Top 12

Finestra nazionale di eccellenza

1F08898FFD0C44288CF8C03DB5F2CB8C
Scritto da Rugby.it

Nella giornata di riposo del 6N si gioca la quarta di ritorno in eccellenza

Torna sabato pomeriggio! No, non si annuncia l’uscita di una cover del grande successo di Claudio Baglioni, quello di “passerotto non andare viaaaa….”; vogliamo solo parlare del ritorno, finalmente di sabato e finalmente al completo, dell’amato Campionato nazionale di Eccellenza, che va in onda sui campi e sul ciannel sabato alle ore 15.00: che, poi, il sabato pomeriggio è giorno e ora da rugbysti! Si torna tanto per gradire con un big-match di quelli che decidono l’alta classifica e con un confronto fra squadre che puntano comunque in alto, oltre a 3 partite comunque non banali.
Campo prinicipale, quello che nella palla tonda d’epoca sarebbe stato seguito da Enrico Ameri, sicuramente la Guizza dove il Petrarca vuole assolutamente riavvicinarsi alla vetta e “vendicare” una sconfitta dell’andata condizionata dalla propria indisciplina. Arriva al campo Geremia nientemeno che la capolista Rugby Calvisano per un confronto che deciderà molto dell’alta classifica di qui a fine regular. Per l’importante confronto designato un arbitro esperto come il trevigiano Claudio Blessano che sarà coadiuvato dai guardalinee Vivarini e Giacomini Zaniol, oltre che dal quarto uomo Brescacin.
Se Ameri fosse andato alla Guizza, il suo deuteragonista Sandro Ciotti, detto “The voice”, sarebbe stato sicuramente all’opera allo Zaffanella per lo sfizioso confronto fra gli ospiti della Rugby Rovigo ed il loro antico tecnico Pippo Frati alla guida del Rugby Viadana. Obiettivi diversi (testa della classifica per i rovigoti e quarto posto per i mantovani) in un match di sicuro interesse affidato alla direzione del notoriamente attento Matteo Liperini da Livorno con ai lati del campo Bolzonella e Laurenti, quarto uomo Borraccetti.
Il quarto posto è anche in cima ai pensieri della Lafert San Donà che riceve al Pacifici una Lazio Rugby corroborata dalla recente vittoria contro i Medicei. D’obbligo vincere per i padroni di casa, ma attenzione a non sottovalutare l’avversario. Fischietto in bocca per il romano Manuel Bottino (gdl Falzone e Merendino, quarto uomo Favero) e partita di sicuro interesse.
Sempre per rincorrere il quarto posto le Fiamme Oro di Gianluca Guidi ricevono i diavoli della Conad Reggio: poliziotti che devono assolutamente vincere, ma facendo attenzione ad una squadra ora in credito con la sorte dopo le ultime sconfitte non del tutto meritate con le prime della classe. Dirige il match il beneventano Vincenzo Schipani coadiuvato da un panel tutto capitolino composto da Chirnoaga e Rosella gdl e Romani quarto uomo.
Infine una partita alla quale si chiede soprattutto bel gioco fra due squadre che non hanno obiettivi da raggiungere che non siano quello di ben figurare. I Medicei di Pasquale Presutti ricevono il fanalino di coda Mogliano Rugby che è ancora in cerca del primo successo. Arbitro del match sarà il romano Federico Meconi, guardalinee Angelucci e Bonacci, quarto uomo Masetti.
Buon Rugby a tutti!
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it