Nazionali

Prossimi test azzurri: qualche conferma e molte ipotesi

20 maggio 1929
Scritto da Rugby.it

Con la fine dei test match autunnali l’attenzione si sposta sul prossimo futuro; iniziano ad affiorare maggiori dettagli sugli appuntamenti internazionali della prossima stagione e in particolare sui match degli azzurri di O’Shea, anche se diversi dati rimangono al momento ipotetici.

Sei Nazioni 2018: Reggio, Padova, Gorizia e Bari per azzurre e azzurrini
Il board del torneo ha ufficializzato le sedi di gara del prossimo 6N: naturalmente gli azzurri disputeranno le due partite interne all’Olimpico di Roma, gli azzurrini giocheranno contro l’Inghilterra a Gorizia (venerdì 2 febbraio, stadio Bearzot) e contro la Scozia a Bari (venerdì 16 marzo, stadio della Vittoria); le azzurre affronteranno le inglesi domenica 4 febbraio allo stadio Mirabello di Reggio Emilia e le scozzesi al Plebiscito di Padova, domenica 18 marzo.

Test estivi 2018: ancora il Pacifico
In calendario dal 9 al 23 giugno, i prossimi test match estivi vedranno l’Italia in tour sull’Oceano Pacifico, con due quasi confermate partite in Giappone e una -ipotizzata- contro una nazionale “isolana”. I due incontri sul suolo nipponico potranno essere l’occasione per prendere confidenza con gli stadi della prossima Coppa del Mondo e chissà che uno dei due match non sia ospitato da Higashiosaka, che si autodefinisce “città del rugby”, che ha un rugbista come mascotte cittadina e che accoglierà la prima partita iridata degli azzurri. Per quanto riguarda il terzo test match, le ipotesi sembrano convogliare su Tonga come avversario: nello stesso periodo le Samoa saranno infatti impegnate con le qualificazioni mondiali mentre le Fiji hanno già incrociato due volte la strada degli azzurri negli scorsi mesi.

Test estivi 2018: gli altri
Nel giugno 2018 il Sud Africa ospiterà per tre volte l’Inghilterra, la Nuova Zelanda sfiderà tre volte la Francia, l’Australia per tre volte l’Irlanda. Le altre celtiche -Galles e Scozia- visiteranno le Americhe, affrontando Argentina, Canada e Usa. Voci più o meno solide suggeriscono che Georgia e Romania seguiranno le orme degli azzurri, disputando due o tre partite contro le isolane e il Giappone.

Test autunnali 2018: Lelos, Canguri e Kiwi?
Secondo “rumori” sempre più robusti, nel novembre del prossimo anno arriveranno in Italia i Lelos georgiani, i Wallabies australiani e gli All Blacks. Un affascinante trittico di sfide. Anzi, un enormemente affascinante trittico di sfide. Le città ospitanti saranno Firenze, Padova e –si ipotizza- Milano o Roma.

2019: ipotesi spagnola
Nel maggio 2019 cadrà il novantesimo anniversario della prima partita ufficiale dell’Italia, giocata e persa il 20 maggio 1929 a Barcellona contro la Spagna (in occasione dell’inaugurazione dello stadio del Montjuich, alla presenza dei reali di Spagna come testimoniato dalla foto in alto). Alcuni giornalisti di Valladolid hanno proposto al loro sindaco di ospitare una nuova sfida tra le due nazioni per ricordare quella lontana partita barcellonese, pare ottenendo parere favorevole. Il progetto è ancora molto lontano dal concretizzarsi e non sappiamo neppure se la FIR sia già stata contattata, ma la marcia di avvicinamento degli azzurri alla Coppa del Mondo potrebbe passare attraverso questa inusuale sfida spagnola.

(Gorgo)

Informazioni sull'autore

Rugby.it