Coppe Europee

Tempo di coppe

posse
Scritto da Rugby.it

Due weekend con Champions, Challenge, Quali e Coppa Italia

Gli aceri fiammeggiano, i termosifoni si accendono, arrivano le coppe: è decisamente ottobre. Come ad ogni arrivo d’autunno Celtic ed Eccellenza si fermano per due settimane e lasciano spazio ai tornei denominati, per tradizione, “coppe”: in campo nei prossimi due weekend le Zebre in Champions, Treviso in Challenge e i team di Eccellenza nella Qualifying Cup e nel Trofeo Eccellenza, erede della Coppa Italia.

4-cChampions Cup
Le Zebre viaggiano con undici azzurri verso Coventry per affrontare sabato i Wasps in una sfida che appare tanto prestigiosa quanto difficile, considerate anche le incertezze sinora mostrate dagli zebrotti in trasferta. Gli inglesi, semifinalisti di Champions nella scorsa stagione, sono attualmente secondi in Premiership. Nell’altra partita della pool Connacht riceve Tolosa. Il formato presenta sei gironi da quattro squadre; la prima di ogni girone e le due migliori seconde accedono ai quarti.

Challenge Cup
Poche chance anche per Treviso in casa contro La Rochelle, seconda4-c-copia nel Top14 e reduce da un pareggio casalingo contro Tolone. Fischio d’inizio sabato alle 15 a Monigo. L’allenatore dei francesi, Patrice Collazo: “in questa terza partecipazione alla Challenge speriamo di riuscire finalmente a superare la fase iniziale e accedere ai quarti; possiamo farcela, il gruppo è pronto, vogliamo arrivare agli scontri a eliminazione diretta”.
Bayonne e Gloucester si affrontano nell’altro match del girone. Mitrea, Boaretto e Liperini dirigono Enisei-Worchester. La Challenge prevede cinque gironi da quattro squadre; le prime classificate e le tre migliori seconde ai quarti.

Qualifying Cup
Quest’anno anche la terza coppa avrà una vera finale, a Murrayfield, ma il nome del trofeo rimane quello un po’ sminuente di “coppa di qualificazione”. Otto team divisi in due gironi: Krasny Yar, Calvisano, Padova e Dendermonde da una parte, Rovigo, Mogliano, Heidelberg e Valladolid dall’altra. Ogni squadra affronta solo le formazioni del girone opposto; le due vincenti della fase pool sfideranno Timisoara (Rom) ed Enisei (Rus) in semifinale.
Nella prima giornata il clou è il derby del Plebiscito tra Padova e Rovigo. McDonnell, tecnico rossoblù: “sabato scorso abbiamo fatto troppi errori, soprattutto individuali. Nei momenti critici c’è stata una mancanza di concentrazione che ha portato a compiere alcune decisioni sbagliate; ora affrontiamo il Petrarca per la prima gara di EPCR Qualifying e non possiamo ripetere queste imprecisioni”.
Interessante anche la sfida tra Calvisano e l’Heidelberg (Ger), una specie di nazionale tedesca che appare però un poco in flessione. Chiude il programma il duello moscovita di domenica all’ora di pranzo tra i siberiani del Krasny Yar e il Mogliano; la partita dovrebbe essere trasmessa in diretta youtube.

Trofeo Eccellenza
Ecco un altro torneo che avrebbe bisogno di un nome più cool. E’ una competizione snobbata ma che non può non far gola a tutte le partecipanti: lo scudetto sembra un affare a tre tra Calvi, Padova e Rovigo e questo trofeo collaterale potrebbe rivelarsi una bella consolazione per il resto del gruppo. Prima giornata a cavallo del Po, tra Viadana (dove giocano i Lyons) e Reggio Emilia (attese le Fiamme Oro), con Lazio e San Donà a riposo. Nell’albo d’oro generale Viadana e Fiamme Oro sono i plurivincitori con cinque trionfi per parte.

Programma

Sabato
14.00: Wasps v Zebre
15.00: Benetton v Stade Rochelais
15.00: Calvisano v Heidelberg RK
15.00: Reggio v Fiamme Oro
16.00: Petrarca v Rovigo
16.00: Viadana v Lyons Piacenza

Domenica
12.00: Krasny Yar v Mogliano live su http://www.yar-rugby.ru

Informazioni sull'autore

Rugby.it