Coppe Europee

Calvisano-Harlequins: nessuna sorpresa

Luke Wallace, votato MoM
Scritto da Rugby.it

Troppo forti i pro inglesi per Calvisano

Lotta con tutte le sue forze, ma non può nulla, come prevedibile, il Rugby Calvisano, impegnato nel terzo turno di Challenge cup contro la quarta forza dell’Aviva Premiership, i londinesi Harlequins.
I britannici si sono presentati al “Peroni Stadium” di Calvisano in formazione alquanto rimaneggiata, in cui brillavano le stelle di Tim Visser, ala della nazionale scozzese e della seconda linea James Horwill, ex capitano dei Wallabies. Una squadra, comunque, composta di elementi di altissimo livello, imparagonabile con quello dei semipro di casa nostra.
La differenza si vede subito, con gli ospiti che nei primi 10 minuti vanno a segno con tre azioni caratterizzate soprattutto dalla straripante superiorità fisica che trasforma ogni 1vs1 in un avanzamento di parecchi metri. Solo un piazzato di Buscema al 15′ interrompe il monologo dei ‘Quins, che, con altre due mete chiudono la prima frazione 29-3, archiviando la pratica bonus offensivo.
Nel secondo tempo, dopo un’altra meta in apertura, il match diventa un pò meno squilibrato, con Calvisano che comincia ad accumulare fasi e migliorare possesso e territorio finchè gli ospiti si scoprono vulnerabili all’arma della maul. Tre falli consecutivi portano i gialloneri ai 5 mt, dove un buon lancio di Morelli e la successiva maul portano alla bella meta di Maxime Mbandà, mirabilmente trasfomata da Minozzi da posizione quasi impossibile.

Da qui alla fine, con una nebbia che cala imperiosa, altre due mete degli ospiti e Calvisano che chiude difendendo alla morte con grandissimo orgoglio e riesce ad evitare un’altra meta dopo una lunghissima azione offensiva britannica.
Non poteva esserci un risultato diverso, Calvisano ha perso, ma non si è trattato di un’umiliazione per una squadra che ha retto dignitosamente con un passivo del tutto giustificato dall’enorme differenza di livello. Da segnalare l’ingresso in campo, al 50′ negli Harlequins dell’ex mediano di mischia azzurro Tito Tebaldi: prestazione senza squilli e senza errori per lui.
Ora appuntamento tra sette gironi al Twickenham Stoop per un’altra sfida impossibile, ma con la speranza di un’altra prestazione di carattere.

Tabellini del match:

Peroni Stadium , sabato 12 dicembre 2015
Challenge Cup Round 3
Rugby Calvisano v Harlequins 10-50 (3-29)

Marcatori:P.t. 2′ M Wallace (0-5), 6′ M Lambert tr Botica (0-12), 13′ M Clifford tr Botica (0-19), 15′ Cp Buscema (3-19), 26′ M Wallace (3-24), 32′ M Vhisholm (3-29). S.t. 5′ M Hopper tr Botica (3-36), 20′ M Mbandà tr Minozzi (10-36), 24 M Sinckler tr Botica (10-43), 30′ M Walker tr Botica (10-50).

Rugby Calvisano: Minozzi, De Jager, Canavosio (C)(76′ De Santis), Chiesa, Susio, Buscema 47′ Di Giulio D.), Raffaele, Panico (67′ Luus), Giovanchelli (50′ Morelli), Biancotti (54′ Costanzo), Cavalieri (62′ Andreotti), Zanetti, Belardo, Mbandà (62′ Tuivaiti), Giammarioli (22′ Archetti).
All. Brunello

Harlequins: Swiel, Chisholm, Hopper, Stanley, Visser (50′ Walker), Botica, Dickson (50′ Tebaldi), Lambert (50′ Evans), Buchanan, Collier (50′ Sinckler), Horwill (41′ Merrick), Matthews, White, Wallace (75′ Ward), Clifford (C).
A disp. Treadwell,, Sloan,
All. O’shea

Arb. Whitehouse, gdl. Brickell, Morgano
Cartellini: 11′ giallo Cavalieri
Calciatori: Botica 5/8, Buscema 1/1, Minozzi 1/1
Man of the match: Wallace (Harlequins)

jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it