Bilancio Finale

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Bilancio Finale

Messaggioda Garryowen » 3 nov 2015, 11:21

HagarTheHorrible WroteColon
http://www.theguardian.com/sport/2015/n ... s-rulebook

New Zealand dared and won but game of rugby was another winner at World Cup: Graham Henry
After beating Australia in the final, the All Blacks are perhaps the greatest team of any code on the planet but the future of emerging countries and the complicated rules must be addressed.

What are we going to do with the rules of rugby? Mum is a little concerned about little Johnny because the game is becoming too physical. She may have a point. The rulebook is far too complicated, no wonder it’s difficult for referees. Start again: simplify the laws, decrease the physicality by lowering the tackle zone and use hands to recycle at the breakdown.




Non si può non notare una contraddizione.
Le regole sono complicate?
Sì, ma quante di quelle regole, forse proprio le più difficili da "digerire" per i profani, sono dirette verso l'incolumità dei giocatori? Prendete quelle della mischia. All'epoca del "cozzo libero" era molto più facile per gli spettatori, però a parte l'incolumità era anche brutta da vedere, un vero casino, come la touche...
Per l'incolumità Henry chiede di abbassare la zona del placcaggio. Sono d'accordo, ma si contraddice, perché è una regola in più, o almeno una complicazione in più anche per gli arbitri (es. "si può placcare solo dalle anche in giù" - esploderà la ricerca di giocatori dal c.u.l.o basso...)

Insomma, non si può non essere d'accordo con Henry, ma il difficile non era avere questa visione della situazione. Il difficile è risolverla, perché migliori un aspetto e contemporaneamente ne peggiori un altro
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Bilancio Finale

Messaggioda jpr williams » 3 nov 2015, 12:10

salfaby WroteColon"I went to mass this morning and even the priest came out and put his hands up in the air to celebrate. That's when you know you are making a difference to the nation."
- Wales defence coach Shaun Edwards on reaction to their victory over England in a land that treats rugby as a religion

sembra l'abbia suggerita jpr!


Ebbene sì, l'ho chiamato la sera stessa per suggerirgli cosa dire :-]
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Bilancio Finale

Messaggioda jpr williams » 3 nov 2015, 13:04

zappatalpa WroteColonPoi quelli che consigliano le obligazioni AAA

OT
Visto che sono del mestiere, le obbligazioni tripla A sono, oggi, l'investimento più rischioso che esista al mondo, viste le valutazioni raggiunte: statene alla larga. Oggi un bund tedesco a 10 anni rende circa lo 0,50% netto o poco più. I tassi meno di così non possono scendere. Se salgono solo all'1% (tasso comunque ridicolo a 10 anni) sono cazzi per chi ce le ha. :shock:
Fine OT
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Bilancio Finale

Messaggioda jpr williams » 3 nov 2015, 13:18

metabolik WroteColonVedo che il bilancio viene soprattutto inteso in direzione 'futuro del rugby' ed è una valutazione coerente, in quanto più che mai i Mondiali sono uno fotografia dello sviluppo di questo sport.
Che si ridurrà ad un torneo parrocchiale non credo, ma nemmeno credo ad uno sviluppo diffuso e potenziato su tutto l'orbe terracqueo; penso , infatti, che il rugby non sia uno sport per tutti; potrà svilupparsi ancora , ma non potrà mai raggiungere i livelli di sport più comodi (meno difficili, meno impegnativi, NON di contatto !).
Riusciremo a vedere infranta la supremazia della nazionale di uno 'stato' fondato sul rugby ? La NZ non è una repubblica , non è una monarchia, ha un parlamento che elegge il primo ministro, ma il capo di stato è la regina d'Inghilterra, boh .. l'unica cosa certa è che è uno 'stato' fondato sul rugby, come l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro; per quanto piccolo, quando l'organizzazione di uno stato è finalizzata a un unico scopo condiviso da tutta la popolazione...
Vabbè macchisssenefrega , io mi godo sia l'Eccellenza , sia la serie B.
E cchissenefrega anche del riscontro dei media : impossibile pensare che in Italia non ci sia un veto politico nel momento in cui non c'è stata nemmeno una notizia telegrafica sulle televisioni di stato.
Mi interessa vedere invece la bellezza ineguagliabile di questo sport e questi Mondiali me l'hanno fatta vedere.
E, per finire, noi in questo movimento ci siamo , nelle seconde 8 , ma ci siamo.



:oola:
#pochimabuonieglialtrisifottanoperchènonsannoquellochesiperdono!
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

metabolik
Messaggi: 5075
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Bilancio Finale

Messaggioda metabolik » 3 nov 2015, 15:00

L'apprezzamento di jpr mi distrae un po' dall'interessante dibattito.
Mi riconcentro ..ORDUNQUE.
Hagar cita il Guardian e fa bene , l'argomento analizzato è cruciale, ma su questo Forum non si scherza, i rasoi marca OCCAM non mancano.
L'analisi tecnica di MAD è , come al solito, acuta: le vincenti sono quelle che si sono evolute verso il gioco più smart e meno fisico.
D'accordo, però il livello di scontro fisico è ancora elevatissimo, la preoccupazione della mamma tipo è giustificata.
Altrettanto acutamente Garry rileva una contraddizione : la sicurezza è aumentata con regole più specifiche , cioè con un aumento delle regole; e questo è un principio generale, ben noto anche nell'Automazione : crescita della sicurezza <=> maggiori vincoli di blocco e protezione <=> regole più articolate e stringenti per l'esercizio dell'impianto.
La mia idea è che occorrono diversi livelli di rugby, soprattutto nello sgancio under - over 18; addirittura credo che il recupero di campionati senza promozioni o retrocessioni, di puro stampo amatoriale, manterrebbe, in quella fascia, un numero di praticanti più vasto, alcuni dei quali potrebbero decidere in un secondo tempo se tornare al livello agonistico. La confidenza nelle proprie capacità atletiche e una maggior tranquillità 'lavorativa' sono fondamentali per tale decisione .(Si fa presto a criticare le Accademie , ma senza quelle siamo sicuri che tutti quei ragazzi giocherebbero lo stesso?).
In più, Garry non perdona proprio nulla ! Hagar ci lascerà perché ormai ha imparato l'italiano :rotfl: :rotfl: !
Da noi si dice 'è proprio una linguaccia' (non so se è usato più diffusamente).

Ma ,vediamolo 'sto mondiale (che credo difficilmente superabile) anche da un altro punto di vista, più ludico, ma forse altrettanto rilevante.
Qual è la squadra che ha giocato il rugby più bello ?
Io non ho dubbi.

zappatalpa
Messaggi: 5909
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Bilancio Finale

Messaggioda zappatalpa » 3 nov 2015, 15:07

Ilgorgo WroteColon L'Italia ha avuto l'incremento più alto tra tutte le nazioni europee


d'accordo, ma tenendo conto da dove si partiva era difficile andare sotto (anche se nulla é assicurato :-] )

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Bilancio Finale

Messaggioda Garryowen » 3 nov 2015, 15:35

metabolik WroteColonIn più, Garry non perdona proprio nulla ! Hagar ci lascerà perché ormai ha imparato l'italiano :rotfl: :rotfl: !
Da noi si dice 'è proprio una linguaccia' (non so se è usato più diffusamente).


Preciso, a scanso di equivoci, che non mi riferivo alla grammatica o alla sintassi, ma alla tastiera vikingo-normanna che utilizzava in precedenza per i suoi interventi...
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Luqa-bis
Messaggi: 4732
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Bilancio Finale

Messaggioda Luqa-bis » 3 nov 2015, 15:40

@ zappatalpa

Le isolane sono andate tutte sotto (le Figi meno delle altre è sono anche quelle che hanno mostrato di più).
Il Canada è andato sotto
La Nmibia è andata leggermente sotto.

L'Italia poteva fare peggipo, anzi , qualcuno lo prospettava(paventava/perorava) pure.


@ metabolik

In effetti la battuta di Garryowen merita un applauso.

Ed è corretta , apprezzabilissima anche la tua analisi: vince chi gioca "smart" e non "ugly", ma pewer giocare devi avere il fisico per sopportare chi gioca "ugly".
E questo , più che per le mamme, vale per i giocatori stessi: il guaio è nel passaggio "teen"-"senior", dove le preoccupazioni lavorative, gli impegni extra sport e gli sbocchi professionali possibili limitano l'appeal della pratica.

Ed è più sentito nelle categorie amatoriali, laddove gli allenamneti sono meno puntuali, la disciplina meno ferrea, le garanzie meno consistenti.

Ma anche a livello di eccellenza, lo stress fisico-agonistico imposto, portano ad un rugby di eccezioni: atleti con caratteristiche fisiche (oltre che tecniche molto elevate ma anche soggetti a molta usura. Uno dei fattori da notare è che le squadre vincenti non hanno i campionati societari di maggiore durata, né con i maggiori stipendi. E che parte degli smart players australi passata una certa età vanno a svernare nei campionati "ugly" dove quel tipo di competenza di gioco aiuta a prolungare la carriera.

In quanto ai numeri e alla diffusione:

il rugby è difficile per le regole;
il rugby è difficile per l'impatto fisico;
ma soprattutto il rugby è difficile perché spesso aristocraticamente propenso all'ostracismo verso i nuovi se non rugbisticamente acculturati.

L'appassionato di rugby oscilla tra la voglia di proselitismo missionario ("superare l'infedele association football e cancellare l'eretico league") e l'esoterico quasi massonico istinto del "mejo nun mescolasse".

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Bilancio Finale

Messaggioda jpr williams » 3 nov 2015, 17:15

Chi ha giocato il rugby più bello?
Bisognerebbe innanzitutto intendersi sul concetto di "più bello".
Se per tale definizione intendiamo un canone meramente estetico credo che nessuna squadra possa dire di aver giocato quello più bello, ma molte abbiano disegnato bellezza in alcune partite. L'Australia è stata bellissima nel primo tempo con l'Inghilterra e gli All Blacks con la Francia. Bello è stato tutto lo sfortunato mondiale delle Fiji, i cui giocatori alternano bellurie straordinarie a marchiani errori, componendo, però, un ensemble godibilissimo. Bellissimo è stato il secondo tempo del Giappone contro RSA nella partita più emozionante del torneo, ma bellissimi sono stati gli ultimi 10' del Galles contro l'Inghilterra o il primo tempo del Canada contro di noi. Splendida l'Argentina contro gli All Blacks. Insomma, ci sono state così tante cose belle che è difficile fare una graduatoria.
Peccato che da questo novero noi siamo pateticamente fuori: anche quando giochiamo decentemente non si può mai dire che esprimiamo un gioco esteticamente apprezzabile. Se devo ritrovare qualcosa di esteticamente bello dell'Italia devo tornare ad una meta di McLean segnata contro l'Australia al termine di un'azione splendida dai nostri 22: da allora atroce noia. :roll:
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Bilancio Finale

Messaggioda Garryowen » 3 nov 2015, 17:23

Concordo praticamente su tutto.
Ricordo chiaramente quando, dopo un primo girone diciamo "sufficiente" per i loro standard, ho visto gli All Blacks contro la Francia: ho capito che non ci sarebbe stata trippa per gatti
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Bilancio Finale

Messaggioda jpr williams » 3 nov 2015, 17:25

Già Garry, se può avere un senso il concetto di "rugby-machine" in quella partita gli AB's l'hanno perfettamente incarnato. Raramente ho visto un paragonabile esempio di spietata bellezza :shock: Per fare un paragone sembravano Muhammad Alì che danza come una farfalla e punge come...un tir. :shock:
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

zappatalpa
Messaggi: 5909
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Bilancio Finale

Messaggioda zappatalpa » 4 nov 2015, 9:59

la grandezza e bellezza di questo mondiale ci sará senz'altro ancora piú chiara fra qualche mese, al piú tardi alla ripresa del 6N, quando ci ricorderemo con nostalgia di un SAF-Scozia qualsiasi dei gironi mondiali.

Il calcio non puó dire la stessa cosa. Dopo i mondiali o Europei dove spesso il livello tecnico é talmente inferiore che in Champions (l'unica parallela é che la nostra nazionale fa notizia per quanto fa ca##re in quasi tutte le partite, aarghh) non si vede l'ora di tornare alla Champions o alla Serie A.

Era veramente un mondiale bellissimo in tutte le sue sfacettature

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Bilancio Finale

Messaggioda jpr williams » 4 nov 2015, 11:15

Ah dimenticavo di segnalare un'altra cosa che ho trovato di grande, anche se particolare, bellezza. La difesa australiana in 13 contro il Galles. Roba da spellarsi le mani. L'ho trovata così esaltante da dimenticarmi per un attimo di essere tifoso gallese e mi sono messo a tifare i wallies :shock:
Magari sarebbe bello se il nostro amico mad, con la sua abituale competenza e chiarezza, ci raccontasse e commentasse un pò quella meravigliosa transizione dei suoi cangurini. :P
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

metabolik
Messaggi: 5075
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Bilancio Finale

Messaggioda metabolik » 4 nov 2015, 14:06

:idea: come si fa a resistere ad un invito del genere , a parlar di cangurini ?

Luqa-bis
Messaggi: 4732
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Bilancio Finale

Messaggioda Luqa-bis » 4 nov 2015, 16:56

Non sono mica tanto daccordo con Zappatalpa, né sul 6N, né sul calcio.


Torna a “RWC UK 2015”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti