Top 12

Tris d’assi in testa in TOP12

risultati_TOP12_XIV
Scritto da jpr

Nel 14° turno di TOP12 vincono tutte le grandi, mentre le romane rischiano di salutare i loro obiettivi

Una giornata che, probabilmente, segna uno spartiacque nella storia di questa stagione: sono le romane, con due inattese sconfitte, ad accusare il colpo che potrebbe, per entrambe, significare l’abbandono dei rispettivi obiettivi stagionali. Perdono le Fiamme Oro e rischiano di autoescludersi dalla lotta per i playoff, mentre la Lazio cede in casa alla diretta avversaria Verona e vede allontanarsi l’obiettivo-salvezza. Contemporaneamente procede a vele spiegate il terzetto di testa, mentre il Petrarca, pur perdendo terreno, consolida comunque la posizione. Ma vediamo il dettagli.
Vince con bonus al Quaggia la Rugby Rovigo, indubbiamente la squadra più in forma del torneo e attuale favorita per il titolo. I padroni di casa del Mogliano Rugby resistono un tempo, ma poi cedono di fronte alla superiorità dell’avversario. Primo tempo equilibrato e caratterizzato da molte marcature: segnano due volte Majstorovic ed una Ferro per Rovigo, mentre per Mogliano rispondono Ferraro, De Lorenzi ed il piede di Jackman in una frazione che finisce sul 17 pari. Nella ripresa Rovigo aumenta l’intensità degli attacchi e coglie la meta del bonus con Canali al 62’ mentre Chillon assicura la vittoria e fissa il punteggio di 17-25 dalla piazzola. (Punti in classifica: Mogliano 0, Rovigo 5).
Molto più facile il bonus per il Valorugby Emilia, occasionalmente in trasferta a Parma, dove batte il Valsugana Rugby Padova abbastanza agevolmente. Succede quasi tutto nel primo tempo con gli emiliani che al 25’ sono già in bonus con Vaega e chiudono la prima frazione avanti 33-7 con già 5 mete all’attivo. Nella ripresa gli ospiti rassegnati non impensieriscono più di tanto la capolista e l’unica marcatura è quella di Du Preez a 5’ dalla fine che fissa il definitivo 38-7. (Punti in classifica: Valorugby 5, Valsugana 0).
Piuttosto agevole anche l’affermazione del Rugby Calvisano che al Pata Stadium contro un Rugby San Donà in formazione piuttosto rimaneggiata è già in bonus con Luccardi al 27’ in un primo tempo che si chiude addirittura sul 35-0, Nella ripresa i padroni di casa vanno a segno altre tre volte prima di rilassarsi e concedere a Iovu e Riedo il piacere della marcatura; ci pensa Venditti a chiudere la contesa sul 61-14. Da segnalare per Calvisano tre infortuni piuttosto seri fra cui quello all’australiano Lane rientrato oggi dopo lunga assenza. (Punti in classifica: Calvisano 5, San Donà 0).
Rimane agganciato al treno playoff il Petrarca Rugby, sempre in grande emergenza-infortuni, che alla Guizza saluta il neo arrivato Leaupepe che si presenta nel migliore dei modi segnando due mete in un primo tempo che vede i neri subire solo un piazzato di Ormson, cui risponde Menniti-Ippolito autore anche del drop che chiude la frazione sul 17-3. Nella ripresa si segnala solo un piazzato ancora di Orsmon con la partita che finisce 17-6. (Punti in classifica: Petrarca 4, Viadana 0).
Perdono forse il treno dei playoff invece le Fiamme Oro che al Lodigiani partono bene con una meta di Vaccari, ma poi subiscono il ritorno dei Medicei con Mattoccia e Broglia prima che il botta e risposta fra Marinaro e Lupini chiuda la prima frazione coi toscani avanti 17-14. In avvio di ripresa Cornelli va a segno dalla piazzola allungando, ma Andrea Bacchetti riporta i poliziotti ad un punto prima che a 3’ dalla fine, coi cremisi in 13, Cosi trovi la meta del bonus che scrive il finale 27-21. (Punti in classifica: Medicei 5, Fiamme 1).
Gravissima la caduta casalinga al Giulio Onesti della Lazio Rugby che cede di fronte al Verona Rugby, oggi per la prima volta in stagione virtualmente salvo. Partita movimentatissima e ricca di segnature: nel primo tempo ospiti che vanno a segno due volte portandosi sullo 0-12, per poi essere ripresi dai padroni di casa, ma è di Buondonno la zampata che chiude la frazione sul 14-22. Nella ripresa dopo una serie di marcature dalla piazzola arriva la meta tecnica per i veneti che conquistano anche il bonus , obiettivo raggiunto anche dai capitolini con Ercolani per il 31-35 definitivo. (Punti in classifica: Lazio 2, Verona 5).
Questa la classifica aggiornata:
Rovigo, Calvisano, Valorugby 53, Petrarca 49, Fiamme Oro 42, I Medicei 35, Mogliano 26, Viadana e San Donà 25, Verona 22, Valsugana 18, Lazio 17

Informazioni sull'autore

jpr