Top 12

Petrarca vola in vetta al TOP12, mentre dietro le gerarchie cambiano

risultati_top12_4a_giornata
Scritto da jpr

Catastrofe giallonera, Calvisano e Viadana a pezzi: sono altri i rivali dei campioni in TOP12

Mi sa che i malmostosi, ormai, hanno dato forfait: i detrattori professionali del nostro torneo ormai staranno cercando qualcos’altro da disprezzare perché mai come quest’anno il TOP12 sembra un campionato interessantissimo, equilibrato e senza risultati scontati, eccezion fatta per una sola squadra: la corazzata nera del Petrarca che, pur senza entusiasmare, vince ormai sempre e comunque con la sicurezza tipica delle grandi e invincibili, quelle che la spuntano sempre comunque giochino e qualunque cosa succeda. Dietro i campioni, come avrebbe detto qualcuno, grande è la confusione sotto il cielo: ottima notizia! Almeno per chi ama l’incertezza.
In questo panorama gioioso, però, qualcuno che pena, comunque, ci dev’essere e, curiosamente, si tratta di due squadre dagli stessi colori ed appartenenti alla stessa regione.
Fa sensazione il secondo stop consecutivo di un orripilante Rugby Calvisano che gioca malissimo e perde strameritatamente in casa contro le toste e quadratissime Fiamme oro dell’ex Gianluca Guidi (Calvisano non perdeva in casa in campionato dal 2014!). I poliziotti costruiscono il loro successo nel primo tempo con una grande difesa ed una meta dell’ottimo Simone Favaro (0-8) davanti ad un avversario semplicemente inesistente. Nella seconda frazione i padroni di casa reagiscono ma non vanno oltre una meta che porta il secondo misero punticino di bonus consecutivo per il finale di 7-8. (Punti in classifica: Calvisano 1, Fiamme Oro 4).
Altra catastrofe per il Rugby Viadana, ormai in caduta libera, che viene fatto a pezzi al Quaggia da un ottimo Mogliano Rugby. I mantovani segnano subito dalla piazzola e poi non muovono più il punteggio. I radeciotti chiudono il primo tempo già avanti per 13-3 e segnano altrettanti punti nella seconda frazione chiudendo il match per 26-3. (Punti in classfica: Mogliano 4, Viadana 0).
Mentre le vecchie rivali affondano nella mota prosegue imperturbabile e al di sopra di tutto il passo tranquillo degli unici invitti del torneo, i campioni in carica dell’Argos Petrarca Rugby che alla Guizza domano un volitivo Verona Rugby senza strafare. Primo tempo chiuso avanti 10-7 grazie a due mete e ripresa in pieno controllo, facendo il minimo indispensabile e senza subire punti fino al 18-7 finale: questa squadra dà un’impressione di sicurezza davvero disarmante ed è difficile immaginare che qualcuno la possa insidiare. (Punti in classifica: Petrarca 4, Verona 0).
Dietro i campioni, come detto, si smuovono le gerarchie e dal Mirabello arriva un’importante successo per i Bersaglieri dellla Femi CZ Rovigo che vincono al termine di un’equilibratissima contesa contro i sempre più convincenti Diavoli del Valorugby Emilia. Primo tempo con gli ospiti avanti 7-9 grazie al piede di Leo Mantelli, ma nella ripresa i padroni di casa non si scoraggiano e pur subendo una meta del solito Odiete arrivano a pareggiare con l’infallibile Gennari, salvo subire in un rocambolesco finale il sorpasso ad opera ancora di Mantelli che, a tempo abbondantemente scaduto, mette a segno il piazzato del 16-19. (Punti in classifica: Valorugby 1, Rovigo 4).
Molto equilibrato anche il confronto del Giulio Onesti dove i padroni di casa della Lazio Rugby si portano avanti nel primo tempo sul 10-5 e non devono affannarsi granchè nella ripresa in cui gli ospiti non marcano punti lasciando al solo Ceballos di muovere il punteggio sino al 13-5 finale. (Punti in classifica: Lazio 4; San Donà 0).
Infine al Lodigiani arriva il primo agognato successo per I Medicei che battono il fanalino di coda Valsugana Rugby Padova, ancora al palo, pur dopo un primo tempo equilibratissimo e chiuso sul 3-3. Nella ripresa il piede di Newton ed una meta di Lubian chiudono la questione sul 16-3. (Punti in classifica: I Medicei 4, Valsugana 0).
Ora il torneo va in vacanza per due settimane dedicate al Continental Shield e alla Coppa Italia e tornerà il 27 ottobre con questa classifica:
Argos Petrarca Rugby 17, Valorugby Emilia 15, Fiamme Oro Rugby 14, FEMI-CZ Rovigo 13, Patarò Rugby Calvisano 12, Mogliano Rugby 1969 9, S.S. Lazio Rugby 1927 9, Lafert San Donà 8, Rugby Viadana 1970 7, Toscana Aeroporti I Medicei 6, Verona Rugby 5, Valsugana Rugby Padova 1

Informazioni sull'autore

jpr