Eccellenza

Eccellenza: Calvisano corre

c_29_articolo_1129656_upiimgprincipaleoriz
Scritto da Rugby.it

Nella quinta giornata di Eccellenza continua la fuga della capolista

La quinta giornata del Campionato nazionale di Eccellenza, prima di un’altra pausa di due settimane per arrivare al turno pre-natalizio, conferma il trend già visto prima della pausa per la finestra azzurra. In testa un Calvisano inarrestabile e dietro le altre ad inseguire con ritmi meno travolgenti.
E’ stato un derby lombardo dominato in lungo ed in largo dai ragazzi di Massimo Brunello quello visto ieri al Peroni stadium. Gli ospiti del Rugby Viadana vengono “tenuti in vita” solo dagli errori e dall’eccessiva indisciplina dei padroni di casa del Rugby Calvisano (che giocano per quasi mezz’ora in inferiorità numerica causa un giallo ed un rosso). Ma ciononostante la superiorità dei bresciani è evidente anche oltre il punteggio finale di 36-17 che avrebbe potuto assumere dimensioni ben più larghe. Da notare che i calvini mettono a segno ben 6 mete, metà delle quali in inferiorità numerica, portando a casa l’ennesima vittoria con bonus di stagione.
Al Giulio Onesti 5 punti li prendono anche i campioni d’Italia del Rugby Rovigo che, però, devono portare a casa la vittoria strappandola con le unghie ad una Lazio Rugby indisponibile al ruolo di vittima sacrificale. I rossoblù partono bene e chiudono la prima frazione avanti per 13-21; in avvio di ripresa tentano di chiudere il match, ma, quando pensano di esserci riusciti subiscono la rimonta dei biancocelesti che arrivano ad un soffio dall’impresa. Finisce 30-33 con punto di bonus per entrambi.
Il punto di bonus conquistato dalla Lazio suona sicuramente come un campanello d’allarme per i Lyons Piacenza che tornano a bocca asciutta dal Quaggia dove i padroni di casa del Mogliano Rugby si impongono soprattutto grazie ad un primo tempo chiuso avanti per 15-0. Nella ripresa i trevigiani si limitano a gestire e contengono agevolmente il tentativo di ritorno ospite chiudendo sul 18-8 e migliorando la propria classifica con 4 punti importanti.
Partita tesissima ed equilibrata, invece, quella della Guizza, il cosidetto derby dei cugini fra il Petrarca di Andrea Cavinato e le Fiamme Oro di Umberto Casellato. Gli ospiti chiudono il primo tempo avanti per 8-9 grazie al piede di Azolini e nella ripresa si portano avanti prima di subire il controsorpasso. Finisce 21-19 con 4 punti per i neri ed 1 per i cremisi.
Domenica, poi, grande colpo dei panociari del Rugby San Donà alla Canalina contro la Conad Reggio. Gli ospiti iniziano a mettere il sigillo sul match con due mete nei minuti finali della prima frazione, chiusa avanti per 9-15, poi, nella ripresa, allungano ancora per poi subire il ritorno e controsorpasso emiliano al 79′ con un piazzato di Gennari. Ma allo scadere è il precisissimo piede di Ambrosini a strappare la vittoria che tiene i sandonatesi al secondo posto in coabitazione col Petrarca: finisce 24-25 all’ultimo respiro!
La classifica, prima della nuova sosta, recita
Calvisano 24, Petrarca, San Donà 18, Rovigo 15, Mogliano 14, Viadana 10, Fiamme Oro, Reggio 8, Lyons 6, Lazio 5.

jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it