Eccellenza

Eccellenza: alla Guizza si gioca un pezzo di finale

Base Campo
Scritto da Rugby.it

Petrarca e Calvisano nella semifinale di andata dell’Eccellenza

Tutto pronto alla Guizza, tana dei “neri” del Petrarca Rugby, per questa attesissima semifinale di andata che mette gli uomini di Cavinato contro i campioni uscenti del Rugby Calvisano. Le due squadre, risultate rispettivamente terza e seconda di questa regular season si avvicinano all’impegno al termine di un torneo che, a dispetto della distanza di punti in classifica, ha visto un sostanziale equilibrio nei confronti diretti. All’andata fu il Petrarca a prevalere di un punto (12-11) grazie ad un penalty a due minuti dalla fine, mentre al ritorno Calvisano ebbe la meglio per 18-13 in un match teso ed incerto sino all’ultimissimo secondo. Per questo motivo si può ben dire che si tratta di un confronto privo di pronostico fra due squadre che hanno dimostrato di valersi reciprocamente: a decidere sarà la condizione delle due squadre ed il modo in cui interpreteranno la sfida. Calcio d’inizio alle 17.45 di domenica con diretta su Rai Sport 1 e direzione affidata al migliore dei nostri arbitri, l’internazionale Marius Mitrea, reduce dalla prestazione come primo assistente del signor Lacey nella finale di Challenge cup di Lione: una designazione davvero importante, senza ombra di dubbio.
A Padova l’ambiente è tranquillo e determinato; a dare fiducia è anche il recupero di molti dei giocatori-chiave che erano dati in forse per il match, a parte Benettin e il convalescente Mattia Bellini che sarà sostituito dall’ottimo Fadalti, utilissima alternativa anche dalla piazzola. Indisponibili da tempo, invece, Maistri e Delfino. Sarà dunque presente la mediana titolare neozelandese Su’a-Nikora che potrà orchestrare la manovra degli uomini di Cavinato. L’esperto coach trevigiano preferisce non parlare in queste ore, ed è perciò il Ds Corrado Covi a raccontare questa vigilia petrarchina: “Siamo molto soddisfatti per aver raggiunto questo traguardo. È l’occasione per ringraziare lo staff del lavoro svolto, ma ora che ci siamo proviamo a giocarcela fino alla fine. In regular season abbiamo ottenuto ottimi risultati contro il Calvisano, vincendo in casa e perdendo di misura in trasferta. Ora proviamo a giocare ad armi pari contro i Campioni d’Italia. Una squadra forte, ben strutturata e abituata a queste sfide. Ai nostri giocatori dico: provate a giocarvi questa grande opportunità”.
Questa la formazione annunciata:
Petrarca Rugby: 15 Menniti-Ippolito; 14 Fadalti, 13 Favaro, 12 Bettin, 11 Rossi; 10 Nikora, 9 Su’a; 8 Targa, 7 Nostran, 6 Conforti (cap.); 5 Michieletto, 4 Gower; 3 Rossetto, 2 Ferraro, 1 Acosta.
A disposizione: 16 Milani, 17 Iacob, 18 Zago, 19 Tveraga, 20 Trotta, 21 Salvetti, 22 Francescato, 23 Belluco
A Calvisano piuttosto complicato deve essere stato per coach Massimo Brunello costruire la formazione da mandare in campo alla luce di parecchi infortuni ad uomini importanti della rosa. Soprattutto mancherà il giovane patavino Matteo Minozzi, probabilmente il giocatore migliore messo in mostra dai campioni uscenti in questa stagione. Si farà sentire parecchio anche l’assenza in terza linea del flanker Alessio Zdrilich, giocatore fondamentale nei breakdowns e formidabile recuperatore di palloni, così come pesante è la situazione di un reparto-chiave come la prima linea, dove Morelli non è del tutto recuperato e parte dalla panchina, mentre indisponibile risulta il promettentissimo Marco Riccioni, l’erede di Costanzo. Prima linea d’emergenza, quindi, composta da Panico, Giovanchelli e Costanzo. Massimo Brunello prova ad ignorare tutti questi problemi e ostenta fiducia cercandola nella solidità dei “numeri”: “Padova è una squadra che sbaglia poco, hanno buoni giocatori nei ruoli giusti, sanno restare in partita, dovremo fare molta attenzione. Con l’atteggiamento giusto potremo fare due belle partite. Ci aggrappiamo ai nostri numeri, 16 vittorie su 18 partite, solo 230 punti subìti, e penso che possiamo fare molto bene ai playoff. I giocatori sono convinti e hanno tante qualità, e, come dice il capitano Tommaso Castello, nelle difficoltà si può tirar fuori di più e questo potrà farci vincere. Durante questa settimana ci sono stati alcuni problemi fisici per alcuni giocatori, che hanno condizionato un po’ gli allenamenti. Ci aspetta una battaglia, viste le condizioni meteo e del campo, una battaglia che sappiamo come affrontare: con Padova in campionato sono state due partite equilibrate, queste due semifinali potranno essere condizionate da episodi, dobbiamo restare concentrati per ottanta minuti. Mi aspetto una buona prestazione”.
Questa la formazione annunciata:
Rugby Calvisano: 15 Chiesa; 14 Canavosio, 13 Bergamo, 12 Castello (cap), 11 Di Giulio G.; 10 Vlaicu, 9 Raffaele; 8 Tuivaiti, 7 Mbandà, 6 Belardo; 5 Beccaris, 4 Cavalieri; 3 Costanzo, 2 Giovanchelli, 1 Panico.
A disposizione: Scarsini, Andreotti, Morelli, Giammarioli, Surugiu, Buscema, De Santis, Biancotti.
Buon rugby a tutti!
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it