove entra per sostituire il "fenomeno", calcia talmente alto, superando di una 15na di metri gli upandunder di o'gara tanto da "costringere gli azzurri a montare, cosa che con le scoregge del "fenomeno"era impossibile fare, placca salvando una meta dentro i 22, e tutto per vedersi sostituire al 78' dal fenomeno?
e ad ascoli dove viene fatto scaldare più volte e lasciato poi fuori da una partita già vinta?
è così che creiamo, costruiamo, proteggiamo i nostri giocatori migliori?
bah sinceramente parlare di orchera o gower lo lascio fare a voi.io non voglio avere ragione, ma il campo mi ha insegnato che i giocatori li deve crescere, amare, proteggere.NON comprare!
quel signore commovente che ci ha lasciato or ora a 10 ha fatto dei disastri perchè non ha mai cercato di costruire la continuità, cosa che puoi fare lavorando solo sui giovani.Il motivo è semplice è per capirlo basta guardare il suo curriculum con l'occhio di chi si occupa di risorse umane di una azienda:come mai ha cambiato squadra ogni 2 anni ? nel mondo del lavoro questo è un pessimo segnale.E 2 milioni di euro all'anno non è lavoro, meglio professionismo? Gui Novess o Graham Henry sono al loro posto rispettivamente da circa 20 e 10 anni...Solo noi, anzi solo dondescu contro tutto il movimento s'è tenuto sul groppone quel simpatico signore e le sue immani capellate( la più grossa è proprio quella del n°10 : marcato,masi,orchera,gover,bocchino,mc lean dimentico qualcuno? 6 aperture in 4 anni? e volevamo battere l'irlanda? humfreis o come cazz si chiama, o'gara, sexton in 10 anni!).


Pur d'accordo sul senso del discorso, Toniolatti giocò anche contro l'Australia nel tour estivo del 2009 a mediano di mischia. E palesò limiti difensivi (2 lisci frontali 2 mete) che gli fecero preferire anche un mediano meno ordinato come Tebaldi.
Il cambio di ruolo e la Celtic gli hanno fatto decisamente bene, è cresciuto sotto tutti i punti di vista e può ambire ad una maglia da titolare da ala, mentre a 9 sarebbe al momento la 3a o 4a scelta.


Se Dan Parks fosse stato nazionale Italiano, dopo aver giocato una partita come fece contro l'Italia con 2 intercetti =2 mete subite in 5 minuti, lo avremmo già crocefisso 56 volte, ora invece è quello che è, e uno così noi ce lo sognamo.
La più bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacità di soffrire. Questo è uno sport che allena alla vita ((John Kirwan ex allenatore Naz. Italia)

Avatar utente
unmetrodallametaèmeta
Messaggi: 237
Iscritto il: 9 mar 2007, 14:39
Località: Dietro un pilone e a fianco di una 2a linea

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda unmetrodallametaèmeta » 4 ott 2011, 11:23

Se Dan Parks fosse stato nazionale Italiano, dopo aver giocato una partita come fece contro l'Italia con 2 intercetti =2 mete subite in 5 minuti, lo avremmo già crocefisso 56 volte, ora invece è quello che è, e uno così noi ce lo sognamo.[/quote]
Non era Dan Parks.
Erano Godman e Cusiter!!!

Avatar utente
wallace63
Messaggi: 5
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:30

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda wallace63 » 4 ott 2011, 11:53

unmetrodallametaèmeta WroteColonSe Dan Parks fosse stato nazionale Italiano, dopo aver giocato una partita come fece contro l'Italia con 2 intercetti =2 mete subite in 5 minuti, lo avremmo già crocefisso 56 volte, ora invece è quello che è, e uno così noi ce lo sognamo.

Non era Dan Parks.
Erano Godman e Cusiter!!![/quote]
sorry!
La più bella vittoria l'avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacità di soffrire. Questo è uno sport che allena alla vita ((John Kirwan ex allenatore Naz. Italia)

Avatar utente
billingham
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 7646
Iscritto il: 14 feb 2004, 0:00
Località: Como - Bucure?ti
Contatta:

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda billingham » 4 ott 2011, 12:05

unmetrodallametaèmeta WroteColonSe Dan Parks fosse stato nazionale Italiano, dopo aver giocato una partita come fece contro l'Italia con 2 intercetti =2 mete subite in 5 minuti, lo avremmo già crocefisso 56 volte, ora invece è quello che è, e uno così noi ce lo sognamo.

Non era Dan Parks.
Erano Godman e Cusiter!!![/quote]

beh, ricordo gli scozzesi definirlo "worst player ever" tempo addietro, e dopo due anni invece aveva dimostrato di essere un discreto giocatorino con un calcio tattico mica da ridere.
Segui ovunque i Cariparmi azzurri!!! - Ich bin ein Orqueriaren

Invece di farmi un busto ed esporlo a Murrayfield, mi impaglieranno e mi appenderanno in una taverna (Roy Laidlaw)

Er tacce è robbba da froci (Jimmy Er Fregna)

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda aperturaestremo » 4 ott 2011, 12:10

bep68 WroteColongrazie per avermelo ricordato e per avere fatto palesare un'altra cosa: quanti mediani di mischia ha provato mallete in 4 anni? toniolatti,tebaldi,canavosio,gori,semenzato,mauro bergamasco? dimentico qualcuno?
Si', Griffen, con le sue basette improponibili, nel 2009.

bep68 WroteColonanche qui mi sembra che siamo quantomeno "diversi"dalle altre nazioni..(io ho l'impressione che più ci ragioniamo sù e più l'inconsistenza del malletianesimo traspare..)


Mah, Martin Johnson ha schierato, sempre nel 2009, Andy Goode all'apertura (!!!), ha contribuito anche a bruciare Cipriani -testa matta ma che poteva essere gestito meglio- e -mi sembra nel 2010- ha addirittura affidato a Borthwick i gradi di capitano... Non siamo solo noi.

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: Cotti e mangiati...che gioani vedremo con Brunel?

Messaggioda rivel1 » 4 ott 2011, 12:17

rispetto per le basette di griffen please!
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta


Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite