Eccellenza

Eccellenza: strepitosi Calvisano e San Donà

news_64675
Scritto da Rugby.it

Grandi vittorie dei gialloneri e dei panociari nella quarta di Eccellenza

Si sono disputate nel pomeriggio di ieri le prime tre partite del quarto turno del Campionato nazionale di Eccellenza, destinato a completarsi oggi con la disputa di Lyons Piacenza-Petrarca e Rugby Viadana-Conad Reggio. Decisamente importanti le vittorie colte in trasferta da Rugby Calvisano e Rugby San Donà rispettivamente al Battaglini e alla Caserma Gelsomini contro Rovigo e Fiamme Oro.
Nel polesine splendida affermazione dei ragazzi di Massimo Brunello che sbancano il Battaglini con una grande prova tecnica e di carattere. Dopo un primo tempo equilibrato (11-16) caratterizzato dalla sfida al piede fra Stefan Basson e Juan Novillo (autore anche di un drop), nella seconda frazione Calvisano domina in lungo e in largo segnando ancora una meta ed un piazzato per l’11-26 finale. I gialloneri restano imbattuti e portano a casa 4 punti senza lasciarne nemmeno uno ai campioni d’Italia. Piuttosto deludente la cornice di pubblico: 1100 spettatori al Battaglini per una partita di cartello sono un segnale di insoddisfazione dell’esigentissimo pubblico rossoblù nei confronti della propria squadra.
Altra notevolissima impresa è quella del Rugby San Donà (insieme a Calvisano l’unica squadra imbattuta del torneo) sul campo delle sempre più deludenti Fiamme Oro. Guidati da un Ambrosini precisissimo al piede i panociari espugnano la Caserma Gelsomini chiudendo il primo tempo in parità e mettendo a segno col proprio cecchino il piazzato della vittoria per 10-13. 4 punti preziosissimi che lanciano San Donà all’inseguimento della capolista giallonera e lasciano ai padroni di casa un solo amarissimo punticino.
Nella terza partita di giornata al Quaggia i padroni di casa del Rugby Mogliano si scuotono da una brutta partenza riducendo alla ragione una combattiva Lazio. Gli ospiti sorprendono i trevigiani scappando via con due mete in avvio, ma poi vengono raggiunti e superati pur senza arrendersi: il primo tempo finisce 26-19 per i padroni di casa che, nella seconda frazione, resistono al ritorno ospite grazie al piede della nuova apertura argentina Almela per il finale 32-26. In classifica fanno 5 punti per Mogliano e ben 2 per una Lazio inaspettatamente vivissima.
Oggi, come detto, le altre due partite.

jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it