Top 12

Coppa Italia: Valsu in finale, duello sul Po per l’altro posto

valsug
Scritto da Rugby.it

Nel 5° turno vincono Reggio, Padova e Mogliano, pareggio tra Medicei e Viadana. Domenica prossima decisiva Viadana-Valorugby

Valsugana contro Viadana o Valorugby: a una giornata dal termine della fase a gironi la finale di Coppa Italia (30 o 31 marzo) è quasi scritta, sotto il segno della lettera V.
Il Verona, la quarta delle “V” che miravano alla conquista del trofeo, ha salutato oggi le speranze di qualificarsi all’ultimo atto, perdendo nei minuti di recupero a Mogliano e per un solo punto; i Medicei Firenze avevano alzato bandiera bianca ieri, dopo una gagliarda ma inutile rimonta contro Viadana.
Nel prossimo weekend sarà decisivo il “derby del Po” tra Viadana e Valorugby allo stadio Zaffanella, distante solo tre o quattro km dal confine reggiano; le squadre di Filippo Frati e Roberto Manghi sono praticamente alla pari, chi vince va in finale.

Ieri nella prima partita del weekend il Valorugby ha maramaldeggiato alla Canalina contro una Lazio troppo leggera e forse con la testa rivolta al campionato: undici mete per i “Diavoli” (71-7 il risultati), con tre marcature a testa per l’ala Costella, il kicker Gennari e il formidabile centro sampan-neozelandese Vaega.
A Firenze la sfida è stata ben più equilibrata e ricca di pathos, nonostante un andamento inusuale del punteggio: avanti i viadanesi 0-19 dopo meno di mezz’ora e poi rimonta fiorentina culminata al 76’ con la trasformazione del 19-19. Il pareggio finale mantiene in corsa i mantovani (che infatti all’ultima azione, seppur delusi dalla svanita vittoria, hanno calciato fuori) ed elimina i lodevoli Medicei di Presutti.
Oggi pomeriggio la non-ancora-principessa ma ormai ex-Cenerentola Valsugana ha vinto 20-15 a San Donà con mete del solito Pivetta e di Gritti e grazie anche ai piazzati di Roden (4/4, contro lo 0/3 degli avversari), confermando il proprio valore e la crisi di un San Donà che ha comunque segnato tre mete e ha fatto esordire i giovani Dalla Pria e Fabio Schiabel.
A Mogliano la squadra di Cavinato l’ha spuntata 29-28 contro il Verona, con meta decisiva di Delorenzi quasi all’ultima azione nonostante il “rosso” a Bonfiglio a metà ripresa. Risultato altalenante e sempre in bilico (14-13 all’intervallo); cinque mete per i trevigiani contro le tre degli scaligeri, che conquistano così solo un punto di bonus salutando defintivamente la finale.
Si può già provare a ipotizzare la sede della finale: Mantova, Verona, Bologna, Ferrara e Rovigo sembrano le città geograficamente più indicate.

Valorugby Emilia v Lazio 71-7
6’ m Costella tr Gennari, 25’ m Costella tr Gennari, 35’ m Amenta tr Gennari, 39’ m Costella tr Gennari; 41’ m Vaega; 52’ m Vaega tr Gennari, 60’ m Fusco tr Gennari, 63’ m Vaega, 64’ m Gennari tr Gennari, 66’ m Gennari tr Gennari, 72’ m Gennari, 78’ m Di Giulio tr Ceballos.

I Medicei Firenze v Viadana 19-19
3’ meta Tupou tr Ormson, 14’ meta Ormson, 24’ meta Silva tr Ormson, 27’ meta Lupini tr Newton; 41’ meta Cornelli, 75’ meta Brancoli tr Newton.

San Donà v Valsugana Padova 15-20
7’ meta Bertetti, 13’ cp Roden, 31’ meta Pivetta tr Roden, 40’ meta Crisantemo; cp Roden, 73’ meta Gritti tr Roden, 81’ meta Owen.

Mogliano v Payanini Verona 29-28
6′ meta Zanatta tr Gubana, 20′ cp McKinney, 23′ meta Geronazzo tr McKinney, 34′ meta Toai Key tr Gubana, 40′ cp McKinney; 43′ meta Rossi, 48′ cp McKinney, 51′ meta Baldino, 57′ meta Pavan, 61′ meta Spinelli tr Mortali, 80′ meta Delorenzi.

CLASSIFICHE
Girone A: Valsugana 18 punti, Verona 13, Mogliano 9, San Donà 8
Girone B: Valorugby 18 punti, Viadana 16, Firenze 13, Lazio 1

Marcatori
1 M.Gennari (Valorugby Emilia) 53 punti
2 D.Newton (Medicei Firenze) 42
3 M.Mortali (Payanini Verona) 31

Mete
1 J.Toai Key (Mogliano) 4 mete
2 M.Gennari (Valorugby) 3
2 G.Brancoli (Medicei) 3
2 A.Costella (Valorugby) 3
2 F.Geronazzo (Verona) 3
2 C.Vaega (Valorugby) 3

Drop

(foto di repertorio, dalla pagina fb del Valsugana Rugby Padova)

Informazioni sull'autore

Rugby.it