Eccellenza

In Eccellenza c’è già una notizia: sarà una finale diversa

pet-ro-816x459
Scritto da Rugby.it

Primo posto al Petrarca, sul podio le vecchie rivali con le Fiamme che premono: via ai playoff dell’Eccellenza

Foto in apertura dal sito www.petrarcarugby.it

Possiamo dirlo sin d’ora: non sarà più Calvisano-Rovigo, e qualcuno potrebbe dire finalmente! Le rivali delle finali scudetto dell’ultimo quadriennio, rispettivamente seconda e terza, si scontreranno in semifinale ed è quindi esclusa l’ennesima puntata della sfida in finale. Va al Petrarca di Andrea Marcato, protagonista di una crescita progressiva durata l’intera stagione, il primo posto in regular, mentre le Fiamme Oro di Gianluca Guidi, autrici di un veemente finale di torneo, conquistano il quarto posto e sfideranno i neri nell’altra semi. Ma delle semifinali ci sarà tempo di parlare nelle prossime settimane; vediamo ora cos’è accaduto oggi sui campi.
In un Plebiscito gremito di passione con ben 3500 spettatori l’equilibrio dura un tempo: parte bene la Rugby Rovigo che si porta avanti grazie al preciso piede di Leo Mantelli, non imitato da Fadalti, ma in finale di frazione i padroni di casa ribaltano il risultato grazie ad una meta di Cannone che porta i neri avanti 7-6. Nella seconda frazione l’equilibrio si rompe con gli ospiti in 14 per un giallo a Momberg e in superiorità numerica il Petrarca Rugby dilaga, grazie soprattutto ad una prestazione monstre di Lamaro che trascina i suoi con tre mete fino al nettissimo 29-9 finale e conquista un meritatissimo Mom. Pubblico petrarchino in delirio per la conquista della regular season e ospiti che sicuramente non si rassegneranno. (Punti: Petrarca 5, Rovigo 0).
Intanto al Pata Stadium un Rugby Calvisano ancora frastornato dalla terrificante batosta della scorsa settimana che gli ha chiuso le porte del primato, soffre per 24’ di pasticci e inferiorità psicologica prima di sbloccare il risultato grazie ad una bella fuga di Bruno conclusa in meta da Giovanchelli. A quel punto il Mogliano Rugby si scioglie e sparisce dal campo consentendo ai padroni di casa di dilagare con grande facilità. Primo tempo che si chiude sul 21-0, mentre nella seconda frazione le mete fioccano (saranno 8 alla fine) fino al rotondo 50-0 finale che vale il sorpasso su Rovigo e la conquista del premio di (poca) consolazione del secondo posto. (Punti: Calvisano 5, Mogliano 0).
Dietro le solite 3 salgono al quarto posto le Fiamme Oro di Gianluca Guidi che sovrastano in lungo e in largo una Lazio Rugby nemmeno lontana parente di quella brillantissima capace di dominare Calvisano solo 7 giorni fa. Basta poco più di mezzora ai cremisi, infatti, per mettere in cassaforte la quarta posizione con la conquista del punto di bonus che arriva grazie ad una meta di Andrea Bacchetti. Dopo il primo tempo chiuso avanti 22-10 nel secondo tempo la Lazio evapora e subisce una gragnuola di mete fino all’eloquente 48-17 finale. Con questa sonante vittoria, dunque, i poliziotti centrano il loro obiettivo-playoff e giocheranno, d’ora in poi, con la forza della tranquillità. (Punti: Fiamme 5, Lazio 0).
Alla gioia dei romani fa da contraltare la tristezza dei veneziani del Rugby San Dona’, passati in una settimana dal sogno alla delusione. Al Mirabello gli ospiti chiudono il primo tempo avanti per 6-10, ma poi, probabilmente anche per le deludenti notizie in arrivo da Roma dove le Fiamme avevano già virtualmente conquistato la quarta piazza, nella seconda frazione cedono al ritorno dei padroni di casa della Conad Reggio che si impongono per 26-20. (Punti: Reggio 4, San Donà 1).
Infine partita senza particolari patemi al Lodigiani dove i padroni di casa Medicei chiudono degnamente un’ottima stagione battendo un Rugby Viadana che chiude onorevolmente un’annata tormentata da infortuni e inconvenienti. Nel primo tempo padroni di casa avanti 8-5, mentre nella ripresa è soprattutto la precisione al piede di Newton, votato Mom, a fare la differenza contribuendo al 18-10 finale. (Punti: Medicei 4, Viadana 0).
Questa la classifica finale della regular season 2017/18:
Petrarca Padova 74, Calvisano 70, Rovigo 67, Fiamme Oro 53, San Donà 49, Viadana 42, Reggio Emilia 33, Medicei 30, Lazio 20, Mogliano 12
Ora una settimana di pausa, poi via ai playoff con gare di andata e ritorno nei weekend del 28/29 aprile e 5/6 maggio; in cartellone Petrarca-Fiamme Oro e Calvisano-Rovigo. Le vincenti si affronteranno sul campo della meglio classificata sabato 19 maggio.
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it