Top 12

Calvisano sbanca il Battaglini e vola in testa

risultati_19a_giornata_top12
Scritto da jpr

Con la miglior prestazione dell’anno Calvisano sconfigge Rovigo e lancia la volata primato

Doveva essere una grande partita e grande partita è stata quella che al Battaglini ha visto il Rugby Calvisano conquistare una vittoria fondamentale nelle lotta per il primato contro una Rugby Rovigo che ha caparbiamente inseguito per tutto il match e che solo a tempo abbondantemente scaduto si è arresa. Una partita vibrante e corretta fra due squadre che si sono fronteggiate spendendo tutto quello che avevano dal punto di vista fisico, tecnico, nervoso e tattico. Alla fine la spunta Calvisano, ma sarebbe sbagliato definire come sconfitto un Rovigo che si è battuto alla pari e che, alla fine, deve rimproverare soprattutto la propria indisciplina che ha fruttato ben 18 punti dalla piazzola ben realizzati da un precisissimo e solidissimo Paolo Pescetto. La partenza è tutta degli ospiti che vanno avanti con due piazzati della loro apertura, cui risponde Mantelli. Il primo vero allungo è dei gialloneri con una bella meta dell’ex Enrico Lucchin, cui risponde immediatamente il pari ruolo Denis Majstorovic. Nuovo allungo di Pescetto con due piazzati, ma in chiusura di frazione arriva la meta di Matteo Ferro che chiude sul 17-17. In avvio di ripresa nuovo allungo di Calvisano con meta di Martani, cui replica Angelini rimettendo tutto di nuovo in parità. Ma di nuovo Pescetto castiga due volte l’indisciplina dei rossoblù prima che arrivi il colpo del ko grazie ad una rocambolesca meta di Garrido che chiude la contesa sul 24-35. Negli ultimi minuti Rovigo prova a conquistare almeno il bonus, ma di nuovo l’indisciplina frena i padroni di casa che con un gesto di nervosismo di Ferro a tempo scaduto prendono un giallo e devono accettare il fischio finale.(Punti in classifica: Rovigo 0, Calvisano 4).
Dietro le due grandi contendenti continua ad inseguire, rosicchiando punti, il Valorugby Emilia che al Giulio Onesti fa bottino pieno contro una Lazio Rugby che, comunque, rifiuta di alzare bandiera bianca. Dopo una meta per parte in avvio le due squadre si ripetono trovandosi sul 12 pari, ma i reggiani fanno poi valere il loro maggior tasso tecnico con due mete che segnano il match e assegnano il bonus già nel primo tempo con due marcature di Amenta e Costella che chiudono il primo tempo sul 15-26 non senza un piazzato in chiusura di Bonifazi. Nella ripresa si rifanno sotto i capitolini con una meta di Ercolani, ma Gennari dalla piazzola e Costella rimettono spazio prima che nel finale la Lazio colga la quarta meta con Bonifazi che vale bonus ed il finale di 27-36. (Punti in classifica: Lazio 1, Valorugby 5).
Cinque punti li fa alla Guizza anche il Petrarca Rugby che in una partita senza storia alcuna asfalta un inconsistente Rugby Mogliano. Bonus per i neri al 31’ con meta di Belluco, che chiude la prima frazione sul 32-0. Nella ripresa i padroni di casa continuano a macinare mete, gioco ed avversario andando a segno altre 4 volte con sigillo finale del rientrante Leaupepe per il finale di, udite udite, 58-0. (Punti in classifica: Petrarca 5, Mogliano 0).
Sconfitta di misura al termine di una partita combattutissima per il Verona Rugby che al Payanini center cede le armi alle Fiamme Oro che si portano via una vittoria con bonus. Partono a razzo i padroni di casa che si portano sul 13-0 con una meta in avvio di Buondonno e due piazzati di Mortali, prima di subire il ritorno dei poliziotti che con mete di Moriconi e McCarthy chiudono il primo tempo a ridosso sul 13-12. Nella ripresa dopo una fase equilibrata strappano le Fiamme grazie a Biondelli e D’Onofrio che conquista il bonus al 67’. Verona non si arrende e conquista un punto nei minuti finali grazie ad una meta di Rossi che chiude la contesa sul 26-29. (Punti in classifica: Verona 1, Fiamme 5).
Allo Zaffanella il Rugby Viadana regala una vittoria con una bella prestazione al suo pubblico contro gli indomiti aquilotti del Valsugana Rugby. Avvio bruciante dei virgiliani che piazzano 3 mete (Tupou, Ormson e Menon) in un quarto d’ora e subiscono il ritorno degli ospiti che si rifanno sotto con Girardi e Barducci che chiudono il primo tempo sul 21-12. In avvio di ripresa Spinelli conquista il bonus per i mantovaniche allungano anche grazie alla precisione di Ormson dalla piazzola. Tornano sotto i patavini con una meta del tallonatore metaman Pivetta, ma Chiappini ed Apperley dalla piazzola piazzano l’allungo definitivo anche se nel finale una meta ospite di Cesaro fissa il finale 41-26 regalando un prezioso bonus difensivo. (Punti in classifica: Viadana 5, Valsugana 1).
Infine al Pacifici larga vittoria di un Rugby San Donà in crescita di condizione contro I Medicei. In 34’ i panociari piazzano 4 mete, aprendo con Schiabel, che valgono già il bonus grazie alla quarta di Reeves prima che Greef dica che anche i toscani sono in campo e chiuda il primo tempo sul 28-5. Nella ripresa è Rodwell che prova a riportare sotto i ragazzi di Presutti, ma in chiusura un piazzato di Lyle e di nuovo Schiabel, che dopo aver “aperto” “chiude” il Pacifici, manda tutti al terzo tempo sul 38-12. (Punti in classifica: San Donà 5, I Medicei 0).
La nuova classifica dopo il diciannovesimo turno:
Calvisano 76, Rovigo 73, Valorugby 72, Petrarca 69, Fiamme Oro 58, Medicei 44, Viadana e San Donà 40, Mogliano 36, Verona 24, Valugana 20, Lazio 15*
*-4 punti di penalizzazione

Informazioni sull'autore

jpr