Coppe Europee

Le Zebre vincono e convincono

zebre vincono 1
Scritto da Rugby.it

Zebre escono vittoriose dal match contro i Worcester Warriors

Vittoria netta e meritata per le Zebre contro i Worcester Warriors nel secondo turno del girone 4 di Challenge Cup.
Gli uomini di Gianluca Guidi hanno dominato il match dall’inizio alla fine, soprattutto in un primo tempo nel quale hanno scavato la differenza che, poi, hanno tranquillamente amministrato in un secondo tempo inferiore per ritmo ed intensità anche a causa delle condizioni climatiche e del terreno di gioco. La partita si apre con una bellissima giocata dei padroni di casa che, dopo uno sfondamento centrale di Manici, volano in meta al largo con Violi. Il nocetano compone con Carlo Canna una mediana sfrontata ed efficace, che, soprattutto con la collaborazione di un Boni davvero in palla, crea incroci e fulminei allargamenti davvero ostici per gli avversari.

Se a questo si aggiunge una mischia davvero dominante, un breakdown efficacissimo, fase nella quale brilla particolarmente uno scatenato J. Sarto, una touche nella quale Manici sembra aver dimenticato i suoi problemi al lancio, ed un triangolo allargato preciso nelle coperture e buono nelle ripartenze, si capiscono i motivi di una vittoria tanto netta al di là del punteggio. Vera chiave della vittoria è, però, una difesa efficacissima e soffocante, che si rovescia in caso di necessità in modo ordinato e privo di smagliature, segno che il lavoro dello staff tecnico sta cominciando a dare davvero buoni frutti. Carlo Canna, inoltre (votato anche MoM) mostra una notevole sicurezza e precisione dalla piazzola, prendendosi anche il lusso di piazzare un drop, cosa che su terreno scivoloso e sotto la pioggia non è mai cosa facile. Unico piccolo neo la meta subita nel finale di partita a causa di un piccolo errore difensivo che, però, non sporca certo la bellezza della prestazione e il valore del risultato conseguito contro una squadra che sta al sesto posto in Aviva Premiership.
zebre vincono 2
Insomma un pomeriggio davvero eccellente per la franchigia parmigiana, che coach Guidi così sintetizza: “Lasciare gli avversari a zero mete non sarebbe stato male, la squadra era dispiaciuta per l’ultima in cui bastava una lettura semplice ma anche questo è sintomo di maturità.

Comunque non possiamo che essere contenti per la prestazione: ci siamo adattati al meteo, siamo stati efficaci nell’uno contro uno e nella difesa da prima fase, abbiamo gestito bene la conquista…In una parola, siamo stati consistenti. Sono molto contento per questo gruppo di lavoro, che si dimostra leale, si allena bene e i risultati si vedono.

Con tutti i ragazzi c’è grande stima e fiducia, e queste prestazioni fanno ben sperare. La strada è lunga, ci attende una durissima trasferta contro gli Scarlets, sarà una settimana di lavoro intenso. Dopodomani 18 nostri giocatori andranno allo stage della Nazionale, devo dire che Andrea De Rossi ha fatto davvero un buon lavoro. Una parola infine sulla mischia: tutti hanno giocato bene, in prima linea Chistolini, Manici, Lovotti e Ceccarelli sono il nuovo corso di giovani che già iniziano a giocare in modo internazionale. Individualmente poi abbiamo ragazzi che si stanno esprimendo molto bene, come Meyer, Bisegni e Jacopo Sarto.

zebre vincono 3

Questo invece il commento del capitano George Biagi: “Siamo molto contenti, abbiamo fatto quello che andava fatto. C’è in più la meta subita alla fine, ma siamo comunque soddisfatti per aver battuto una squadra inglese con questo gap. Quando sei in grado di mettere in difficoltà gli avversari tutto è più facile. Sulla difesa del drive da touche ci siamo allenati parecchio dopo aver avuto problemi ad inizio anni. Con coach Guidi lavoriamo molto su difesa ed aggressività, e ci sta trasmettendo questo spirito. Dal primo all’ultimo minuto dobbiamo essere aggressivi e bravi a punire gli errori avversari. Sappiamo che questo è l’atteggiamento giusto.
Tabellino del match
Parma, Stadio Lanfranchi – 21 Novembre 2015
EPCR Challenge Cup Pool 4, Round 2
Zebre Rugby Vs Worcester Warriors 27-8 (p.t. 21-3)

Marcatori: 3‘ m Violi tr Canna (7-0); 6’ cp Canna (10-0); 15‘ m Boni (15-0); 19’ drop Canna (18-0); 22‘ cp Lamb (18-3); 35’ cp Canna (21-3); s.t. 7‘ cp Canna (24-3); 30’ cp Canna (27-3); 38‘ m Hammond (27-8);
Calciatori: Canna (Zebre Rugby) 5/6, Lamb (Worcester Warriors) 1/3 .drop: Canna (Zebre Rugby) 1/1.

Zebre Rugby: Palazzani, Berryman, Bisegni, Boni, Sarto L.(20’ Van Zyl), Canna (30’ s.t. Padovani), Violi (23‘ s.t. Burgess); Van Schalkwyk (22’ s.t. Derbyshire), Meyer, Sarto J. (14’ s.t. Derbyshire, 18’ s.t. Sarto J.), Biagi (cap), Geldenhuys (12’ s.t. Bernabò), Chistolini (11‘ s.t. Ceccarelli), Manici (29’ s.t. Fabiani), Lovotti (29’ s.t. De Marchi) All.Guidi

Worcester Warriors: Howard, Humphreys (16’ Biggs, 22‘ Humpreys, 23’ s.t. Biggs), Stelling, Grove, Hammond, Lamb, Bruzulier (cap) (26’ s.t. Mulchrone); Mama (24’ s.t. Cox), Betty, Kirwan, O’Shea, Sanderson, Milasinovic (7’ s.t. Rees), Bregvadze (28’ s.t. Sowrey), Bower (28’ s.t. Appiah) (Non entrati: Barry, Mills) All. Hogg

Arbitro: Tual Trainini (Federation Française Rugby)
Assistenti: Jonathan Gasnier e Vincent Blasco Blaqué (entrambi Federation Française Rugby)
Cartellini: al 29’ giallo a Betty (Worcester Warriors)

Note: Pomeriggio di pioggia. Temperatura 10°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 1658
Man of the match: Carlo Canna (Zebre Rugby)

Punti in classifica: Zebre Rugby 4, Worcester Warriors 0
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it