Top 12

Si chiude l’andata del TOP12 e la regina ha i suoi due paggetti, un reggicoda e uno chaperon

foto
Scritto da jpr

Rovigo a valanga su San Donà, Verona risorge sui resti di Viadana e Firenze è la migliore delle “seconde” nel TOP12 delle sorprese

E adesso si, il girone di andata del TOP12 si chiude con una regina, il Petrarca, scortata da due paggetti, Rovigo e Valorugby, con un reggicoda, Calvisano e lo chaperon delle Fiamme Oro. Le altre appaiono ormai fuori dal giro che conta, ma tutte dovranno guardarsi dal sentimento di troppa sicurezza, perché le vittime sacrificali, ohibò, si sono rivelate non essere tali.
Il punteggio più roboante arriva dal Pacifici dove il Rugby San Donà cede vistosamente nella seconda frazione all’impeto dei Bersaglieri della Rugby Rovigo lanciati a passo di carica. E pensare che erano stati proprio i panociari ad aprire con una meta di Thwala, ma poi gli ospiti avevano preso rapidamente in mano il timone delle operazioni chiudendo la prima frazione avanti 8-19 grazie, fra l’altro, ad una meta dell’ex Vian. Nella seconda frazione San Donà si avvicina con capitan Derbyshire, ma è un attimo perché Rovigo innesta la quarta e in meno di un quarto d’ora segna ben 5 mete che spaccano in due il match. A tempo scaduto arriva, a parziale riparazione, la meta di Bertetti che, fissando il finale di 27-59 consente ai padroni di casa di racimolare almeno il bonus mete. (Punti in classifica: San Donà 1, Rovigo 5).
Ma il risultato più sorprendente è quello che arriva dal Payanini center dove risorge dalle proprie ceneri il Verona Rugby e cede per l’ennesima volta le armi un sempre più depresso Rugby Viadana. I padroni di casa costruiscono la loro vittoria nel primo tempo, chiuso avanti 19-6, soprattutto grazie alla precisione dalla piazzola di McKinney e ad una meta di Silvestri. Nella ripresa reazione dei mantovani che accorciano fino al 22-18 finale siglato da Tupou, autore di un’altra meta già al 50′. (Punti in classifica: Verona 4, Viadana 1).
Partita molto bloccata e poco spettacolare, contrariamente alle attese, al Quaggia fra Mogliano Rugby e I Medicei, due squadre apparentemente senza patemi d’animo di classifica. Tocca aspettare la mezz’ora perché il punteggio si sblocchi grazie al piede di Newton che chiude il primo tempo su uno striminzito 0-3. Nella ripresa pareggia Jackman, ma è una meta di Schiavon al 76’ a dare la vittoria ai toscani per 3-8. (Punti in classifica: Mogliano 1, I Medicei 4).
Ecco quindi la classifica definitiva del girone di andata:
Petrarca 40, Rovigo e Valorugby 39, Calvisano 38, Fiamme Oro 34, I Medicei 29, Mogliano 26, Viadana 21, San Donà 20, Lazio 14, Verona e Valsugana 13.
Ora il campionato si prende una pausa di due settimane per lasciare spazio alla Continental Sheld e alla Coppa Italia. Ci rivedremo sabato 26 gennaio per la prima del girone di ritorno.

Immagine di testa da un documentario dell’Istituto Luce.

Informazioni sull'autore

jpr