Top 12

In TOP12 volano i Diavoli…aspettando il Petrarca

top12
Scritto da jpr

Calvisano perde la testa del TOP12 a San Donà: sconfitta senza attenuanti davanti ad un avversario orgoglioso

Li voglio proprio vedere qua davanti a me i malmostosi (contro i quali ho lanciato una specie di crociata personale), quelli che la menano di continuo svalutando il nostro domestic, dicendo che è noioso, scontato, privo di emozioni. E il nostro TOP12 ieri gli ha fatto un altro bel pernacchione con una giornata di risultati stretti e combattuti ed una sorpresona-ona. Comincio ad avanzare un sospetto: i malmostosi non capiscono una fava di questo sport.
Dunque subito la sorpresona-ona che viene dal Pacifici dove un San Donà coraggioso, mai domo conquista una insperatissima vittoria contro il (troppo) favorito Rugby Calvisano. Dopo un primo tempo comandato con autorevolezza e chiuso avanti 10-5, i padroni di casa subiscono il ritorno ospite che porta al sorpasso grazie a 3 piazzati di Pescetto. Ma è dal pacchetto degli avanti, magistralmente guidato in panchina da Pivetta, che arriva il colpo di grazia finale grazie ad una meritatissima meta di capitan Derbyshire che fissa il finale 17-14, con i panociari che, a fine partita, festeggiano in mezzo al campo applauditi dai loro tifosi. (Punti in classifica: San Donà 4, Calvisano 1).
Un’altra sorpresa sarebbe potuta arrivare anche dal Battaglini dove i rossoblù della Rugby Rovigo faticano le pene dell’inferno per battere di soli 4 punti gli ospiti-vittime designate del Mogliano Rugby. Dopo un primo tempo combattuto e chiuso avanti 19-10 con 3 mete, che lasciavano presagire una ripresa in cui afferrare un comodo bonus, i Bersaglieri si spengono come candeline. Nel secondo tempo, infatti, nemmeno un punto per i padroni di casa, con gli ospiti che si avvicinano sino al 19-15 e cercano il colpaccio sino all’ultimo. (Punti in classifica: Rovigo 4, Mogliano 1).
Battaglia apertissima anche alla Caserma Gelsomini fra le Fiamme Oro e I Medicei. Primo tempo con i ragazzi di Guidi avanti per 12-3, ma ripresa in cui i toscani rimontano e scavalcano sino al 12-14 con meta di Ross McCann. Chiude il match un piazzato allo scadere del solito letale Jimmy Ambrosini e finisce 15-14 per i capitolini. (Punti in classifica: Fiamme Oro 4, I Medicei 1).
Mentre le supposte grandi balbettano chi continua a volare sono i Diavoli del Valorugby Emilia, che al Plebisicto travolgono il neopromosso Valsugana Rugby che riesce, però, ad ottenere il primo punto in TOP12. Primo tempo dominato e chiuso avanti 7-22 con già 3 mete segnate e bonus conquistato al primo minuto della ripresa grazie al giovane Mordacci. Da lì in poi spettacolo e mete da ambo le parti per il fragoroso 26-42 finale con i padroni di casa a marcare pesante due volte nei minuti finali e conquistare il bonus mete. (Punti in classifica: Valsugana 1, Valorugby 5).
Partita più “normale” al Payanini Rugby Center che esordisce in TOP12 festeggiando il primo successo del neopromosso Verona Rugby contro una Lazio Rugby meno spumeggiante del solito. Primo tempo “chiuso” con i padroni di casa avanti 8-0 e seconda frazione più aperta con meta al 76’ di Silvestri che aggiunge il bonus alla vittoria per il finale di 27-7. (Punti in classifica: Verona 5, Lazio 0).
Oggi alle 16.00 il posticipo che vedrà di fronte allo Zaffanella Viadana Rugby e Argos Petrarca Rugby.
Nel frattempo, questa è la classifica: Valorugby 14, Calvisano 11, Fiamme Oro 10, Rovigo 9, Petrarca 9*, San Donà 8, Viadana 6*, Lazio 5, Mogliano 5, Verona 5, Medicei 2, Valsugana 1
*una partita in meno

Informazioni sull'autore

jpr