Eccellenza

Eccellenza: lotta serrata per il primato

wHAAebx3mSNM9MXt3Bn5PgwQnCw13e4s9bpMqfNyjCSTkLEs3EWzg5dqDPC5Ddtfp-297x197
Scritto da Rugby.it

Nel Campionato di Eccellenza Rovigo lancia la volata

Nella quattordicesima giornata di Eccellenza andata in archivio ieri si registra un nuovo scatto di Calvisano che, conquistando il punto di bonus, si isola in testa con un punto di vantaggio su Rovigo. In realtà il risultato più importante di giornata è proprio quello che i Bersaglieri raccolgono sul proprio terreno battendo, in un match assai combattuto, i biancoblù di Mogliano; un risultato che mette i rossoblù decisamente in pole position per la conquista del primo posto in regular season, dato che i gialloneri calvini dovranno recarsi in trasferta al Battaglini, campo sul quale raramente raccolgono punti. Ma a fare scalpore è, soprattutto, l’ennesima battuta d’arresto del Petrarca di Andrea Cavinato, ormai in crisi di risultati da parecchi turni: al Pacifici i patavini non conquistano nemmeno un punto e si vedono sopravanzare in classifica da Mogliano. Per fortuna dei bianconeri i punti di vantaggio accumulati sugli inseguitori consentono di poter guardare al finale di stagione, ma è indubbio che il bel Petrarca della prima parte di stagione si dovrà ritrovare se vorrà giocare un ruolo da protagonista nella fase finale. In coda Piacenza conquista l’ennesimo punto di bonus e, con questo, probabilmente chiude la questione salvezza.
Ma andiamo con ordine.
Venerdì in anticipo le Fiamme Oro, che stanno avendo un finale di stagione decisamente in crescendo, seppelliscono il malcapitato L’Aquila Rugby sotto un pesante 43-7, conquistando il bonus mete già dopo mezz’ora di gioco. Protagonista del match Simone Marinaro che, oltre a segnare una meta, ispira costantemente la manovra offensiva e viene premiato col titolo di MoM.
Al Pacifici, come anticipato, la sorpresa di giornata: la Lafert San Donà da una grande soddisfazione al proprio pubblico e al proprio coach Zane Ansell consentendogli di battere la propria ex squadra. Dopo un primo tempo chiuso sul 5-3 i padroni di casa segnano due mete al Petrarca che risponde con una bellissima marcatura, destinata, però a rimanere l’unica: finisce 19-10 e i bianconeri non conquistano nemmeno un punto.
Domenica, poi, scendono in campo per prime Rugby Calvisano e Ima Lazio: nella prima fase i capitolini mettono in grossa difficoltà i padroni di casa, che poi riescono ad imporre un gioco decisamente più piacevole ed efficace di quello mostrato nelle ultime uscite. Il primo tempo si chiude sul 12-0 frutto di due mete, poi, nella ripresa, i ragazzi di Brunello dilagano segnandone altre quattro e subendone una solo durante una fase di inferiorità numerica, con risultato finale di 40-7. Molti i protagonisti del match dei campioni d’Italia, ma è giusto segnalare l’ottima prova dei giovanissimi Luhandre Luus, autore di due mete e votao MoM, e Matteo Minozzi, rientrato dopo una lunghissima assenza ed autore di una prova davvero di alto livello.
Al Beltrametti partita agli ospiti del Viadana Rugby che battono i Lyons Piacenza per 6-11: è il virgiliano Lombardo, in apertura a segnare la meta che scava la differenza fra le due contendenti.
Infine il match-clou di giornata si svolge in un Battaglini meno gremito del solito: dopo una serie di calci è di Mogliano il primo allungo con una meta che consente agli ospiti di chiudere il primo tempo avanti per 16-9. Nel secondo tempo, però, i trevigiani non riescono a muovere il tabellino, complici anche due cartellini gialli subiti da Saccardo e Koroi che, poco prima della metà della frazione, lasciano la squadra in 13. A quel punto è un precisissimo e decisivo Stefan Basson a castigare gli ospiti dalla piazzola consegnando a Rovigo la vittoria finale per 21-16.

Classifica

Calvisano 59, Rovigo 58, Mogliano 45, Petrarca 43, Fiamme Oro 34, Viadana 32, San Donà 29, Lazio 23, Lyons 10, L’Aquila 3.

N.B. Mogliano -4 punti di penalizzazione per decisione del giudice sportivo.

jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it