Eccellenza

Eccellenza: il programma delle semifinali di ritorno

palinsesto_rai_eccellenza
Scritto da Rugby.it

Designazioni arbitrali e appuntamenti TV per l’Eccellenza che cerca le finaliste

Tutto definito per gli appuntamenti decisivi che, nel prossimo weekend, stabiliranno le squadre destinate a disputare la finale scudetto prevista per sabato 28 maggio.
Saranno Femi CZ Rugby Rovigo Delta e Marchiol Mogliano ad aprire le danze al Battaglini sabato 21 alle ore 20.00 davanti alle telecamere di Rai Sport 2 che diffonderanno il match in diretta. La direzione del match è stata affidata al ferrarese Elia Rizzo, uno dei migliori arbitri italiani nonostante la giovane età, che sarà assistito dai guardalinee Vivarini e Favaro con Cusano nel ruolo di quarto uomo. Le due squadre partono dal 13-10 a favore di Rovigo maturato sabato scorso al Maurizio Quaggia; una vittoria di Rovigo od un pareggio significherebbe la terza finale consecutiva per i rossoblù, che si disputerebbe al Battaglini come lo scorso anno, mentre i trevigiani per raggiungere la finale devono vincere con uno scarto superiore ai 3 punti. Se fosse Mogliano a raggiungere la finale dovrà comunque disputarla sul campo della vincente dell’altra semifinale, qualunque essa sia.
Altra semifinale che si disputerà, invece, domenica 22 alle ore 17.45 con diretta su Rai Sport 1 al Peroni Stadium di Calvisano. Sarà l’esperto Claudio Blessano di Treviso, coadiuvato dai guardalinee Bolzonella e Laurenti con Borraccetti quarto uomo, a dirigere il confronto fra i campioni in carica del Rugby Calvisano ed il Petrarca Padova. Il confronto dell’andata alla Guizza si è chiuso sull’11-3 per i gialloneri calvini che raggiungeranno la loro terza finale consecutiva in caso di vittoria, pareggio o sconfitta con uno scarto inferiore agli 8 punti.
Nessuno dei due confronti parte con un punteggio “chiuso” in partenza; certo le due squadre che giocano in casa partono con un leggero favore del pronostico per la loro maggiore caratura ed esperienza e per i risultati acquisiti all’andata, ma nulla è davvero deciso, soprattutto alla luce dell’equilbrio visto in campo all’andata.
Buon rugby a tutti!
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it