Pro 12

Treviso cade al suono del gong

filo paulo treviso
Scritto da Rugby.it

Partita equilibrata a Monigo, il Benetton si arrende al Munster solo per un piazzato al 76’

Match incerto e reso estenuante dalla pioggia e dal fango; il Munster, “penombra” dello squadrone delle ultime stagioni, ha faticato le sette camicie di Sisifo per avere ragione della formazione di Goosen, in crescendo di forma e di confidenza in questa seconda metà della stagione.
Sono stati gli isolani a passare in vantaggio poco dopo il decimo minuto di gioco, con una maul che ha fatto da piattaforma per l’apertura al reparto veloce fino alla meta al largo dell’ala Van den Heever. Al 25’ Robert Barbieri, tra i migliori dell’incontro, ha bilanciato il computo delle marcature con una meta di potenza che Jayden Hayward ha trasformato portando in vantaggio Treviso (7-5).
Il mediano biancoverde ha esteso il gap al dodicesimo della ripresa con un calcio di punizione, ma la franchigia sud-irlandese si è riportata sul 10-10 pochi minuti più tardi, quando il centro neozelandese Saili ha raccolto un calcio in profondità di Conway e ha seminato i placcatori veneti fino a tuffarsi in meta. Una punizione di Hayward ha rimesso il tabellone in favore di Treviso al 59’ ma nell’ultimo quarto di partita sono stati gli uomini di Munster a scovare, tra le poche energie rimaste, quelle necessarie a segnare ancora: Keatley, impreciso in occasione delle due trasformazioni, è andato a segno prima al 68’ e poi al 75’ con due calci di punizione, sotto una pioggia sempre più intensa. All’81’ l’ultima disperata azione di Treviso, iniziata a metà campo e senza la possibilità di calciare in touche, si è spenta per un knock-on del comunque bravo Filo Paulo a trenta metri dalla linea di meta, una distanza infinita per le ormai spente forze dei trenta giocatori in campo.
Treviso esce dalla sedicesima giornata con un altro meritato punto di bonus ma pure con diversi rimpianti; un pareggio, in questo match equilibrato e dalle poche marcature, sarebbe forse stato il risultato più giusto.

Benetton
15 Jayden Hayward, 14 Ludovico Nitoglia (76′ Tommaso Iannone), 13 Luca Morisi, 12 Alberto Sgarbi, 11 Angelo Esposito, 10 Sam Christie, 9 Alberto Lucchese (69′ Chris Smylie), 8 Robert Barbieri (69′ Andrea De Marchi), 7 Marco Lazzaroni, 6 Marco Barbini (53′ Dean Budd), 5 Tom Palmer (75′ Jeff Montauriol), 4 Filo Paulo, 3 Simone Ferrari (53′ Filippo Filippetto), 2 Luca Bigi (58′ Federico Zani), 1 Alberto De Marchi (58′ Cherif Traorè)
Head Coach: Marius Goosen

Munster
15 Andrew Conway, 14 Darren Sweetnam, 13 Francis Saili, 12 Rory Scannell, 11 Gerhard van den Heever, 10 Ian Keatley, 9 Duncan Williams, 8 Robin Copeland (54′ Tommy O’Donnell), 7 Dave O’Callaghan (65′ Robin Copeland), 6 Jack O’Donoghue (80′ Mario Sagario), 5 Billy Holland – capt, 4 Mark Chisholm (55′ Dave Foley), 3 John Ryan, 2 Mike Sherry (55′ Niall Scannell), 1 Dave Kilcoyne.
Head Coach: Anthony Foley

Marcatori
11’ meta Van den Heever, 25’ meta Barbieri tr Hayward, 52’ cp Hayward, 57’ meta Saili, 64’ cp Hayward, 68’ cp Keatley, 75’ cp Keatley.

Informazioni sull'autore

Rugby.it