XIV° turno, quinto di ritorno

Moderatori: Ref, ale.com

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda Ilgorgo » 21 mar 2017, 12:30

Purtroppo nessuna delle mete minozziane è finita sugli highlights Mediaset, che rispetto alla prima volta nella quale li avevo visti mi sono sembrati più corti e confusi. Forse sono pessimista ma mi sembra che l'efficacia promozionale di questi highlights sia pari a quella dei vecchi servizi sul rugby che andavano in onda durante 90° minuto e che facevano crollare l'attenzione degli spettatori; pochi secondi di immagini per partita non riescono a comunicare nulla di attraente, a meno che non si tratti appunto di una meta come quella che avete descritto realizzata da Minozzi

https://www.facebook.com/Federugby/vide ... 105314586/

Avatar utente
ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda ElBono » 21 mar 2017, 16:47


Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda Ilgorgo » 21 mar 2017, 17:42

Non per fare il corbacchione ma mi aspettavo qualcosa di ancor più speciale; in fondo salta "solo" un uomo e poi l'estremo, non è un'azione così rara a vedersi. Certo è molto veloce, altri giocatori dopo aver saltato il primo placcatore sarebbero forse stati riacciuffati prima ancora di arrivare davanti all'estremo

Avatar utente
ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda ElBono » 21 mar 2017, 18:19

Beh, i giocatori che manda a "farfalle", in tutto, sono 4, escludendo il povero e impotente pilone. I due flanker che si beve nella prima accelerazione, l'ala che sale e si ritrova bucata, e l'estremo messo a sedere con la serpentina. Se contiamo che si è fatto metà campo palla in mano a difesa schierata, non un'azione che si vede tutte le settimane.

metabolik
Messaggi: 5077
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda metabolik » 21 mar 2017, 19:48

Diamo atto a jpr, che già stravedeva per Minozzi 2 anni fa, di aver avuto la vista lunga.
Il ragazzo ha superato la fase di 'giovane promessa', mettendo a frutto tutte le sue capacità psicomotorie.
Effettivamente, qualche volta, jpr ci becca.

Avatar utente
enrico land
Messaggi: 2518
Iscritto il: 6 gen 2016, 23:26
Località: Isorella (BS)
Contatta:

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda enrico land » 21 mar 2017, 22:33

Ilgorgo WroteColonPurtroppo nessuna delle mete minozziane è finita sugli highlights Mediaset, che rispetto alla prima volta nella quale li avevo visti mi sono sembrati più corti e confusi. Forse sono pessimista ma mi sembra che l'efficacia promozionale di questi highlights sia pari a quella dei vecchi servizi sul rugby che andavano in onda durante 90° minuto e che facevano crollare l'attenzione degli spettatori; pochi secondi di immagini per partita non riescono a comunicare nulla di attraente, a meno che non si tratti appunto di una meta come quella che avete descritto realizzata da Minozzi

https://www.facebook.com/Federugby/vide ... 105314586/

Guarda bene: la terza meta di Minozzi è proprio quella su cui si chiude il servizio. Certo, potevano mettere anche la prima che secondo me è stata una bella meta, invece che altre fasi di gioco un po' a caso.
Il video è abbastanza raffazzonato, l'efficacia promozionale è ridotta non tanto dal minestrone che si fa per rimanere nel minuto e mezzo scarso, quanto dalle scarsissime capacità oratorie del giornalista, che trovo inascoltabile. Sull'incompetenza non ha nemmeno senso criticarlo, gli hanno detto "fai un servizio a settimana sull'Eccellenza" e lui lo fa anche se di rugby sicuramente non capisce una cippa. A parte il "LA Patarò Calvisano", credo ad esempio che limitarsi a dire "Lazio" invece che "Lazio Rugby" alleggerirebbe parecchio il peso del servizio all'orecchio dell'ascoltatore, in fin dei conti si sta parlando di quello, è abbastanza scontato che non sia stata la Lazio del calcio a giocare contro Rovigo. Penso che questo servizio non sia tanto diverso da quello che potrei produrre io, o chiunque altro, se una ipotetica redazione ci affidasse il compito di seguire il campionato di calcio di serie B olandese. Un pastolotto di dati pronunciati in maniera monotona, senza un minimo di enfasi, e zero conoscenza di ciò di cui si sta parlando. Certo, meglio che niente. Magari con il tempo... o migliora o piano piano scompare, su questo non c'è dubbio.
"Qualcuno sarà partito dalle terre della palla ovale, per venire qui nel tempio della palla tonda"
Davide Van De Sfroos, San Siro, 9 giugno 2017

"Mi curerò con una medicina alternativa quando avrò una malattia alternativa"
Piero Angela, In 1/2 Ora, 11 giugno 2017

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda jpr williams » 22 mar 2017, 11:05

metabolik WroteColonDiamo atto a jpr, che già stravedeva per Minozzi 2 anni fa, di aver avuto la vista lunga.
Il ragazzo ha superato la fase di 'giovane promessa', mettendo a frutto tutte le sue capacità psicomotorie.
Effettivamente, qualche volta, jpr ci becca.


Fase autoincensamento ON

Non vorrei fare lo sborone, ma ho visto Minozzi per la prima volta nella prima amichevole pre-campionato del torneo 2015/2016 e avevo il preconcetto che fosse una pippa (così mi era stato annunciato). Dopo una decina di minuti di gioco ho detto "però". A fine partita ho detto "voglio rivederlo meglio". Alla partita successiva: "questo è un fenomeno, altro che pippa". Le mie cronache delle partite del Calvisano dell'anno scorso sono piene di peana a lui indirizzati.
Beccarci, in questo caso, è stato facile: bastava avere due occhi. :wink: Il resto lo faceva lui. :P
Rivendico, per lo meno, alcune altre "scoperte": Carlo Canna al suo esordio (giocò la sua "prima" proprio a Calvisano) in Eccellenza e di cui parlai fitto fitto con Pasqualone Presutti, Gullo Palazzani visto a 16 anni e da me pronosticato futuro 9 azzurro e Andrea Lovotti al suo primo anno in eccellenza. Poi Andrea Buondonno, oltre a Ian McKinley visto quando incredibilmente giocava in C a Udine.
A Calvisano, oltre a Minozzi, ci sono altri che secondo me faranno parlare di sé: a parte i già noti Riccioni e Giammarioli, vorrei segnalare Archetti, Andreotti e Pettinelli. Non so se i loro progetti sono tutti nel rugby (alcuni lasciano perchè preferiscono un lavoro certo che li porta via dal campo...), ma se si sentirete parlare di loro.

Fase di autoincensamento OFF
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda ElBono » 22 mar 2017, 11:12

Adesso faccio lo sborone anche io: durante un Calvisano-Cardiff Blues del lontano 2008, incontro di Heineken Cup, entra in campo un ragazzino che mi fa subito esclamare: in confronto a noi sembrano tutti fenomeni, ma questo secondo me diventerà un fenomeno per davvero! Era Halfpenny. Eh si, mi piace vincere facile.

Tra l'altro, jpr, chi era il profondo conoscitore del giuoco del rugby che ti aveva descritto El Diablo Minozzi come una pippa??

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda jpr williams » 22 mar 2017, 11:16

Non si fanno nomi naturalmente, ma il contesto posso ricordarlo.
Alla RWC 2015 della U20 l'Italia aveva due aperture, Leonardo Mantelli e Matteo Minozzi. Forse c'era anche un altro, ma non ricordo.
Quello forte era il primo, l'altro una pippa, secondo quanto molti sostenevano.
Poi avvenne che Mantelli andò a Rovigo (dove giocò pochissimo) e Minozzi venne a Calvisano e la voce che circolava era che noi avevamo preso quello scarso. E con quell'idea in testa mi accinsi a vederlo giocare per la prima volta. Immaginati lo stupore...
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

speartakle
Messaggi: 2793
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda speartakle » 22 mar 2017, 12:08

jpr williams WroteColonNon si fanno nomi naturalmente, ma il contesto posso ricordarlo.
Alla RWC 2015 della U20 l'Italia aveva due aperture, Leonardo Mantelli e Matteo Minozzi. Forse c'era anche un altro, ma non ricordo.
Quello forte era il primo, l'altro una pippa, secondo quanto molti sostenevano.
Poi avvenne che Mantelli andò a Rovigo (dove giocò pochissimo) e Minozzi venne a Calvisano e la voce che circolava era che noi avevamo preso quello scarso. E con quell'idea in testa mi accinsi a vederlo giocare per la prima volta. Immaginati lo stupore...


Per la verità Minozzi è sicuramente un talento, per capacità di attacco e rapidità un caso raro in Italia.

Ma da apertura mi sa che non è superiore nemmeno ora a Mantelli, per dire. Non so se magari in futuro riuscirà ad imporsi in quel ruolo ma da come vanno le cose ora, è già in ritardo secondo me.

Lo vedo molto più come un Cordero o un Jordan Williams, che impressionarono per le stesse doti al mondiale u20. Il primo è riuscito a confermarsi anche a livello seniores internazionale, il secondo è completamente sparito.

Le caratteristiche di Minozzi sono straordinarie, ma per il livello internazionale o Celtico sarà tutta da vedere se riuscirà ad inserirsi, io lo spero fortissimamente, anche se ho paura che in franchigie e nazionale italiana di giocatori tecnici e rapidi ma con poco punch abbiano vita durissima :roll:

Non gliela sto tirando eh, stavo solo cercando di mettere un po' di cose in fila, io spero davvero che talenti come lui si confermino poi ad alti livelli.

Uno che invece spero riesca a ripigliarsi dagli infortuni è DiGiulio per esempio, uno dei giocatori che più mi erano piaciuti a livello u20-Eccellenza.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 17607
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda jpr williams » 22 mar 2017, 13:24

In parte sono d'accordo con te su alcuni aspetti.
Innanzitutto, secondo me, le cose migliori Minozzi le ha fatte vedere come estremo, ancor più che a 10. Penso che con "più campo" su cui far girare quelle zampette così rapide ed eleganti sia più efficace.
Quest'anno, poi, è successo un accidente fortuito: Mino ad inizio stagione era infortunato ed ha saltato le prime partite. Così nel ruolo di estremo ha giocato Chiesa e lo ha fatto talmente bene da blindarsi meritatamente nel ruolo. Quando Mino è rientrato Brunello giustamente ha scelto di non levare Chiesa da là dietro e, avendo il fenomeno Novillo a 10, ha provato a spostare il ragazzo all'ala. Sulle prime ha fatto fatica ad adattarsi, ma adesso ha preso in mano il ruolo e sta diventando devastante anche lì come a 15.

Per quanto riguarda il "punch" hai centrato in pieno lo stesso timore che ho io: sono convinto che i suoi attuali 77 kg siano pochi per la realtà pro; fargliene mettere su altri (se mi legge zappa: non intendo farlo ingrassare, sia chiaro! :wink: ) non dovrebbe essere troppo difficile. Rimane l'incognita di quanta dell'attuale brillantezza potrebbe eventualmente perdere.

Su Di Giulio (altro mio pallino da qualche anno..., ma da prima che fosse famoso...) ho molti timori: gli infortuni alle Zebre prendono spesso una strada sinistra, opaca e poco incoraggiante. Spero di preoccuparmi per niente. Innanzitutto per lui che oltre che un bravo giocatore è un bravissimo ragazzo, ma anche per il nostro rugby. :roll:
Il Pro>12 è un'aberrazione palancaia.
Gli italiani ammirano a tal punto la furbizia da apprezzarla persino quando è usata contro di loro. (Ennio Flaiano).
La cosa più bella del rugby è l'avversario, perchè senza di lui non si giocherebbe e quindi zero divertimento, zero rugby.
https://www.youtube.com/watch?v=-rXd8ftJSBo

Avatar utente
giobart
Messaggi: 1430
Iscritto il: 18 mag 2004, 0:00
Località: Jesi

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda giobart » 22 mar 2017, 14:06

Secondo me Minozzi è un estremo puro, grande contrattaccante, esplosivo, e con un calcio forte e preciso, secondo me può diventare come Hogg, forse meglio. ;-)
Fa del bene e scordate, fa del male e pensace!

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda mauott » 22 mar 2017, 17:47

giobart WroteColonSecondo me Minozzi è un estremo puro, grande contrattaccante, esplosivo, e con un calcio forte e preciso, secondo me può diventare come Hogg, forse meglio. ;-)

Bum... hogg all'età di minozzi era in tour con i lions... questo gioca in eccellenza con tutto il rispetto per il ragazzo...


Inviato utilizzando Tapatalk

Ilgorgo
Messaggi: 8957
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda Ilgorgo » 22 mar 2017, 18:03

Odiete, che mi sembra avere caratteristiche abbastanza simili a Minozzi (veloce, buon cambio di direzione ma fisico non enorme) è "rimbalzato" quando è arrivato al grande rugby internazionale. Spero che Minozzi, che forse ha qualche qualità in più di Odiete nella visione di gioco, riesca invece a trovare posto stabile in azzurro. E spero che anche Odiete riesca a fare quel passettino in più per rientrare nell'interesse di O'Shea; del resto anche David è ancora molto giovane

stilicone
Messaggi: 1521
Iscritto il: 22 nov 2008, 19:40

Re: XIV° turno, quinto di ritorno

Messaggioda stilicone » 22 mar 2017, 18:19

Minozzi ha più fisico e mi sembra più completo di Odiete (piede, piazzamento...), però il paragone è perfettamente calzante.
Vediamoli in Pro12, quantomeno, perchè il salto è comunque piuttosto alto...
MEMENTO MAROCCO.


Torna a “Stagione 2016/2017”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti