Top 12

Vittoria per Calvisano che raggiunge Rovigo in testa

logo
Scritto da jpr

Torna alla vittoria anche Mogliano, mentre il Valorugby la spunta di misura su Viadana

Nella seconda mezza sedicesima giornata vincono le squadre di casa; ma se per Calvisano si è trattato di una comoda e in certa misura noiosa affermazione, molto più movimentate ed incerte sono state le partite di Reggio e Mogliano.
Al Mirabello i padroni di casa del Valorugby tremano sino a due minuti dalla fine per agguantare una soffertissima vittoria contro un Rugby Viadana che gioca una delle sue migliori partite stagionali. Il primo tempo vede un avvio buonissimo dei mantovani che con una meta di Menon ed un piazzato del solito Ormson rispondono al kick iniziale di Gennari. Poi Du Plessis rimette avanti i Diavoli che finiscono il primo tempo in vantaggio per 16-13. Ma nel secondo tempo l’indisciplina dei padroni di casa viene pesantemente punita dall’implacabile piede di Brian Ormson che issa i suoi fino a +6. Al 78’ una meta di Amenta riporta i reggiani a -1 e Gennari sorpassa trasformando per il preziosissimo 23-22 finale. (Punti in classifica: Valorugby 4, Viadana 1).
Al Pata Stadium vittoria senza patemi per il Rugby Calvisano che contro un’arrendevole Lazio Rugby raggiunge Rovigo in vetta alla classifica già dopo 20’ con la meta di Casolari che agguanta il più facile dei bonus; chiude la frazione la quinta meta di Martani che fissa un 33-0 senza bisogno di commenti. In un secondo interminabile e noiosissimo (nonché bruttissimo) tempo dopo la meta di Brarda Calvisano sparisce letteralmente dal campo segnalandosi solo per svogliatezza ed indisciplina. Gioca quasi solo la Lazio che ottiene due mete con Coronel e Ceballos prima che Susio chiuda sul 45-14. (Punti in classifica: Calvisano 5, Lazio 0).
Combattutissima invece la partita del Quaggia con il Mogliano Rugby che torna finalmente a vincere mentre il Verona Rugby porta comunque a casa un punto prezioso per la sua classifica. Partono bene i concittadini di Giulietta che vanno in meta con Mortali, ma poi è Edo Ferraro a marcare pesante due volte e mandare i suoi negli spogliatoi in vantaggio per 14-7. Nella ripresa Verona si rifà sotto con due piazzati di McKinney e Buondonno fino al -1 che rimane tale anche dopo le due mete di D’Anna e Rossi per il finale stretto di 21-20. (Punti in classifica: Mogliano 4, Verona 1).
La classifica dopo la sedicesima giornata:
Rovigo e Calvisano 63, Petrarca 59, Valorugby 57, Fiamme Oro 47, I Medicei 39, Mogliano 31, Viadana 30, San Donà 29, Verona 23, Valsugana 19, Lazio 12.

Informazioni sull'autore

jpr