Pro 12

Le Zebre per la sfida di Limerick

Fabiani-600
Scritto da Rugby.it

Gianluca Guidi sceglie le Zebre che affrontano Munster

Sono partite alla volta di Limerick le Zebre che, venerdì sera alle 20.00 affronteranno la Red Army di Munster in piena lotta per l’accesso ai playoff nell’ambito della XVIII giornata di Guinness Pro12. La partita sarà trasmessa in differita sabato mattina alle 10.05 su Rai Sport 1.
Gianluca Guidi riaccoglie i reduci dal 6 Nazioni che tornano con molti e seri infortuni, il che rende molto difficile una trasferta che già presentava un ostacolo decisamente alto. Oltre ai 14 infortunati rimarranno a Parma Andrea Lovotti, Gonzalo Garcia e Marco Bortolami che hanno avuto minutaggi davvero pesanti negli ultimi tempi. Così giocherà da estremo Kayle Van Zyl, con il quale Leonardo Sarto e Giulio Toniolatti completano il triangolo allargato. In mezzo al campo agiranno Bisegni e Boni, mentre la mediana sarà quella azzurra formata da Palazzani e Haimona. Nel pacchetto di mischia spazio alla prima linea Roan-Fabiani-Chistolini, dietro i quali si posizioneranno Geldenhuys e Bernabò, mentre la terza linea schiera ai lati Ruzza e Cook con Meyer numero 8.
Come di consueto è il team-manager Andrea De Rossi a presentare il match: “Il bollettino medico emesso ieri è allarmante per il nostro finale di stagione; c’è però anche da dire che per la sfida di domani sera ritroviamo alcuni giocatori infortunati più nove nazionali rientranti dal Sei Nazioni. Questo ha dato morale e carica al gruppo, pronto per una trasferta difficile come quella di Limerick. Affronteremo una squadra ferita sconfitta a Cardiff sabato scorso ed al momento fuori dai playoff. Ci aspettiamo un’ambiente molto caldo e ci sarà da dar battaglia per 80 minuti. Abbiamo analizzato l’ultima gara di Belfast: da li dobbiamo ripartire cercando di concretizzare di più in attacco rimanendo vicini nel punteggio e migliorare alcune situazioni difensive che tanto bene sono andate ad inizio stagione. Le fasi statiche di mischia e touche rimangono due punti fermi per noi ma, anche in questi aspetti, dobbiamo essere più incisivi e determinanti per sfruttare ogni occasione che creiamo nei 22 avversari dopo tanto lavoro tattico e d’adattamento alle situazioni in campo“.

La formazione:

Zebre Rugby: 15 Kayle Van Zyl, 14 Leonardo Sarto, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Boni, 11 Giulio Toniolatti, 10 Kelly Haimona, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Johan Meyer, 7 Federico Ruzza, 6 Jean Cook, 5 Valerio Bernabò, 4 Quintin Geldenhuys (cap), 3 Dario Chistolini, 2 Oliviero Fabiani, 1 Guillermo Roan
A disposizione: 16 Bruno Postiglioni, 17 Andrea De Marchi, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Gideon Koegelenberg, 20 Emiliano Caffini, 21 Luke Burgess, 22 Ulrich Beyers, 23 Matteo Pratichetti

Dal fronte-Munster il coach Anthony Foley annuncia in formazione 4 reduci dal 6 Nazioni in campo sin dall’inizio (Zebo, Earls, O’Donnell, Ryan), mentre altri 2 (Stander e Murray) partono dalla panchina.
Gli irlandesi sono reduci da una sconfitta senza punti incamerati a Cardiff e si trovano al quinto posto in classifica, appena fuori dalla zona playoff: inutile dire quanto sia importante il match per loro.

La formazione:

Munster: 15 Simon Zebo; 14 Darren Sweetnam, 13 Keith Earls, 12 Rory Scannell, 11 Ronan O’Mahony; 10 Johnny Holland, 9 Tomás O’Leary; 1 Dave Kilcoyne, 2 Niall Scannell, 3 Stephen Archer; 4 Donnacha Ryan, 5 Billy Holland – capt., 6 Dave O’Callaghan, 7 Tommy O’Donnell, 8 Jack O’Donoghue.
A disposizione: 16 Mike Sherry, 17 James Cronin, 18 Mario Sagario, 19 Dave Foley, 20 CJ Stander, 21 Conor Murray, 22 Ian Keatley, 23 David Johnston.

jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it