Nazionali

A sud dell’Italia appare un nuovo Tri-Nations

alg-2
Scritto da Rugby.it

Dal 17 al 25 dicembre Tunisia, Marocco e Algeria nel primo Tre Nazioni del Maghreb

La crescita del rugby mondiale è dimostrata anche dallo spuntare nel suo sottobosco di fuscelli che sfuggono alla vista dei grandi media ma che sono sintomo di buona salute della palla ovale non meno dei grandi eventi. Uno di questi fuscelli è l’appena nato “Tre Nazioni di rugby del Maghreb” (in arabo “al-maghrib al-rrajbi thlath dual”), che a fine dicembre riunirà le tre nazionali magrebine e avrà pure l’onore di chiudere l’intera sequenza mondiale di test match per il 2016.
Tutte le parite sono in programma nel grande stadio Zabana di Orano e in diretta su Canal Algerie, con il match finale fissato per il giorno di Natale. Una sezione della tribuna sarà riservata alle famiglie, come già avvenuto con successo dodici mesi fa (foto in alto) in occasione dell’amichevole tra Algeria e Tunisia A.
Ora minuto di geografia. Il Maghreb è una vasta regione costituita da Marocco, Algeria e maghrebTunisia, gli stati più a occidente della grande mezzaluna araba. Maghreb vuol dire proprio ‘tramonto’. In un’accezione più ampia il Maghreb include anche Mauritania, Sahara Occidentale e Libia.
Radici. Rugbisticamente, le nazioni partecipanti al torneo hanno storie diverse. Marocco e Tunisia sono membri di World Rugby e vantano una tradizione abbastanza solida tanto che i marocchini arrivarono a battere per due volte l’Italia, a Napoli nel ’71 e a Casablanca nel ‘77; l’Algeria non possiede invece un vero movimento, i primi club giovanili stanno nascendo solo ora e la nazionale è costituita da ragazzi cresciuti in Francia.
erieCaratteristica di queste squadre sembra essere il carattere fermentino. Due degli ultimi test match nei quali si è registrata una rissa riguardavano team magrebini: Malesia-Algeria l’anno scorso, quando un paio di giocatori malesi rimasero sanguinanti e intontiti a terra; e Tunisia-Senegal poche settimane fa, ma in quest’occasione sono stati i nordafricani ad avere la peggio.
“Un bel ricordo”. Al quotidiano Ouest Tribune il manager della nazionale algerina, Aib Azzouz, ha dichiarato: “l’idea del Tre Nazioni è nata dal presidente federale Benhassen Sofiane, un vecchio rugbista che ha posto le basi per l’enorme sforzo con il quale si sta cercando di fare sbocciare il rugby in Algeria. La squadra si allena insieme da soli sei mesi, nei ritagli di tempo concessi dai club; per ora non ci interessano i risultati e desideriamo solo che le altre squadre ripartano da Orano con un bel ricordo e che la gioventù algerina inizi a conoscere il rugby, sport che porta in campo grandi valori umani. Nel gruppo della nazionale abbiamo solo due giocatori formati in Algeria, ma miriamo a includerne pian piano molti altri”.

Calendario

17/12 Algeria-Marocco
21/12 Marocco-Tunisia
25/12 Algeria-Tunisia

Informazioni sull'autore

Rugby.it