Top 12

A tre passi dalla fine due giorni per un turno pesantissimo

foto
Scritto da jpr

Ventesima giornata divisa in due con scontri diretti in testa e in coda: il TOP12 si approssima ai verdetti

Una due giorni che potrebbe decidere tantissimo davanti, ma soprattutto in coda in questa ventesima giornata che ancora una volta, purtroppo, sarà spezzata in vari tronconi rompendo l’unitarietà di un torneo bellissimo ed incerto.
Il turno inizia sabato alle 15.00 con un confronto fra squadre tranquille, ma con reciproche ruggini antiche, alla Caserma Gelsomini dove le Fiamme Oro ricevono un tranquillo Rugby San Donà. Lecito attendersi un match spensierato e divertente per noi e per l’arbitro designato, il sig. Matteo Liperini di Livorno, assistito dai gdl Angelucci e Rosella e dal quarto uomo Paluzzi,
Dalle ore 16.00 campo principalissimo il Plebiscito dove si svolgerà la cruciale sfida-salvezza fra i padroni di casa, gli indomiti aquilotti del Valsugana Rugby e il Verona Rugby di Lady Raffaella Vittadello. Le due squadre sono separate in classifica da quattro punti e si disputano la vitale decima posizione che permetterebbe di ripresentarsi ai nastri di partenza della prossima stagione di TOP12. Una vittoria dei veronesi chiuderebbe pressoché definitivamente la questione, mentre un trionfo dei padroni di casa ci regalerebbe due giornate finali infuocate per decidere la salvezza. Match affidato alla direzione del beneventano Vincenzo Schipani, gdl Boraso e Boaretto, quarto uomo Lazzarini.
Ma non di sola salvezza vivrà questo sabato di TOP12, perché al Battaglini gli ammaccati Bersaglieri della Rugby Rovigo, sconfitti due volte in 7 giorni (in campionato ed in Continental Shield) dalla capolista Calvisano, proveranno a rimettere in discussione la vetta del torneo ricevendo il Viadana Rugby dell’ex Pippo Frati che sgombro da pensieri potrà cercare la prestazione sena particolari assilli. Designato per la direzione il sig. Giuseppe Vivarini della sezione di Belluno con l’assistenza dei gdl Vedovelli e Russo, quarto uomo Schilirò.
Sempre alle 16.00 il match del Lodigiani dove I Medicei cercheranno di impreziosire la loro buona classifica contro una disperata, ma non ancora doma Lazio Rugby, le cui speranze di salvezza sono legate ormai ad improbabili imprese e complicatissimi calcoli. Designato per la direzione il lecchese Luca Trentin che sarà coadiuvato dai gdl Tomò e Bertelli, quarto uomo Borraccetti.
Infine alle 19.00 al Pata Stadium il Rugby Calvisano, fresca capolista, deve difendere la posizione conquistata nell’ultimo vittorioso turno ricevendo un Mogliano Rugby che vorrà sicuramente riscattare la bruttissima sconfitta patita nell’ultimo turno contro il Petrarca (un pesantissimo 58-0!). Quale migliore occasione per i ragazzi dell’ex Andrea Cavinato per dimostrare il loro valore? Vedremo chi la spunterà a partire dal fischio d’inizio del sig. Gabriel Chirnoaga di Roma, assistito nell’occasione dai gdl Bolzonella e Locatelli, quarto uomo Rho.
Domenica alle 16.00 match interessantissimo e determinante nella formazione della griglia playoff al Mirabello dove i Diavoli del Valorugby Emilia riceveranno il Petrarca Rugby, ma solo dopo aver mostrato ai propri tifosi il titolo orgogliosamente conquistato la settimana scorsa a Parma, battendo nella finale di Coppa Italia il Valsu. Chi avrà più fame fra i ragazzi di Manghi e quelli di Marcato? Se la vedranno in presenza dello chef, pardon,del l’arbitro cioè il sig. Andrea Piardi di brescia, gdl Bolzonella e Gnecchi, quarto uomo Borraccetti.
Tutte le partite, come sempre, saranno visibili in streaming sul tutubo federale, ma ditemi voi se aprile non è un bel mese per uscire di casa e affollare gli spalti dei nostri stadi!

Informazioni sull'autore

jpr