Nazionali

Rugby a sette, l’Italia tenta l’assalto al sogno delle Olimpiadi

kazomiers
Scritto da Rugby.it

Nel prossimo weekend azzurri e azzurre affronteranno il torneo europeo di qualificazione ai Giochi: il podio come grande e difficile obiettivo

Per il rugby a sette azzurro inizia la settimana più importante dell’anno. Sabato e domenica l’Italia maschile e quella femminile affronteranno il torneo di qualificazione olimpica: gli azzurri a Colomiers in Francia, le azzurre a Kazan in Russia.
In palio in entrambi i tornei un posto alle Olimpiadi e due pass per il torneo intercontinentale di ripescaggio.
Paradossalmente il campo dei partecipanti è un poco meno competitivo di quello degli Europei poiché per varie ragioni mancheranno Galles, Polonia e Romania in campo maschile (al loro posto Lituania, Ucraina e Ungheria) e Galles, Scozia, Belgio, Olanda e Ucraina in campo femminile (rimpiazzate da Germania, Romania, Rep.Ceca, Svezia e Moldavia); ma se la parte medio-bassa del campo partecipanti sarà più morbida, la fascia top rimarrà solidissima.
Grandi favorite Francia, Irlanda, Inghilterra e Spagna in campo maschile, le stesse più la Russia in campo femminile.
L’Italia sembra così avere buone chance di qualificarsi per i quarti ma nella seconda giornata si troverà di fronte ad un compito comunque difficilissimo: vincere almeno due partite contro i top team. Come detto, solo chi arriverà sul podio otterrà la qualificazione olimpica (primo posto) o il passaggio al torneo di ripescaggio (secondo e terzo posto).

GIRONI

Maschi

colomiers copia

Femmine

kazan puls

ORARI

Sabatoprogramma completo della prima giornata maschile a Colomiers
10.22 Italia-Polonia F
12.45 Italia-Francia F
13.28 Italia-Portogallo M
15.52 Italia-Moldavia F
16.35 Italia-Francia M
18.58 Italia-Ungheria M

Domenica
10.00 Quarti, semifinali e finali a Kazan
12.00 Quarti, semifinali e finali a Colomiers

LIVE STREAM
www.rugbyeurope.eu/welcome-rugby-europe-tv

PREZZI D’INGRESSO
Colomiers, Stade Bendichou: 15 € a giornata, 25 € due giornate
Kazan, Tsentral’nom Stadium: entrata gratuita

PAGINE WEB DEI TORNEI
Maschi: www.facebook.com/MenSevensQualifier

ita 2016

un’immagine beneaugurante: le Azzurre felici dopo la conquista del “bowl” tre anni fa a Kazan

CONVOCATI ITALIA
Ventuno giocatori selezionati da Vilk, mercoledì saranno ridotti a dodici. Saccà sembra invece aver già scelto le dodici atlete che partiranno per la Russia centrale, con l’ingresso a sorpresa di Gronda e Gurioli (hanno debuttato alle Universiadi) al posto di Muzzo e Salvadego.

Maschile
Juan Ignacio BREX (Benetton)
Lorenzo Maria BRUNO (Lyons Piacenza)
Massimo CIOFFI (Femi-CZ Rovigo)
Mattia D’ANNA (Mogliano)
Giovanni D’ONOFRIO (Fiamme Oro)
Luigi Niccolò FADALTI (Petrarca)
Davide GALLIMBERTI (Mogliano)
Alessio Gianluca GUARDIANO (S.S. Lazio)
Tommaso JANNELLI (CUS Milano)
Jona MOTTA (Rugby Milano)
Andrea PRATICHETTI (San Donà)
Gianmarco VIAN (Femi-Cz Rovigo)
Convocati per la preparazione ma non scelti per Colomiers: Antl (Rovigo), Bertaccini (Valorugby), F.Bonavolontà (Valorugby), Cornelli (Medicei), Liut (Valsu Padova), Wagenpfiel (Viadana), Zini (Petrarca), Zuliani (San Donà).

Femminile
Micol CAVINA MICOL (Iniziative Villorba)
Giada FRANCO (Colorno)
Alessia GRONDA (CUS Torino)
Laura GURIOLI (Iniziative Villorba)
Isabella LOCATELLI (Monza)
Maria MAGATTI (CUS Milano)
Benedetta MANCINI (Capitolina)
Laura PAGANINI (CUS Milano)
Beatrice RIGONI (Valsugana Padova)
Francesca SGORBINI (Colorno)
Michela SILLARI (Colorno)
Sofia STEFAN (Valsugana Padova)

OLIMPIADI, SQUADRE GIA’ QUALIFICATE

Maschi (7 su 12): Giappone (paese ospitante); Fiji, Usa, Nuova Zelanda, Sud Africa (migliori quattro nella World Series); Argentina (vincitrice qualificazioni sudamericane), Canada (vincitrice qualificazioni nordamericane). Le restanti cinque saranno la vincitrice del torneo europeo, del torneo africano, del torneo asiatico, del torneo oceanico e del torneo intercontinentale di ripescaggio.

Femmine (6 su 12): Giappone (paese ospitante); Nuova Zelanda, Usa, Canada, Australia (migliori quattro nella World Series); Brasile (vincitrice qualificazioni sudamericane). Le restanti sei saranno le vincitrici del torneo europeo, del torneo africano, del torneo asiatico, del torneo oceanico e le migliori due del torneo intercontinentale di ripescaggio.

Informazioni sull'autore

Rugby.it