News

2018, un anno in dodici immagini

0 dodici per dodici
Scritto da Rugby.it

E’ vero che mancano ancora le feste, i regali, “Canto di Natale di Paperone” e “Una poltrona per due” in tv, i superderby di Celtic (il 23 a Parma, il 29 a Treviso) e il cenone con il capitone al ragù, ma il 2018 sta indubbiamente per terminare. Proviamo a ripercorrere questi dodici mesi di rugby in dodici fotografie

GENNAIO

1 glesgou

E’ un mese di calma, in un’atmosfera di attesa e di lenta ripartenza dopo la breve pausa natalizia. La neve contribuisce ad ammorbidire il ritmo, costringendo qua e là ad annullare partite come il match sul campo di Glasgow della foto.
Ma il Sei Nazioni è nell’aria e il suo odore già aleggia tra un fiocco e l’altro…

FEBBRAIO

Matteo Minozzi scores a try despite Jordan Larmour 10/2/2018

Al Torneo delle Sei Nazioni splende la luce della nuova stella MM15. Soffre l’Italia ma brilla il suo giovane estremo: Matteo Minozzi segna prima con l’Irlanda, poi con la Francia, quindi con il Galles e infine con la Scozia. Per lui quattro mete, a 21 anni. Per noi la speranza di avere trovato il nostro Gareth Edwards dalle caviglie danzanti e dallo scatto di freccia comanche
www.youtube.com/watch?v=MQOgnKTUGg8

MARZO

3 italia scozia u20

Ultima giornata del 6N.
A Bari, di fronte a cinquemila spettatori, gli azzurrini battono la Scozia 45-31 e terminano il torneo in quarta posizione.
A Padova, nel fango, le azzurre superano le scozzesi 26-12 e chiudono anche loro buone quarte.
Nessun successo invece per la squadra di O’Shea, che perde 27-29 con la Scozia e finisce ultima

Tutte le mete U20 www.youtube.com/watch?v=6seUMUMBUPo
Tutte le mete delle azzurre www.youtube.com/watch?v=oPrAE7N8qgs
Tutte le mete degli azzurri www.youtube.com/watch?v=cDIVVShEwS0

APRILE

4 aprile

Dopo due giorni di coma scompare Rebecca Braglia, giovane rugbista dell’Amatori Parma; la 18enne reggiana aveva perso conoscenza dopo un placcaggio effettuato in Coppa Italia. Il mondo del rugby italiano rimane sconvolto. Commuovono tutti le parole del padre Giuliano, più attento a non far sentire nessuno in colpa che a chiedere conforto.
Nella foto, Rebecca sotto uno degli olmi bagolari di piazza Fiume a Reggio Emilia.
Le parole del suo concittadino Bigi www.youtube.com/watch?v=KyWkKAgM0xw

MAGGIO

5 maggio padova ter

Il Petrarca Padova si laurea campione d’Italia per la tredicesima volta, sconfiggendo al Plebiscito il Patarò Calvisano 19-11 davanti a 6.500 spettatori. Man of the match Andrea Menniti-Ippolito, autore di due drop, di due punizioni e della trasformazione della meta di Simone Rossi. Per Calvisano, dominatore della prima parte della stagione, una meta di Pettinelli e due punizioni di Novillo. www.youtube.com/watch?v=qqMx_RSwRoQ

GIUGNO

6 D'Onofrio bis

Gli azzurrini superano la Scozia di un punto nella prima giornata, battono l’Argentina 30-26 nella terza e si qualificano per la prima volta per le “semifinali di mezzo” (5°-8° posto) ai Mondiali U20. Alla fine del torneo francese l’Italia sarà ottava; Giovanni D’Onofrio è metaman assoluto (ex aequo) con sei mete. www.youtube.com/watch?v=9roct-WTLq4

LUGLIO

7 san francisco due

Dopo le perplessità della vigilia i Mondiali 7s di San Francisco si rivelano una bella sorpresa: lo charme dello stadio sul porto, lo spettacolo ‘easy’ del rugby a sette e una partecipazione di pubblico superiore alle attese rendono l’evento un successo. Il titolo va alla Nuova Zelanda sia tra i maschi sia tra le femmine. Assente l’Italia, ma Anne-Cecile Ciofani, nipote di un emigrante di Cerchio (Abruzzo), vince la medaglia d’argento con la maglia della Francia e il premio di “sorpresa del torneo”
www.youtube.com/watch?v=-EzaAQPOZqA

AGOSTO

8 italie da italia beach rugby

Agosto, Union mio non ti conosco. Nel mese del solleone, delle ferie e del Calippo il rugby a XV europeo si prende un giusto periodo di riposo, lasciando spazio alle sue varianti: league, touch, beach, underwater… Agli Europei di beach rugby a Mosca l’Italia conquista due splendide medaglie: bronzo per gli uomini e argento per le donne
www.youtube.com/watch?v=wDREN0v37n0

SETTEMBRE

9 pumas olblex

A Buenos Aires la Nuova Zelanda batte l’Argentina 35-17 e vince il Championship per la sedicesima volta in ventitré edizioni.
Di Ioane (2), Naholo, Tuipulotu e Liernert-Brown le mete tutte nere nella partita che vale la conquista del trofeo con una giornata d’anticipo
www.rugby.it/news/2018/09/30/abs-poco-brillanti-ma-vincenti-mentre-i-bokke-affondano-cheika/
www.youtube.com/watch?v=FBpN3x29A9M

OTTOBRE

10 george vs bristol

Partono bene le coppe europee per le italiane. In Challenge il Benetton supera 40-14 Grenoble anche se poi incappa in una rammarichevole sconfitta d’un punto ad Agen. Le Zebre perdono a Bristol ma alla seconda giornata si “vendicano” superando gli stessi inglesi 20-17 al Lanfranchi (nella foto George Biagi in touche).
In Continental Shield dominano le italiane, del resto di fronte a due sole avversarie straniere: Calvisano vince a Tbilisi, Padova a Bruxelles
www.youtube.com/watch?v=xsmuTOBx-o4
www.youtube.com/watch?v=4xSHHnBVWfQ
www.rugby.it/news/2018/10/13/un-calvisano-da-battaglia-vince-a-tbilisi/

NOVEMBRE

11 ita geo

Ci avevano fatto due orecchioni così a forza di “ah ma la Georgia quando la incontrate?”, “non avete coraggio di affrontare i Lelos, eh?”. A Firenze l’Italia trova finalmente i georgiani. E li batte, 28-17. Sugli spalti anche duemila tifosi caucasici
www.rugby.it/news/2018/11/10/italia-missione-compiuta-lelos-battuti/
www.youtube.com/watch?v=vRTW8c-OJrI

Novembre perfetto per la nazionale femminile, che batte Scozia (38-0) e Sud Africa (35-10) e chiude il 2018 con quattro vittorie consecutive, considerando i successi di marzo contro Galles e Scozia
www.youtube.com/watch?v=Pd5-qeapoFo

DICEMBRE

12 trev2

I giocatori del Benetton si rasano i capelli in solidarietà con il compagno Nasi Manu, in cura per un tumore. I “nostri magnifici leoni senza criniera”, come li definisce un forumista, sconfiggono nel rinnovato stadio di Monigo gli Harlequins di Londra 26-21, con meta finale in inferiorità numerica, e si portano in testa al girone di Challenge Cup
www.instagram.com/p/BrMtDW3gphk/

…e il 2019

13 anno nuovo

Caro amico ti scrivo
così mi distraggo un po’
L’anno vecchio è finito ormai
ma con queste foto abbiam provato
a fermarlo qua.
La televisione ha detto che il nuovo anno
porterà il Sei Nazioni
e tutti quanti stiamo già aspettando
Sarà sette volte finale
e festa beh speriamo
Ogni azzurro volerà in Giappone
e anche Minozzi farà ritorno
Ci saranno tante volte le Azzurre
e rugby tutto l’anno
Anche i piloni potranno droppare
mentre i mediani già lo fanno
E si farà la meta ognuno come gli va
e senza troppi drammi qualcuno perderà
Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico
e come sono contento
di essere qui in questo momento

www.youtube.com/watch?v=6-BnI83WbME

Informazioni sull'autore

Rugby.it