Eccellenza

In Eccellenza Calvisano riprende il volo

13a_giornata_eccellenza
Scritto da Rugby.it

Dominio della capolista nel big match di Eccellenza, mentre è bagarre quarto posto

Una vittoria nettissima, una di quelle che non ammette repliche quella ottenuta dal Rugby Calvisano al Pata Peroni Stadium contro i campioni in carica della Rugby Rovigo. La capolista arrivava al match contro la grande rivale dopo una pessima sconfitta a Mogliano e con notevoli problemi di formazione. Nel primo tempo il dominio calvino è assoluto e i padroni di casa chiudono la frazione avanti per 18-0. Nella seconda frazione Rovigo riesce ad impensierire i ragazzi di Brunello solo nei 10’ di superiorità numerica (giallo a Semenzato), per poi tornare a subirne la superiorità per tutto il resto del match. Superiorità meritatamente premiata dalla meta del bonus che arriva con Giammarioli a 2’. Splendida prestazione del veterano Costanzo e del giovanissimo Minozzi che riscatta la pessima esibizione di settimana scorsa con una prova superlativa, impreziosita da un perfetto 6/6 dalla piazzola. Risultato finale di 35-14 che lancia Calvisano decisamente verso la conquista del primo posto in regular. (Punti: Calvisano 5, Rovigo 0).
A Calvisano risponde perentoriamente dalla Guizza il Petrarca che si sbarazza senza alcuna difficoltà, come da pronostico, dei Lyons Piacenza. In una partita senza storia i neri segnano 5 mete e si aggiudicano il bonus concludendo 33-0 e allungando per il secondo posto. (Punti: Petrarca 5, Lyons 0).
La sconfitta per i Lyons è resa ancora più amara dalla sorprendente vittoria che la Lazio Rugby ottiene al Giulio Onesti contro il Mogliano Rugby che pure era reduce da una grande vittoria contro Calvisano. Dopo un primo tempo concluso avanti 10-0, i romani consolidano il vantaggio nella ripresa aggiudicandosi addirittura il punto di bonus al 67’ grazie a Giulio Toniolatti che chiude le marcature sul 27-12. (Punti: Lazio 5, Mogliano 0).
Da cardiopalmo la sfida per il quarto posto che al Pacifici vede il Rugby San Donà battere di una sola lunghezza le Fiamme Oro. I veneziani di terra, quest’anno abbonati alle vittorie risicate tipiche delle squadre solide mentalmente, risalgono da un primo tempo disastroso, chiuso sotto per 0-13 e sorpassano nei minuti finali grazie al piede di Ambrosini che sigla il 17-16 finale. (Punti: San Donà 4, Fiamme Oro 1).
Passo falso nella lotta quarto posto, invece, del Rugby Viadana che, nella cornice di lusso del Mirabello cede alla Conad Reggio che, per parte sua, mette fondamentale fieno in cascina nella lotta-salvezza. Grande protagonista per gli emiliani è l’estremo ed ex di giornata Marco Gennari che contro i suoi compagni della scorsa stagione segna 4 piazzati ed un drop per i 15 punti a 13 che valgono la vittoria ai Diavoli. (Punti: Reggio 4, Viadana 1).
Si riparte domenica prossima (sabato c’è il 6 Nazioni) con questa classifica:
Calvisano 59, Petrarca 49, Rovigo 41, Viadana e San Donà 30, Fiamme Oro 27, Mogliano 26, Reggio 22, Lazio 20, Lyons 15.
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it