Eccellenza

Rovigo schianta il Petrarca al Battaglini

rovigo_padova
Scritto da Rugby.it

Al Battaglini non c’è partita, campioni troppo forti e neri quasi fuori

Una partita a senso unico, un risultato finale così largo da suonare come una sentenza, ma, soprattutto, una grandissima sorpresa. I Bersaglieri provenienti da una stagione poco brillante, dati per divisi dalle polemiche e deconcentrati hanno letteralmente schiantato la squadra che, ad inizio stagione, tutti davano come la grande favorita. Ancor più sorprendente la mancanza di equilibrio in un confronto che era lecito attendersi punto a punto e combattutissimo. Invece prima della fine del primo tempo i rossoblù avevano già seppellito il Petrarca sotto 4 pesantissime mete conquistando il bonus. Sarà un’impresa difficilissima, fra due settimane, per i ragazzi di Cavinato provare a ribaltare questa montagna di divario, anche perché dovranno farlo contro una squadra evidentemente assai diversa da quella zombiforme vista nella parte finale della regular season. Rovigo, quindi, con un piede e mezzo già in finale; vedremo domenica 21 al Plebiscito se verrà fatto anche l’ultimo mezzo passo.
jpr
Cronaca e tabellini dal sito F.I.R.

Rovigo – Va al FEMI-CZ Rovigo il primo dei due derby veneti contro il Petrarca valido per la semifinale dei play-off del campionato di Eccellenza. Allo Stadio “Battaglini” i Campioni d’Italia in carica si impongono 33-18 sotto la pioggia battente.
Match avvincente sin dalle prime battute di gioco che viene sbloccato da un calcio piazzato di Nikora al 5′. I padroni di casa sono poco precisi sui calci (due errori di Basson al 3′ e all’8′), ma riescono ugualmente a ribaltare il passivo grazie alla meta di Barion trasformata proprio da Basson che vale il 7-3 al 9′. La squadra di McDonnell ha il pallino del gioco in mano e raddoppia con la meta di Momberg. Menniti-Ippolito, uno dei candidati al titolo di MVP del campionato, accorcia le distanze al 18′ su calcio piazzato, ma nel finale di tempo sale in cattedra Basson che con due mete e una trasformazione manda i suoi in vantaggio all’intervallo sul 26-6.
L’avvio della ripresa è meno spettacolare rispetto a quello di inizio partita con Rovigo che tenta di arginare le offensive degli avversari che riescono ad andare in meta al 60′ con Bernini, trasformata da Nikora. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere e, sfruttando la pressione costante, vanno nuovamente in meta con il numero 15 rossoblu che non sbaglia la trasformazione. Nel finale il XV di Cavinato riesce ad accorciare le distanze con Delfino che inchioda il risultato sul 33-18.
Il ritorno è in calendario domenica 21 maggio alle 17 a Padova. Nella giornata di domani alle 16, in diretta su therugbychannel.it, allo stadio “Zaffanella” di Viadana la squadra di coach Frati ospiterà il Patarò Calvisano nell’andata della seconda semifinale play-off. Nella tarda serata di lunedì 8 maggio su Premium Sport, canale inserito nel palinsesto sportivo di Sport Mediaset, saranno trasmessi gli higlights delle due semifinali. A partire da martedì 9 maggio saranno disponibili su canali social della Federazione Italiana Rugby.

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 6 maggio 2017

Eccellenza, andata semifinale play-off

FEMI-CZ Rovigo v Petrarca Padova 33-18 (26-6)

Marcatori: p.t. 5’ c.p. Nikora (0-3), 9’ m. Barion tr. Basson (7-3), 13’ m. Momberg tr. Basson (14-3), 18’ c.p. Menniti-Ippolito (14-6), 29’ m. Basson (19-6), 35’ m. Basson tr. Basson (26-6); s.t. 60’ m. Bernini tr. Nikora (26-13), 71’ m. tecnica tr. Basson (33-13), 77’ m. Delfino (33-18)

FEMI-CZ Rovigo: Basson; Barion, Majstorovic, McCann, Torres; Rodriguez (41’ Mantelli), Chillon; Ferro (31’ De Marchi), Lubian, Ruffolo (cap.); Parker (61’ Cicchinelli), Boggiani (73’ Ortis); Iacob (61’ Bordonaro), Momberg (73’ Cadorini), Muccignat (59’ Balboni).

All. McDonnell, Wright

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito; Ragusi (44’ Fadalti), Benettin, Bacchin, Bettin; Nikora, Su’a; Michieletto (66’ Targa), Conforti (cap.), Nostran; Salvetti (56’ Bernini), Saccardo; Rossetto (66’ Vannozzi), Ferraro (74’ Delfino), Scarsini (53’ Acosta).

All. Cavinato

Arb. Liperini (Livorno)

AA1 Angelucci (Livorno), AA2 Franzoi (Venezia)

Quarto Uomo: Merendino (Udine)

TMO: Pennè (Lodi)

Calciatori: Basson (FEMI-CZ Rovigo) 4/7; Nikora (Petrarca Padova) 2/3; Menniti-Ippolito (Petrarca Padova) 1/1

Note: giornata piovosa, campo leggermente pesante. Spettatori: circa 2700. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria dell’ex dirigente rossoblù Sandro Brizzante, scomparso due giorni fa.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Petrarca Padova 0

Man of the Match: Lubian (FEMI-CZ Rovigo)

Informazioni sull'autore

Rugby.it