Eccellenza

Eccellenza: Rovigo corsaro a Padova

terza_giornata_eccellenza
Scritto da Rugby.it

Nella terza giornata di Eccellenza un terzetto veneto insegue Calvisano

Sicuramente la giornata più equilibrata ed interessante finora disputata che delinea una classifica che vede il Calvisano in fuga a punteggio pienissimo inseguito da un terzetto veneto in cui spicca il Rugby San Donà, indubbiamente la squadra che sta sorprendendo di più in positivo.
Ma il racconto della giornata non può che partire dal Plebiscito, dove si è giocato il tradizionalissimo derby fra Petrarca e Rovigo. Alla vigilia i favori del pronostico erano tutti per gli uomini di Cavinato, ma i campioni d’Italia del Rovigo hanno avuto la meglio al termine di un match bruttissimo, giocato poco e su ritmi lentissimi da entrambe le squadre. Dopo un primo tempo incolore concluso sul 3-3, nella seconda frazione arrivano due mete dei campioni d’Italia a sparigliare il punteggio, con un Petrarca incapace di andare al bersaglio grosso. Finisce 12-17 e Stefan Basson, che alla vigilia nemmeno era dato in campo, risulta MoM.
La giornata era cominciata in maniera scoppiettante ed interessante con la vittoria in volata dei Lyons Piacenza sul campo della sempre più ultima Lazio. Dopo un primo tempo gagliardo e chiuso sul 21-8 i padroni di casa spariscono dal campo e nel secondo tempo subiscono il ritorno degli ospiti che colgono la vittoria in extremis con un piazzato di Thrower che segna il sorpasso: 21-23. Vittoria salvezza fondamentale per gli uomini di Bertoncini.
Poi la giornata nera delle squadre capitoline è proseguita al campo della Canalina dove le Fiamme Oro di Umberto Casellato si vedono superare dai padroni di casa della Conad Reggio che rimontano da 0-13 fino a siglare la vittoria con la trasformazione di Farolini che, all’80’, converte una meta di Gatti: 17-16.
Un solo punto è anche quello che da la vittoria alla sempre più sorprendente Lafert San Donà che doma il Rugby Viadana al termine di un match equilibratissimo. Finisce 20-19 per i padroni di casa che appaiano Rovigo e Petrarca all’inseguimento della capolista.
All’equilibrio generale si sottrae la partita del Peroni Stadium dove la capolista Rugby Calvisano domina in lungo e in largo un Mogliano Rugby completamente inoffensivo. In un match arbitrato con estrema severità dal giovane fischietto gallese Craig Evans (una via di mezzo fra un arbitro ed un distributore automatico di cartellini) i padroni di casa vincono 24-0 segnando due mete per tempo e fallendone almeno altre due per tempo. Mai pericolosi i radiciotti, incapaci financo di avvicinarsi alla linea di meta nonostante lunghe fasi di superiorità numerica, a tratti addirittura doppia. Calvisano domina giocando anche molto bene da un punto di vista estetico, nonostante la defezione dell’ultim’ora della stella argentina Novillo.
Fra una settimana si riprende con l’attesissima sfida del Battaglini fra Rovigo e Calvisano: alle viste un’ammucchiata in testa a 15 punti?
Classifica: Calvisano 15; Petrarca, Rovigo, San Donà 10; Fiamme Oro 6; Mogliano, Piacenza, Reggio, Viadana 5; Lazio 1
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it