Rugby World Cup 2015

Verso All blacks-Springboks

semifinale
Scritto da Rugby.it

Semifinale di sabato: All blacks-Springboks

Ci siamo, la prima delle semifinali di questa appassionante RWC è così vicina che sembra quasi di toccarla. Nuova Zelanda e Sudafrica si affrontano sabato alle 17.00 nel tempio londinese di Twickenham per decretare la prima delle finaliste. AB’s e Bokke sono, indubbiamente, avversari “storici”, essendosi incontrati per 90 volte, con 35 vittorie dei sudafricani, 52 dei tuttineri e 3 pareggi. Arrivano a questa semifinale con percorsi un pò diversi: un crescendo rossiniano e senza intoppi per il team di Steve Hansen, che ha sempre vinto con un crescendo di livello prestazionale culminato con la batosta inflitta alla Francia. Più accidentato il percorso dei sudafricani che, dopo la clamorosa sconfitta col Giappone, si sono rialzati e hanno eliminato il Galles in una drammatica e combattutissima sfida. Ora, però, il passato conta zero, perchè solo sabato conta.
semifinale
Steve Hansen ha comunicato un cambio nel proprio starting XV rispetto ai quarti. Sarà, infatti, Joe Moody, 27enne pilone dei Crusaders, a prendere il posto di Wyatt Crockett nella prima linea dei neri.
Dice Hansen: “Abbiamo lavorato davvero bene in settimana e siamo pronti all’appuntamento. Anche se abbiamo incontrato spesso il Sudafrica è chiaro che un match come questo è diverso da tutti gli altri. Qui si tratta di vivere o morire! Siamo felici di essere a questo appuntamento e sappiamo che dovremo focalizzarci su maggiore intensità e precisione nelle cose che sappiamo fare. Ma siamo assolutamente pronti!“.
semifinale
Dal ritiro sudafricano non arrivano molte notizie. Heineke Meyer si limita a parlare di una simpatica abitudine che intercorre fra lui ed il collega “nero” Hansen, secondo la quale quando i due si incontrano il vincente offre una birra al perdente.”Ho detto a Steve che se li battiamo gliene porto una cassa di birre!“. Per quel che è dato sapere, comunque, sulla panchina dei Bokke dovrebbe rientrare Victor Matfield, mentre, per il resto la formazione dovrebbe essere quella attesa.
Formazione Nuova Zelanda:
15 Ben Smith, 14 Nehe Milner-Skudder, 13 Conrad Smith, 12 Ma’a Nonu, 11 Julian Savea, 10 Daniel Carter, 9 Aaron Smith; 1 Joe Moody, 2 Dane Coles, 3 Owen Franks, 4 Brodie Retallick, 5 Sam Whitelock, 6 Jerome Kaino, 7 Richie McCaw (captain), 8 Kieran Read
Replacements: 16 Keven Mealamu, 17 Ben Franks, 18 Charlie Faumuina, 19 Victor Vito, 20 Sam Cane, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Sonny Bill Williams
Formazione Sudafrica:
15 Willie le Roux, 14 JP Pietersen, 13 Jesse Kriel, 12 Damian de Allende, 11 Bryan Habana, 10 Handré Pollard, 9 Fourie du Preez (c), 8 Duane Vermeulen, 7 Schalk Burger, 6 Francois Louw, 5 Lood de Jager, 4 Eben Etzebeth, 3 Frans Malherbe, 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira.
Subs: 16 Adriaan Strauss, 17 Trevor Nyakane, 18 Jannie du Plessis, 19 Victor Matfield, 20 Willem Alberts, 21 Ruan Pienaar, 22 Pat Lambie, 23 Jan Serfontein.
Arbitro dell’incontro sarà il francese Jerome Garces, coadiuvato dai guardalinee Poite e Lacey, TMO George Ayoub.
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it