Coppe Europee

Calvisano gioca un tempo e poi controlla

44405612_2136407983057145_1726327478600859648_o
Scritto da jpr

Calvisano ancora vincente in CS, Fiamme Oro battute 35-20

Un primo tempo giocato a tutta basta a Calvisano per aggiudicarsi questo secondo turno di CS, prendere il largo nel girone (guidato ora con 9 punti contro gli 0 delle avversarie) e vendicare la sconfitta subita in campionato 15 giorni fa proprio contro gli uomini di Gianluca Guidi. Poi, a bonus conquistato, i gialloneri tirano i remi in barca e aspettano la fine controllando, pur con qualche affanno, il ritorno degli avversari.
Questa la sintesi di un match giocato davanti ad uno scarso pubblico (poco più di 500 persone) in un pomeriggio di sole che fa pensare a maggio anziché ad ottobre su un terreno di gioco finalmente rizollato a dovere. Si parte e le Fiamme sembrano voler riprendere il discorso iniziato in campionato guidando subito il gioco, specie grazie alle belle accelerazioni di Simone Marinaro, apparso oggi in gran spolvero. Calvisano, con un’inedita formazione a doppia apertura (Lane 10 e Pescetto 12) appare sorpreso e rincula nei propri 22 ricorrendo al fallo per evitare guai peggiori, cosicchè è Jimmy Ambrosini ad inaugurare il tabellino dalla piazzola al 4’ (0-3). Ma il primo tempo cremisi finisce praticamente con questa fiammata perché Calvisano sul restart chiude l’avversario nei propri 22, gli ruba palla grazie ad un blitz dell’attivissimo Martani e dopo una serie di pick&go apre la via della marcatura pesante per Facundo Panceyra Garrido che porta avanti i suoi al 5’ (Lane trasforma, 7-3). Lanciato a velocità di crociera Calvisano insiste e bastano pochi minuti perché arrivi la seconda meta da parte di Pierre Bruno che conclude una bella manovra collettiva innescata da Lane e rifinita da Pescetto al 13’ (14-3). La doppia sberla tramortisce gli ospiti che a questo punto appaiono letteralmente in balia degli avversari. Al 21’ è Kayle Van Zyl ad inventare una meta straordinaria: prende palla poco fuori dai 22 sul centro dx, deborda eludendo un placcaggio, poi raddrizza a velocità degna di Marqueze e vola in meta al largo; da posizione difficile Lane non trova i pali, ma il punteggio è ora di 19-3. Calvisano ormai sente vicino il punto di bonus ed accelera ancora, costringendo le Fiamme ad una lunghissima serie di falli che prima fruttano l’allungo di Lane dalla piazzola al 26’ (22-3) e poi spingono il ref. Inigo Atorrasgati al giallo contro l’ex calvino Ugo D’Onofrio al 30’. In superiorità numerica Calvisano affonda il colpo e “El Tigre” Garrido marca ancora al largo raggiungendo il bonus già al 33’ con il punteggio di 29-3 che chiude la prima frazione.
La quarta meta ha un effetto tranquillante (pure troppo) sui padroni di casa che al ritorno in campo capiscono subito che la musica è decisamente cambiata: se, infatti, i gialloneri hanno deciso che per loro la partita è finita, non è affatto così per i poliziotti che caricano sin dal fischio d’avvio della ripresa come se dall’altra parte ci fossero dei black block. E’ dalla mischia che parte il riscatto cremisi: una, due arrotolate di canottiere e al 41’ una chiusa ai 5 mt.. decisamente avanzante spinge l’arbitro basco alla meta di punizione (29-10). Calvisano replica con Lane che mette altri 3 punti solo due minuti dopo (32-10) e dà la netta impressione di essere più interessato a controllare che ad affondare il colpo. Le Fiamme comunque attaccano e mettono piuttosto in difficoltà la difesa dei padroni di casa che al 49’ perdono Vunisa per un cartellino giallo e cercano di far passare il tempo senza troppi danni. Quando sembrano quasi esserci riusciti è l’ala cremisi Giovanni D’Onofrio a svegliare compagni, avversari e pubblico con una giocata davvero straordinaria e spettacolare. Più o meno a metà campo elude una salita difensiva avversaria, si lancia sulla destra bevendosi 3 avversari uno dietro l’altro e vola splendidamente in meta al 59’ (32-15). Calvisano corre ai ripari con una serie di cambi che danno la possibilità di rivedere in campo, fra gli altri, Gabriele Venditti al rientro dopo molti mesi. Il gigantesco romano si dà subito da fare e conquista un’altra occasione di piazzare che il precisissimo Lane non si fa scappare mantenendo gli avversari a distanza di sicurezza dalla piazzola al 62’ (35-15). La partita si avvia così verso la conclusione, con qualche nervosismo (cartellini gialli a Iacob al 65’ e a Susio al 70’) con le Fiamme che, comunque, provano a giocare per cercare un difficile punto di bonus. Così, a fil di fischio finale, arriva la meta conclusiva di Simone Favaro al 79’ che chiude il match sul 35-20.
Partita dai due volti, come detto in apertura e segnali tutto sommato positivi per un Calvisano che pare aver trovato in Sam Lane una sicurezza sia nel gioco che dalla piazzola, mentre non proprio brillantissima è sembrata la mischia chiusa; per i cremisi un’ottima prova del neo-azzurro Biondelli e di Simone Marinaro, oltre al solito affidabilissimo Ambrosini.

I Tabellini:

Calvisano – Pata Stadium – 20/10/2018
Continental Shield, secondo turno – Calvisano-Fiamme Oro 35-20

Marcatori: p.t. 4’ c.p. Ambrosini (0-3); 5’ m. Panceyra Garrido t. Lane (7-3); 13’ m. Bruno t. Lane (14-3); 21’ m. Van Zyl (19-3); 27’ c.p. Lane (22-3); 33’ m. Panceyra Garrido t. Lane (29-3) s.t. 41’ m.p. Fiamme Oro Rugby (29-10); 42’ c.p. Lane (32-10); 59’ m. D’Onofrio U. (32-15); 62’ c.p. Lane (35-15); 79’ m. Favaro (35-20)

Kawasaki Calvisano: Van Zyl; Bruno (56’ Balocchi); Panceyra Garrido; Pescetto; Susio; Lane (64’ De Santis); Casilio (31’ Semenzato); Vunisa; Zdrilich (41’ Archetti); Martani; Andreotti (cap.); Cavalieri (59’ Venditti); Biancotti (59’ Gavrilita); Manfredi (59’ Luccardi); Fischetti (71’ Morelli).
all. Brunello
Fiamme Oro Rugby: Biondelli; D’Onofrio G.; Gabbianelli (35’ Massaro); Forcucci; Bacchetti (67’ Nocera; 76′ Gasparini); Ambrosini; Marinaro (72’ Masato); De Marchi; Cristiano (cap.); Bianchi (42’ Mc Carthy); Caffini; D’Onofrio U. (42’ Favaro); Nocera (56’ Iacob); Moriconi (41’ Kudin); Zago (72’ Iovenitti).
All. Guidi

arb.: Inigo Atorrasgati
AA1 Davis Castro AA2 Eki Fanio

Cartellini: 30’ giallo D’Onofrio U. (Fiamme Oro Rugby); 49’ giallo Vunisa (Rugby Calvisano); 65’ giallo Iacob (Fiamme Oro Rugby); 70’ giallo Susio (Rugby Calvisano)
Calciatori: Lane ( Calvisano) 7/8; Ambrosini (Fiamme Oro) 2/3
Note: giornata calda, 24° circa, campo asciutto. Circa 500 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Rugby Calvisano 5; Fiamme Oro 0
Man of the Match: Sam Lane (Rugby Calvisano)

Informazioni sull'autore

jpr