Eccellenza

Semifinali di ritorno in Eccellenza per quattro pretendenti

top-arbitri-italiani-riunione-d-urgenza-convocata-da-gavazzi-11574
Scritto da Rugby.it

Sabato a Padova e soprattutto domenica a Calvisano ci si gioca la finale di eccellenza

Sarà il weekend prossimo a definire le due finaliste che si affronteranno sabato 19 sul campo della miglior classificata in regular. Saranno due partite probabilmente molto diverse perché diversissime sono state le partite di andata i cui esiti, chiaramente, condizioneranno quelle di ritorno.
Si comincia sabato alle ore 16.00 alla Guizza per il retour match fra Petrarca e Fiamme Oro. All’andata i patavini ottennero un successo oltre break (36-27) che comporta un complessivo 5-0 come punteggio. Sulla carta sembrano ridotte davvero al lumicino le possibilità per i romani di potersi aggiudicare la finale: dovrebbero vincere con un identico 5-0 lasciando i neri ad almeno 10 punti di distacco. Francamente sembra fantascienza, soprattutto se si considera l’impressione di potenza atletica, tecnica e tattica data dai ragazzi di Andrea Marcato alla Gelsomini sabato scorso. Ciononostante l’augurio è che i cremisi, nello spirito battagliero del loro tecnico Gianluca Guidi, arrivino a Padova con l’intenzione quantomeno di congedarsi da questa per loro ottima stagione con una prestazione di alto livello e, magari, una vittoria di prestigio. Per i neri l’obiettivo sarà quello di gestire il vantaggio cercando soprattutto di evitare affaticamenti e infortuni. Ecco le designazioni arbitrali per il match:
Arb. Andrea Piardi (Brescia)
TMO Stefano Roscini (Milano)
AA1 Gianluca Gnecchi (Brescia), AA2 Simone Boaretto (Rovigo)
Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)
Quinto Uomo: Nicola Franzoi (Venezia)

Completamente diversa dovrebbe essere la seconda semifinale che andrà in onda al Pata Stadium domenica alle ore 17.00. La rivalità storica fra le due squadre e l’esito strettissimo della partita di andata del Battaglini lasciano presagire una battaglia (sportiva si intende) equilibrata e sul filo di pochissimi punti. All’andata, infatti, prevalse la Rugby Rovigo per 12-9, con un punteggio di 4-1. Per il Rugby Calvisano sarà fondamentale vincere con almeno 4 punti di scarto, indipendentemente da ogni altro fattore; qualunque risultato con scarti inferiori qualificherà automaticamente i Bersaglieri per la finale. Per rendere l’idea di quanto equilibrio vi sia fra le due formazioni basterà ricordare i risultati dei precedenti scontri diretti stagionali: escludendo la partita di Continental Shield giocata a Calvisano (un 34-0 per i gialloneri che sa, con tutta evidenza, di anomalia senza importanza), le squadre si sono incontrate due volte al Battaglini (due vittorie con scarto di +3 per i rossoblù) ed una al Pata (vittoria di Calvisano con gap di +2). Con queste premesse si preannuncia una partita tesissima e con assoluta incertezza sull’esito. La delicatissima sfida è stata affidata alla direzione del seguente panel
Arb. Giuseppe Vivarini (Padova)
TMO Stefano Pennè (Lodi)
AA1 Claudio Blessano (Treviso), AA2 Luca Trentin (Lecco)
Quarto Uomo: Riccardo Salafia (Milano)
Quinto Uomo: Eugenio Pasquale Scrimieri (Milano)

Anche stavolta le emozioni si potranno vivere anche via streaming grazie all’eccellente e meritorio servizio di The Rugby Channel che trasmetterà in diretta entrambi gli incontri con tanto di replay e TMO.
Buon rugby e buone emozioni a tutti!
jpr

Informazioni sull'autore

Rugby.it