Eccellenza

Eccellenza al giro di boa

top-semifinali-calvisano-petrarca-padova-11188
Scritto da Rugby.it

Si chiude il girone di andata in Eccellenza: chi sarà campione d’inverno?

Ci siamo, è già tutto pronto per la sfida decisiva che sabato, alle 15.00, vedrà affrontarsi al Pata Peroni Stadium le due pretendenti al platonico, ma significativo, titolo di Campione d’inverno del Campionato nazionale di Eccellenza. Di fronte la capolista Rugby Calvisano, forte di un percorso netto fatto di 8 vittorie su 8 incontri, di cui ben 6 con bonus, ed il Petrarca che ha un’unica macchia nel suo percorso altrimenti netto, vale a dire il derby perso in casa contro Rovigo. Quindi Calvisano in testa con 38 punti, seguito dal Petrarca con 33: una vittoria con bonus ed oltre break consentirebbe, a patto che Calvisano non faccia 4 mete, alla squadra di Cavinato di appaiare nel punteggio quella di Brunello, sopravanzandola, però, grazie alla classifica avulsa. Ogni altro risultato certificherà il primato dei vicecampioni d’Italia. Meglio di così non poteva andare, insomma: il titolo le due contendenti se lo giocheranno affrontandosi direttamente senza interposti avversari. Per questo importantissimo match la federazione ha designato il cuneese Bolzonella che sarà affiancato dai guardalinee milanesi Roscini e Pretoriani e dal quarto uomo Borsetto di Varese.
Spettatori interessati e, forse, per una volta tifosi del Petrarca, saranno i campioni in carica della Rugby Rovigo che, dopo essersi salvati per un soffio sabato scorso a Roma, ricevono al Battaglini un Rugby Viadana, guidato dall’ex Pippo Frati, che si è issato al quarto posto la scorsa settimana, pur avendo palesato non poche fragilità nel match contro la Lazio. Direzione affidata al romano Tomò assistito da Piardi e Nobile con Giacomini quarto uomo.
Al Beltrametti di Piacenza, invece, va in scena un derby fra i padroni di casa Lyons Piacenza, fanalino di coda della classifica e a caccia di punti pesanti, e gli ospiti della Conad Reggio, in una sorta di confronto gastronomico fra produttori di Grana Padano e di Parmigiano Reggiano che sarà diretto dall’esperto Blessano di Treviso, guardalinee Bertelli e Cusano, Brescacin quarto uomo.
I diretti avversari per la salvezza dei piacentini, vale a dire la sorprendente Lazio Rugby, capace di accumulare ben 10 punti senza vincere alcuna partita, attendono al Giulio Onesti un Rugby San Donà che spera di allungare una striscia vincente appena ripartita per una classifica che, se gli venissero restituiti dal giudice sportivo gli 8 punti sottratti, potrebbe farsi assai interessante. Sarà il beneventano Schipani a dirigere l’incontro con la collaborazione degli assistenti Chirnoaga e Pier’antoni e del quarto uomo Casciello.
Il programma si chiude al Quaggia alle ore 16.00 dove un Mogliano Rugby sul cui quadro si stanno accendendo molte spie rosse attende il suo “mister scudetto” Umberto Casellato: le sue Fiamme Oro nelle ultime due partite hanno messo alla frusta sia Calvisano che Rovigo, senza però riuscire ad ottenere che le briciole; ovvio che puntino finalmente a qualcosa di più per certificare un evidente percorso di crescita. In mezzo al campo le squadre troveranno il pescarese Passacantando con i guardalinee Rizzo e Favero ed il quarto uomo Merendino.
Insomma, un quadro decisamente interessante in cui ogni match ha qualcosa da dire. Come quasi sempre, quest’anno, in un torneo avvincente come poche volte in passato, che possiamo vedere nella totalità in simulcast grazie al benemerito The Rugby Channel.
Buon Rugby a tutti!
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it