Eccellenza

Serie A, squali e diavoli in finale

reggio capitolina
Scritto da Rugby.it

La finale per la promozione in Eccellenza sarà Recco-Reggio. I biancazzurri liguri del Tossini e i rossoneri emiliani del Conad si incontreranno nel prossimo weekend per una sfida in gara unica con in palio il titolo di campione d’Italia di serie A e il diritto a disputare l’Eccellenza del prossimo anno, al posto della retrocessa Aquila. Nulla è ancora stato deciso ufficialmente ma si parla di sabato come data e di Piacenza come sede.
A Reggio, davanti ai quasi mille spettatori della Canalina (molte famiglie e bambini, foto in alto), il Conad ha controllato con apparente facilità una Capitolina priva del proprio uomo migliore, Roberto Bocchino; ben più dell’assenza del mediano ex azzurro, in realtà, è stata la supremazia della mischia di casa a spingere il controllo del pallone quasi costantemente in mano reggiana. La squadra di Manghi ha trovato due mete già al 16’ e 24’ con il consueto schema, così poco spettacolare ma così efficace: touch e maul. A segno con il salta e spingi prima Matteo Dell’Acqua e poi il giovane sudafricano Armand Du Preez, “giraffone” timido il cui padre giocò a Parma trent’anni fa. I reggiani hanno poi ampliato un risultato già rassicurante con due mete all’ultima azione del primo tempo e a dieci minuti dalla fine della ripresa, segnate ancora da Dell’Acqua (cinque mete in semifinale per lui!) e da Ciju, ala azzurra under 20 alla quindicesima marcatura stagionale. Nessuna vera preoccupazione per lo staff reggiano è arrivata dalle due mete della Capitolina: la prima realizzata a metà ripresa da Alessandro “Ivan” Martire (un vecchio forumista di rugby.it!) dopo un pallone perso a metà campo da Cazenave, con il francese costretto anche a uscire malconcio; la seconda siglata all’ultima azione dal n°8 Cerqua sulla fascia destra.
Ben più incerta e combattuta è stata la battaglia di Recco: gli squali, imbattuti in casa da quattro anni, hanno sorpreso tutti ancora una volta recuperando i dieci punti di svantaggio della gara di andata nonostante l’assenza di Kevin Cacciagrano, il giovane numero otto star della squadra e forse dell’intero campionato. A segno i “gregari” del XV di Villagra: il flanker Ciotoli, il pilone Corbetta e il tallonatore Noto.
I ruoli di questi marcatori suggeriscono che in finale per Reggio sarà molto più dura che contro la Capitolina; di fronte a sé, Rimpelli e compagni avranno a un team ben attrezzato in mischia e con una capacità di lottare forse superiore a quella degli emiliani, troppo abituati a vincere. I “diavoli” di Manghi rimangono favoriti ma i pescicani liguri non partono affatto sconfitti.

I tabellini forniti dalla FIR

Conad Reggio-Unione Rugby Capitolina 30 – 20
CONAD REGGIO: Garulli; Ciju (35’ st Torlai), Daupi, Ferrari, Masini; Farolini, Cazenave (cap) (24’ st Canali); Mannato (35’ st Freddo), Rimpelli (14’ st Gatti), Dell’Acqua; Du Preez, Mandelli; Redolfini (14’ st Fiume), Manghi (29’ st Devodier), Bergonzini (1’ st Lanzano). A disp.: Quaranta. All. Manghi
CAPITOLINA ROMA: Molaioli; Tartaglia, Masetti Zannini (7’ st Gualdambrini), Iacolucci, Recchi (24’ st Aquisti); Cesari, Vannini; Cerqua, Iachizzi (24’ st Budini), Bitetti (1’ st De Michelis); Belcastro, Mantegazza (14’ st Martire); Forgini (31’ pt Bitonte), Rampa (cap)(18’ st Monanni), Marsella (21’ st Berardi). All. Orsini
Marcatori: p.t. 3’ cp Farolini (3-0), 12’ cp Vannini (3-3), 16’ mnt Dell’Acqua (8-3), 23’ m. Du Preez (13- 3), 28’ cp Vannini (13-6), 39’ m. Dell’Acqua tr Farolini (20-6). s.t. 16’ cp Farolini (23-6), 21’ m. Martire tr Vannini (23-13), 34’ m. Ciju tr Farolini (30-13), 39’ m. Cerqua tr Vannini (30-20)
Arbitro: Schipani
Ammonizioni: 27’ st giallo Daupi (Reg) e Gauldambrini (Cap), 34’ st giallo Iacolucci (Cap)
Calciatori: Farolini cp 2/3 tr 2/4 (Reggio), Vannini cp 2/2 tr 2/2 (Capitolina)
Spettatori: circa 1600

Tossini Pro Recco Rugby-HBS Colorno 22-5
RECCO: Gaggero, Neri, Tassara, Quintieri, Bisso, Agniel (c), Villagra, Regestro, Ciotoli, Rosa, Metaliaj, Mastrolorenzo (36′ st Gerli), Corbetta, Noto, Bedocchi (1′ st Bedocchi). Allenatori: Villagra-Galli
HBS COLORNO: Magri, Slawitz (3′ st Pace), Castagnoli, Silva (3′ st Terzi), Balocchi, Eade, Boccarossa (22′ st Buondonno), Scalvi, Modoni (3′ st Borsi), Barbieri, Contini, Da Lisca (c), Sito (36′ st Lanfredi), Baruffaldi (22′ st Ceresini), Copetti (15′ st Goegan). Allenatori: Mordacci-Birchall
Marcatori: pt: 4′ cp Agniel 3-0, 10′ meta Modoni 3-5, 16′ meta Noto 8-5. St: 2′ meta Corbetta tr Agniel 15-5, 27′ meta Ciotoli tr Agniel 22-5.
Arbitro: Tomò
Note: partita di andata Colorno-Recco 15-5 (4-0). La Pro Recco accede alla finale per differenza punti.

(gorgus)

Informazioni sull'autore

Rugby.it