Eccellenza

Eccellenza: Calvisano campione d’inverno

calvisano_petrarca
Scritto da Rugby.it

Nell’ultima di andata di Eccellenza Calvisano vince e va in fuga

E’ l’ultimissimo secondo della partita del Pata Peroni Stadium a decretare la fuga in classifica del Rugby Calvisano di Massimo Brunello che, proprio allo scadere, segna la meta che contemporaneamente conferma la vittoria calvina e consegna ai gialloneri il punto di bonus offensivo togliendo quello difensivo al Petrarca di Andrea Cavinato. Un primo tempo largamente dominato dai padroni di casa che, però, causa vari errori dalla piazzola di Novillo, non capitalizzano il superiore volume di gioco e, dopo essere stati avanti per 16-3 si rilassano e si fanno quasi raggiungere in chiusura di frazione (16-13). Nella ripresa parte forte il Petrarca che, in superiorità numerica, sorpassa grazie ad una meta di Salvetti che va a stoppare in area di meta un calcio di liberazione troppo lento di Novillo. C’è, poi, il ritorno calvino con mete di Minozzi, che risorpassa, e sigillo finale di Semenzato che, all’82’, segna la quarta meta che, come detto, da il bonus mete a Calvisano e toglie quello “difensivo” al Petrarca. Con questo risultato il Rugby Calvisano conquista il titolo di campione d’inverno con un ruolino di marcia monstre fatto di 9 vittorie di cui ben 7 con punto di bonus, 43 punti conquistati su 45 disponibili, miglior attacco (323 punti, secondo il Petrarca con 279) e miglior difesa (120 punti subiti, secondo ancora il Petrarca con 145). (punti: 5-0)
Dietro la capolista sono i campioni d’Italia della Rugby Rovigo a sorpassare in classifica il Petrarca, grazie alla larga vittoria conquistata al Battaglini contro il Rugby Viadana dell’ex Pippo Frati. La superiorità dei padroni di casa non è mai in discussione (primo tempo 21-10) e si concretizza al 67’ quando Chillon segna la personale doppietta e conquista punto di bonus e titolo di MoM. Risultato finale 42-24. (punti 5-0)
Al Beltrametti gravissima sconfitta interna per i Lyons Piacenza che partono malissimo subendo ben 23 punti a 3 già nella prima frazione. Nella ripresa gli ospiti della Conad Reggio contengono il ritorno dei padroni di casa che non frutta nemmeno un punto di bonus. Finisce 16-26 e le prospettive di salvezza per i ragazzi di Bertoncini si fanno sempre più difficili. (punti 0-4).
Fa, invece, un grandissimo passo avanti in chiave salvezza la Lazio Rugby che conquista, finalmente, il primo successo stagionale superando al Giulio Onesti il Rugby San Donà, grazie ad una prova meno scoppiettante del solito in attacco, ma molto più solida del consueto in difesa. Dopo aver chiuso il primo tempo avanti 18-5, nella seconda frazione si vedono solo punti dalla piazzola che determinano il conclusivo 21-11. (punti: 4-0).
L’ottima giornata per le squadre capitoline è completata dalla vittoria corsara delle Fiamme Oro al Quaggia sul campo di un Mogliano Rugby all’ennesima battuta d’arresto. I poliziotti di Umberto Casellato, squadra in decisa ascesa, chiudono il primo tempo avanti per 7-13 e, nella ripresa, allungano grazie anche alla bella prova della giovane apertura Maicol Azzolini, premiato come Mom e autore di ben 18 dei 23 punti a 12 che determinano la vittoria dei cremisi. (punti: 0-4).
Per effetto di questi risultati e della decisione del giudice sportivo che ha restituito al Rugby San Donà i punti precedentemente tolti, questa è la nuova classifica:
Calvisano 43; Rovigo 34; Petrarca 33; Viadana 23; San Donà 22; Fiamme Oro 18; Reggio 16 ; Mogliano, Lazio 14; Piacenza 7
Si riparte fra 7 giorni con la prima giornata del girone di ritorno.
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it